Tutti i verbi all'infinito

Inaugura

Lunedì, 20 Maggio, 2019 - 19:00

Presso

Chiostro del Museo Diocesano, Lecce
Piazza Duomo, 5 Lecce

A cura di

Associazione CAVA, APULIART CONTEMPORARY, Elena Sozzo, Rosita Ronzini

Partecipa

Mattia Carlà Alessio Cerfeda Luca Coclite Lorenzo D'Alba Valentina De Florio Giuseppe De Mattia Cristina De Paola Irene Parisi Andrea Schifano

Fino a

Sabato, 29 Giugno, 2019 - 21:00

Tutti i verbi all'infinito

Comunicato

Il paradigma della classe di verbi della prima coniugazione e l’elemento in eterno movimento, il mare.

L’arte contemporanea e la sua necessità di rinnovare,sempre, la propria indagine compositiva, in costante riferimento con la realtà,oltre che con la metafisica dell'immaginario, per restituire linguaggi visivi compiuti.

Dall’interessante pensiero di Franco Cassano in “Il pensiero meridiano”,prende avvio la ricerca, il Mediterraneo nella fattispecie, come luogo del pensiero e della sua, dunque, derivata assonanza con la prima coniugazione dei verbi italiani, si muove la ricerca.

Un elemento così fortemente connotativo del territorio pugliese, diviene ancora una volta il prodromo della riflessione umana e occasione di altra speculazione creativa.

Nel suo fluire di maree, protagonista di diaspore storiche e mitologie senza tempo, protagonista delle più recenti e conflittuali cronache di politica mondiale, cerniera di unione tra lembi di terra,di incontri tra culture,presta il suo derivare all’indagine e alla pratica artistica. Un orizzonte non racchiudibile in una sola unica azione, ma emblema di una moltiplicazione di azioni e verbi, oltre che di meditazione.

Nasce, così il progetto espositivo, Tutti i Verbi all’infinito, a cura dell’Associazione di promozione culturale CAVA, in collaborazione con APULIART CONTEMPORARY, aperto al pubblico dal 20 maggio, presso il Chiostro del Museo Diocesano di Lecce.  

La mostra esporrà i lavori di artisti attivi nella scena contemporanea pugliese, intervenuti a codificare una riflessione comune, per coniugarla, poi, nella forma compiuta di opere inedite. Un impianto unitario, suggellato dalla poliedrica sfaccettatura dell’ampiezza dei differenti media espressivi utilizzati, che spaziano dalla scultura alla fotografia, dai video alla performance.

Un’operazione site-specific, quindi pensata interamente in virtù di un’interazione dialogica, con lo spazio espositivo, luogo sacro e devozionale, carico dello ieratico segno barocco. 

Nove artisti, tra concetto e materia in divenire, nel rapporto dialettico con immaginari visuali, spunti di discernimento critico e di coscienza, sul mare.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 21

Lara Gigante

Come arrivare

categoria