Uccido l'artista che avete formato (e firmato) voi!

Uccido l'artista che avete formato (e firmato) voi!

L'artista visivo non ha il bisogno, e neanche la necessità, di formarsi natural durante, se sente questo bisogno o questa necessità, sarà sempre incompleto e indefinito: soltanto un ingranaggio produttivo!
L'artista visivo (sapete che io preferisco chiamarlo maggiore), in quanto umano, è una creatura locale, è una creatura del luogo dove abita e soggiorna: essere una creatura locale non vuole però dire essere di fruizione esclusiva.
Oggi nelle sue innumerevoli categorizzazioni di genere, l'artista è un sottomesso che presume d'essere libero, un servo assoluto che sfrutta da solo pensando d'essere padrone di se stesso.
Dovremmo ammazzare la psicologia del sé e cercare modalità creative prive di nome e caratterizzazioni!