La nascita dell' idea by Mariella Ghirardani

Inaugura

Giovedì, 19 Settembre, 2019 - 18:30

Presso

Studio Lombard DCA
V.le Premuda 46

A cura di

Anna d'Ambrosio

Partecipa

Mariella Ghirardani

Fino a

Venerdì, 18 Ottobre, 2019 - 16:00

La nascita dell' idea by Mariella Ghirardani

Comunicato

     La nascita dell'idea 

       MARIELLA GHIRARDANI

 

       Studio Lombard DCA

       19/09_ 18/10/2019

 

       opening 19 sept. h. 18.30

       Apertura straordinaria per Giornata del Contemporaneo : 12 oct. 

 

       A cura di Anna d'Ambrosio

       Il titolo è un omaggio a Gregory Bateson e al suo pensiero , alla credenza che le idee siano in un certo

       modo esseri viventi, soggette a una peculiare selezione naturale e a leggi economiche che regolano e

       limitano il loro moltiplicarsi entro certe regioni della mente.

  

      Amarcord by: Hidetoshi Nagasawa

 

 La mia ricerca si fonda sulle idee , ma non so fino a quale punto possa sviluppare il mio viaggio mentale e la mia battaglia con le idee . Gli artisti ne sono alla ricerca e non è  facile averne . Ad avere belle idee

sono sempre stati pochi , quasi nessuno . Molti usano droghe , alcol , metodi piuttosto stupidi di stancarsi sperando che arrivi una strana immagine credendo sia quella l'idea. Ma la ricerca è molto più profonda e complessa. Se sei malato vengono pensieri , sogni strani , non idee. Spesso mi spingo così lontano , perché è un viaggio senza strada e se riesco ad attivare al punto giusto , trovo idee. Il problema è ritornare.

Molte volte gli artisti , non riuscendo a tornare indietro , si perdono .

      

 Mariella Ghirardani .

     

      […….]" Il mio modo di lavorare , non è legato in senso stretto né ala pittura né alla scultura ma all'opera. Anche se a volte sento il bisogno della tela , del produrre un lavoro da attaccare al muro ….io rimango comunque una scultrice, che realizza opere da terra , da parete , su carta o su tela .

Il vuoto è parte di ogni mio lavoro. Mette in evidenza tutto quello che di concreto e palpabile contiene e sottolinea , rilevando ,ciò che solitamente sfuggirebbe : il contorno dell'opera ….lo spazio , l'aria .

 "Rendere l'idea dello spazio " è su questo che ho iniziato a lavorare ; è questo il principale insegnamento che mi ha lasciato il Maestro HIdetoshi Nagasawa che ci esortava  a indagare la materia in modo ludico ed impulsivo . Il fatto che lui mi abbia assegnato , da studentessa , come primissimo compito , quello di disegnare l'acqua, ha segnato profondamente il mio procedere . Nell'acqua c'è tutto : il movimento , la luce , la profondità , la vita . Nell'acqua ci sono le relazioni dello spazio , che tu devi saper captare tutte in una volta se vuoi rendere il suo senso . Cogliere l'acqua è come sfondare un muro . 

 

Bruno Munari

 

[…] io cerco di essere sempre razionale , meno che nei momenti in cui ricevo una intuizione.In quel caso bisogna essere molto aperti e fare quello che gli orientali chiamano ‘il vuoto ’ , altrimenti non si può ricevere.

 

 il segreto celato

 Mariella Ghirardani opera scientificamente – svelamento delle proprietà – per poi realizzare alchemicamente, allontanandosi dalla sostanza fisica della materia per esplorare l’universo evocativo nelle cose. Il suo è un connubio molto intimo e dialettico che, nel suo caso, non diventa manufatto (merce) ma ALTRO.Nella scultura fatta pittura di Mariella Ghirardani, la prudente geometria dello spiraglio “non con­tiene l’irruzione del fantasma cognitivo ma l’avvento dell’assenza” nel rapporto tra visibile e invisibile, interiore e interno, arte e natura.In tal modo l’artista si procura e nello stesso tempo pratica l’allontanamento da ogni incontro, la riduzione del reale al puro ingombro, al meccanico movimento dell’aprire e chiudere la porta.aprendo e chiudendo la porta dell’attimo con la non percettibilità di ciò che è interno. Così le sue opere Oceano luce , Lost horizon , Thermal Release , Power single#Graphene –Copper , Minimal blu  diventano “il risarcimento di un’attesa, nel miraggio di un incontro”.E dunque, attraverso un vero e proprio rovesciamento dell’approccio scientifico tradizionale e della stessa logica produttiva, il materiale per la Ghirardani non è più solo l’esito di una ricerca finalizzata a migliorare le sue prestazioni tecniche e funzionali, ma è esso stesso “materia d’invenzione”.

In mostra ,allo Studio Lombard DCA , carte , dipinti e sculture ,che in una sorta di  antologica segnano l'evoluzione di questa artista tutta da scoprire .

 

Come arrivare

categoria