Carlo Monastra "Venti anni dopo"

Carlo Monastra "Venti anni dopo"

Titolo

Carlo Monastra "Venti anni dopo"

Inaugura

Sabato, 25 Maggio, 2013 - 18:00

A cura di

Galleria Studio 71 Palermo

Artisti partecipanti

Carlo Monastra

Presso

Studio 71
Via Vincenzo Fuxa n. 9, Palermo

Comunicato Stampa

Sabato 25 maggio 2013 dalle ore 18.00 presso la Galleria d’Arte Studio 71 Via Vincenzo Fuxa n. 9 Palermo, verrà mostrato il video trasmesso su Carlo Monastra realizzato da Siciliauno in occasione della mostra realizzata nel 1991 dal titolo: “dipingere con la luce colorata”. La proiezione del video, che presenta come è ovvio, i segni del tempo vuole essere una traccia per innescare il “dibattito ed altro ancora ….” sul tema che ha generato la mostra:
Carlo Monastra – “Venti anni dopo”
Scrive Nicolò D’Alessandro nel suo testo di presentazione dell’artista: “Sono trascorsi esattamente 22 anni dalla mostra tenuta alla Galleria Studio 71 dove titolai il mio breve testo di presentazione “Dipingere con la luce colorata”. Mi sorprende, rileggendo ciò che scrissi per le sue ricerche di allora, la coerenza di Carlo Monastra oggi, nel continuare a perfezionare quell’esperienza iniziata con l’ormai “obsoleto” programma Automat91, nel pieno delle esperienze dell’arte digitale che tanta parte ha avuto ed ha nell’uso delle immagini da quelle stagioni in poi. Si può ben dire che oggi tutte le arti, pittura, scultura, musica, cinema, tv si concentrano nel video e nell’uso quotidiano del computer. La strada tracciata tanto tempo fa è diventata la strada nella quale confluiscono tutti i sistemi informativi e l’uso comunicativo dell’immagine nella quotidiana esistenza collettiva. …”
Mentre l’artista in una sua breve riflessione scrive: “ … Mi ritrovo a considerare una sorta di sottile linea temporale, strano nel 1991 realizzavo una mostra evento dove su più computer Amiga scorrevano le immagini create dal mio programma Automat91 ed era proprio in quegli anni che si sviluppa l’arte digitale. Io avevo cominciato diversi anni prima per curiosità con un computer QL della Sinclair, avevo cominciato ad imparare la programmazione in Logo, poi ero passato al Q-Basic, poi ancora all’Amiga-Basic, poi avevo continuato cercare altri linguaggi: “C”, Java, Visual Basic, approdando infine oggi al C#, con il quale adesso programmo. Il QL disponeva di 8 colori, ma con l’uso di retinature si potevano ottenere ancora altri colori, la risoluzione era bassa ed i pixel ben visibili, in compenso l’uso del LOGO già implementato permetteva già interessanti esperienze grafiche. Tutto era registrato su mini cassette magnetiche dedicate, per questo oggi del tutto illeggibili.
Il continuo ricambio delle tecnologie nelle memorie di massa ha spesso determinato la perdita dei dati e questo è un rischio se non si vuole considerare effimero e momentaneo il prodotto digitale, ma mi chiedo, la memoria dell’evento non è forse meglio dell’evento stesso?
Una volta avevo dipinto tutta una strada, lunga più di dieci metri, l’indomani le automobili distruggevano tutto, ma l’evento no, quello era rimasto nella memoria, nei video, nelle foto analogiche e digitali, ora riversate in rete. …”
L’evento prevede inoltre la presentazione di una serie degli ultimi lavori che rimarranno in mostra fino al 1° giugno 2013. Orari delle visite dalle 17.00 alle 20.00 escluso i festivi.

Studio71 Palermo
Via Vincenzo Fuxa, 9 Palermo
Tel. 091 6372862 studio71pa@tin.it

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 502 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)