BALLATA DI UN AMORE INCOMPIUTO, Incontro con l'autore Louis-Philippe Dalembert

BALLATA DI UN AMORE INCOMPIUTO, Incontro con l'autore Louis-Philippe Dalembert

Titolo

BALLATA DI UN AMORE INCOMPIUTO, Incontro con l'autore Louis-Philippe Dalembert

Inaugura

Lunedì, 12 Maggio, 2014 - 18:30

Artisti partecipanti

Louis-Philippe Dalembert è nato a Port-au-Prince, Haiti, nel 1962, ed è uno scrittore già conosciuto anche in Italia, dove ha partecipato a festival e manifestazioni culturali. Vive tra Parigi, Port-au-Prince e Roma. Sua moglie è italiana.

In occasione dell’evento saranno esposte alcune opere dell’artista Bonanni che, nell’ottobre del 2009, a sei mesi dal terremoto, fu il primo artista a presentare nella città ferita una mostra personale intitolata Kyrie Eleison.

Vincenzo Bonanni è nato a L’Aquila nel 1978.  Nel 2009 sostiene la sua città con una performance di videoarte a Dresda (World Heritage Day), nella manifestazione Art for L’Aquila di Londra con un’opera battuta all’asta benefica di Bloomsbury Auctions e con la personale  “Kyrie Eleison” (Palazzo dell’Emiciclo della Regione).
                                                                       Sede e orari:
Lunedì 12 maggio, ore 18.30
LIBRERIA COLACCHI

Via E.Fermi, C.tro Comm. Amiternum, 67100 L’Aquila
Tel: 0862 25310

Presso

Libreria Colacchi
Via Enrico Fermi, L'Aquila

Comunicato Stampa

Presentazione del romanzo
BALLATA DI UN AMORE INCOMPIUTO
(Frassinelli, 275 pp.)
INCONTRO CON L’AUTORE LOUIS-PHILIPPE DALEMBERT

in occasione dell’evento saranno esposte opere dell’artista
VINCENZO BONANNI

“Romanzo d’amore e racconto sociale, il libro riesce a mescolare tragedia collettiva e personale in un intenso crogiuolo di emozioni “ ( La Repubblica)
Nel quinto anniversario del terremoto dell’Aquila, Dalembert scrive il primo romanzo sugli avvenimenti di quei giorni.
La terra trema due volte: un ragazzo haitiano rivive la sciagura della sua infanzia mentre con la moglie abruzzese sfida il conformismo di un piccolo paese e lo sconvolgimento della natura.
Aprile 2009, la terra trema. In un piccolo paese dell’Abruzzo, Mariagrazia, una ragazza dell’Aquila, e Azaka, il suo giovane marito di Haiti, aspettano la nascita del loro primo bambino. Nel paese ci sono ancora molti pregiudizi nei confronti di immigrati e ancora di più nei confronti dei matrimoni misti, ma i due giovani hanno sfidato le convenzioni con coraggio e sicurezza. Sanno di trovarsi dalla parte giusta. Mentre le scosse di terremoto aumentano di intensità e la tensione sale, Azaka ricorda un terremoto che aveva sconvolto Haiti negli anni della sua infanzia, quando le macerie lo avevano sepolto e solo per poco non era morto. Il romanzo di Dalembert alterna al ritmo sincopato degli eventi inattesi e più grandi di noi, il flusso tormentoso dei ricordi e la riflessione acuta sui temi del presente, dall’intervento della politica nella vita dei singoli, alla cultura dell’integrazione dei migranti in mondi sconosciuti.

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 847 visitatori collegati.

Informazioni su 'Benedetta Donato'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)