Shv-Shp vol 1 - Presentazione at Inferno Store, Sabato 29/02

Inaugura

Sabato, 29 Febbraio, 2020 - 17:00

Presso

Inferno Store Roma
Via Nomentana,113, 00161 Roma

Partecipa

Matias Biglieri, Cecilia Guerra Brugnoli, Riccardo Damiano, FrancescaNana Di Santo, Zoe Ferrara, Flavio Gasperini, Michele Guerrini, Luca Ash Settantuno Iacono, Claudio Kamel, Luigi Liccardo, Gloria Marigo, Roberta Marsigli, Jorio Medici, Michela Biscotto Midossi, Patrizia Migale, Paso Intothevoidvisual, Sparta Salviato, Alessandro Sgarito.

Fino a

Domenica, 29 Marzo, 2020 - 20:00

Shv-Shp vol 1 - Presentazione at Inferno Store, Sabato 29/02

Comunicato

Il titolo "Se ho vinto se ho perso", storico disco dei Kina, incarna alla perfezione la totale assenza di certezze che ruota intorno al fotografare una “scena” di un concerto punk, hardcore, metal o noise. È un atto di coraggio e allo stesso tempo un gesto incauto.
Non sai come andrà, non sai se tornerai a casa con la macchinetta fotografica tutta intera, ma nonostante tutto c’è una passione che, come una calamita, ti lega al palco, ammesso che ce ne sia uno. SHV-SHP è una fanzine collettiva che vuole portare su carta queste sensazioni.

Finalmente sabato 29 febbraio, insieme alle nostre partners in crime di Inferno Store - Roma, vi presenteremo il risultato di mesi di lavoro. Sarà l'occasione anche per festeggiare il nostro terzo compleanno insieme a tutti i nostri amici e alle nostre produzioni.

Ad arricchire la serata le incursioni soul funk dei Jumgal Fever.
Vi aspettiamo dalle ore 17:00 in Via Nomentana 113

INGRESSO GRATUITO

N°O°N° M°A°N°C°A°T°E°
________________________________________________________

Inferno Store Nato nel 2018 tra le mura dello storico Hellnation di Roberto Gagliardi, Inferno Store è un negozio di dischi, libri, fumetti, stampe, cinema, abbigliamento e accessori particolarmente attento alle produzioni indipendenti e artigianali, un punto di riferimento per le sottoculture giovanili della capitale e tanti appassionati di musica.
Showcase, presentazioni di libri e fumetti, mostre, party di ascolto, selezioni musicali, autoproduzioni animano quello che vuole essere un polo culturale e sociale aperto a tutte le individualità attraverso iniziative mosse da un forte spirito diy.
________________________________________________________

Jumgal Fever! nasce nel 2017 da punkrockers con la cotta per il Bronx.
Si fanno i primissimi set per benefit in giro per skatepark e spazi occupati con unico obiettivo di mettere i dischi in stile diy!
________________________________________________________

Il titolo Se ho vinto se ho perso, storico disco dei Kina, incarna alla
perfezione la totale
assenza di certezze che ruota intorno al fotografare una “scena” di un concerto punk, hardcore, metal o noise. È un atto di coraggio e allo stesso tempo un gesto incauto.Non sai come andrà, non sai se tornerai a casa con la macchinetta fotografica tutta intera, ma nonostante tutto c’è una passione che, come una calamita, ti lega al palco — ammesso che ce ne sia uno.

SHV-SHP vuole portare su carta queste sensazioni, mettendo assieme immagini di live scattate con lo stesso spirito attraverso situazioni autogestite ed ambienti DIY nostrani. Il fine non è raccontare i concerti e i gruppi, ma le persone che sono sempre lì ad immortalarli nonostante tutto.
Tutto è iniziato con un semplice invito aperto, lanciato lo scorso 5 novembre. Il risultato è stato sorprendente: decine di fotografi ci hanno risposto e la selezione finale ne conta 18. Abbiamo dato priorità a lavori che mantenessero lo spirito del progetto, privilegiando situazioni autogestite e diy.

Hanno partecipato: Matias Biglieri, Cecilia Guerra Brugnoli, Riccardo Damiano, FrancescaNana Di Santo, Zoe Ferrara, Flavio Gasperini, Michele Guerrini, Luca Ash Settantuno Iacono, Claudio Kamel, Luigi Liccardo, Gloria Marigo, Roberta Marsigli, Jorio Medici, Michela Biscotto Midossi, Patrizia Migale, Paso Intothevoidvisual, Sparta Salviato, Alessandro Sgarito.
___________________________________________________

BiZed Photozines è una microetichetta indipendente di zine fotografiche fondata nel 2017 da Matias Biglieri e Michela Zedda. In tre anni di attività abbiamo stampato diverse zine, sperimentando con ognuna sui formati, l'impianto narrativo, la resa grafica. Con BiZed abbiamo partecipato a festival fotografici e di autoproduzioni (Funzilla Fest, Castelnuovo Fotografia, Scanner Festival).

BiZed Photozines è il nostro primo esperimento editoriale, minuscolo e informe, dalla forte impronta diy: fanzine per noi significa vivere la fotografia in maniera orizzontale, diretta e informale.
 

Come arrivare