JONATHAN LUX | CONSPIRATORS OF PLEASURE

Inaugura

Mercoledì, 27 Settembre, 2017 - 19:00

Presso

Ribot gallery
Via Enrico Nöe 23

Partecipa

Jonathan Lux (1976, Bluefield, West Virginia, USA; vive e lavora a Londra). Ha studiato presso il Royal College of Art di Londra. Nel 2014 ha vinto il premio Valerie Beston Artist’ Trust. Sue mostre personali e collettive si sono tenute presso prestigiosi musei e gallerie internazionali, tra questi: Royal Academy of Arts, Londra, 2016; Marlborough Fine Art, Londra, 2015; Victoria House, Londra, 2014; Henry Moore Gallery - Royal College of Art, Londra, 2013; University of Maine Museum of Art, Bangor, ME, 2011; Crisp-Ellert Art Museum, St. Augustine, FL, 2010; Museum of Contemporary Art, Jacksonville, FL, 2003.

Fino a

Mercoledì, 27 Settembre, 2017 - 21:00

JONATHAN LUX | CONSPIRATORS OF PLEASURE

Comunicato

JONATHAN LUX 

CONSPIRATORS OF PLEASURE

 

27 settembre - 4 novembre 2017

Inaugurazione 27 settembre ore 19

Sarà presente l’artista.

 

orario: da mercoledì a venerdì / dalle ore 15 alle 19.30

sabato dalle 11 alle 18.30

anche su appuntamento

 

RIBOT è lieta di presentare la prima mostra personale in Italia dell’artista Jonathan Lux (West Virginia, 1976, vive e lavora a Londra). Una selezione di opere recenti che raccontano vicende e intrighi umani spiritosi, curiosi e dai tratti surreali.

Conspirators of pleasure rimanda ad un’atmosfera a metà tra il comico e il fantasioso in cui i personaggi creati offrono avventure all’interno di un universo fluido. Il titolo stesso rimanda all’omonimo film del regista ceco Jan Švankmajer (1996), dove lo sviluppo della trama, apparentemente non-sense, ha un unico filo conduttore: la ricerca del piacere che i differenti protagonisti perseguono attraverso feticismi e oggetti per così dire stravaganti. 

I dipinti di Lux  sono una provocazione curiosa che trasporta lo spettatore in un mondo popolato da figure beffarde e grottesche. Calati in scenari di festa e impegnati in tentativi di seduzione più o meno nascosti, questi personaggi rimangono coinvolti in schemi capricciosi e piacevoli inganni. 

Le opere concepite per la mostra esplorano inoltre l’interesse che Lux prova nei confronti della cultura visiva e della letteratura degli Anni Venti e in particolare della figura dello scrittore americano e umorista Jazz Age Thorne Smith (1892 - 1934), i cui romanzi rispecchiano perfettamente le ambientazioni e le atmosfere  che l’artista ama ricreare sulle sue tele. La capacità di rappresentare la frivolezza della società mondana, l’umorismo pungente, l’abilità nel passare da un registro all’altro e le forme caricaturali rese con colori sgargianti sono gli aspetti che prende in prestito dai così detti “anni ruggenti” e che in queste opere si rivelano più che mai senza tempo.

Per Conspirators of pleasure Jonathan Lux ha realizzato uno special project che rispecchia l’essenza del suo spirito eclettico: una serie di opere su carta che intrecciano tecniche manuali e processi di stampa, dove la fonte d’ispirazione iniziale convive e viene completata dal libero e vivace intervento pittorico dell’artista. 

 

 

Come arrivare

categoria