tre artiste sul ring Feuei Tola / Letizia Carattini / Emmanuela Zavattaro

Inaugura

Mercoledì, 21 Febbraio, 2018 - 17:00

Presso

MaMo galleria
ViaPlinio,37

A cura di

Valeria Modica

Partecipa

Feuei Tola / Letizia Carattini / Emmanuela Zavattaro

Fino a

Martedì, 27 Febbraio, 2018 - 10:15

tre artiste sul ring Feuei Tola / Letizia Carattini / Emmanuela Zavattaro

Comunicato

 

Galleria MaMo laboratorio sperimentale arti visive

Via Plinio,37 (cortile interno) galleriamamo@gmail.com

Feuei Tola   / Letizia Carattini  /  Emmanuela Zavattaro

Inaugurazione 21 febbraio ore 17,00 19,00 - orari di chiusura e apertura giornalieri 16,00 alle 19,00  inviare una mail di conferma visite giornaliere

Emmanuela Zavattaro nasce a Cuneo nel 1974, dove ha vissuto la sua infanzia prima che la famiglia si trasferisse a Biella. Ha conseguito la laurea in Scienze dell'Educazione a Torino. Attualmente vive e opera a Biella. Artista con una grande produzione legata a diverse tematiche, presentate alla MaMo galleria una serie di opere che rappresentano ritratti  femminili, realizzati con tecnica mista e collage polimaterici. Il volto, specchio dell’anima, ci riporta ad una dimensione di bellezza, grazia e dolcezza legata essenzialmente alle caratteristiche della femminilità. L‘artista non trascura il dato drammatico del ritratto e l’ introspezione psicologica; volti spesso seri e malinconici scrutano il fruitore raccontando il proprio vissuto. Emmanuela  rende presente ciò che è assente attraverso il ritratto del volto femminile. Nella costante dialettica tra volto antico e moderno, le donne dalle pose e dai gesti armonici, dai lineamenti ondulati, rendono i ritratti di Emmanuela affascinanti e misteriosi, dotati di grande forza e di mistica bellezza.

Letizia Carattini, nata a Santiago del Cile nel 1993, ha vissuto per vent'anni in Svizzera, dove ha frequentato il liceo linguistico. Vive e opera a Milano, frequenta l'Accademia di Belle Arti di Brera. Approfondisce tematiche riguardanti la figura femminile, sintetizzata  attraverso linee schematiche e colori neutri, un unico ritratto con un segno scarno ed essenziale, un colore  sfumato e trasparente. Un racconto poetico quello di Letizia,  che approfondisce tematiche rivolte al mondo del sacro, trasposto in una condizione di laica universalità. Le opere presentate alla MaMo sono connesse con alcuni importanti testi  poetici del 1800. Da William Blake ad Arthur Rimbaud, l’artista è attratta dall’ambivalenza di Bene e Male: un  processo filosofico, religioso, poetico presente nel percorso di vita di ogni individuo, che  riveste un’ importanza considerevole nell’ analisi della condizione umana.

Feuei Tola, artista poliedrica, da diversi anni lavora sul dualismo sport e arte, il pugilato vissuto come una lotta da paragonarsi alla vita reale, per sconfiggere ed esorcizzare il dolore. La passione per il pugilato ha radici profonde: durante l’infanzia seguiva gli incontri di pugilato insieme al padre. Prosegue gli studi artistici all’Accademia di Belle Arti di Palermo e di Barcellona. Le prime mostre e premi risalgono al 1992, ottenuti sia in Italia che all’estero. Vive e opera a Milano; il suo ultimo progetto è “Donne sul Ring”: è costituito da una serie di sculture, dedicate al mondo del pugilato femminile, ai grandi nomi di donne nella storia, il Ring vissuto come una sfida tutta al femminile per ricordare il ruolo creativo forte e combattivo della donna nella società contemporanea. 10 guantoni sono dedicati a 10 eroiche donne: Laila Alì, ex campionessa mondiale di pugilato; Stefania Bianchini, ex Campionessa mondiale di Pugilato; Maria Callas, soprano; Giovanna d’Arco, eroina; Gorgo, regina di Sparta; Mata Hari, spia; Frida Kahlo, artista; Marilyn Monroe, attrice; Feuei Tola, artista; Franca Viola, Donna di onore.

Come arrivare

categoria