Antonello Matarazzo – Contro di me

Antonello Matarazzo – Contro di me

Titolo

Antonello Matarazzo – Contro di me

Inaugura

Sabato, 25 Maggio, 2013 - 19:00

Presso

cantina montone / contemporary artistic expressions
Via Parrelle, 149 - 83025 Montoro Inf. (AV)

Comunicato Stampa

PARLA LA POSA INFINITA
A cantina montone, il ritratto onirico di una famiglia antica.
Fisiognomìa e antropologia. È l’opera di un artista glocal.

PRESENTAZIONE MOSTRA

Antonello Matarazzo – Contro di me
26 maggio – 23 giugno 2013
opening 25 maggio ore 19 - 22

cantina montone
Via Parrelle, 149
I – 83025 Montoro Inf. (AV)
info@cantinamontone.com

Antonello Matarazzo – Contro di me inaugura sabato 25 maggio 2013 dalle ore 19 alle ore 22. La personale, poi, sarà visitabile solo su appuntamento dal 26 maggio fino al 23 giugno 2013.

Contro di me – prodotta da cantina montone – presenta una video installazione dal titolo La posa infinita che trae origine da un ritratto storico d’archivio.

Fisiognomìa e antropologia costituiscono parte della riflessione di Antonello Matarazzo. Attraverso queste discipline esplora concetti come quelli di tempo, memoria, identità, cultura, rapporto con lo spazio.
La posa infinita, esempio di questo percorso di ricerca, è uno dei suoi lavori più affascinanti.

L’opera viene esibita in mostra per ripensare oggi l’esperienza del ritratto da diversi punti di vista, entrando in dialogo con il pubblico e creando una riflessione in chiave contemporanea su uno dei temi dominanti della storia dell’arte; affrontando non solo la necessità della rappresentazione, ma anche la funzione, il valore e la finalità. Si realizza in un allestimento specifico che, scelto apposta per cantina montone, lascia il compito allo spettatore di creare ambienti e connessioni possibili.

Usando una vecchia photo de groupe, con l’uso digitale del morphing, l’artista ne muove e anima, quasi impercettibilmente, alcuni elementi interni: un uomo gira lievemente la testa, una donna fa una smorfia, le palpebre battono, una bambina sorride. Le figure immortalate riprendono vita con moti minimi, in virtù anche di un suono ambientale che ridà «all’immagine, […], la sensazione di uno svolgimento in “diretta”» (B. Di Marino); la narrazione dell’attimo prima dello scatto. Così i 40" in loop de La posa infinita rinviano uno slittamento poetico, immaginario e onirico.

Il video “inodore”, ma capace di attivare tutti i nostri sensi, ci fa percepire i bisbigli, le parole, la puzza, un tempo, la provincia. L’inclinazione poi induce chi guarda a proseguire la lettura, e a passare a un livello successivo – post ipnosi – della propria immaginazione. Il culmine è forse lo splendido ribaltamento nel loop, che ridistribuisce le parti gettando lo spettatore nel dubbio e nella revisione acuta del proprio ruolo.
Egli è tale solo nella misura in cui si contrappone a sé stesso (Contro di me).

Antonello Matarazzo. – Artista, film e video-maker (Avellino 1962). Per le sue opere, spesso sviluppate in serie (Miserere; Freaks; Syndrome; ecc.), utilizza materiali (tele, carta, ecc.) e tecniche diverse (olio, acrilico, digitale, ecc.) mantenendo un elettivo interesse per il linguaggio filmico. A mezzo di una capacità di riflessione e appropriazione delle immagini (spesso ispirata a soggetti e storie borderline), dà vita a una ricerca dal forte valore simbolico e metaforico. Le sue opere sono state presentate in numerose mostre personali, festival di videoarte, mostre cinematografiche. Tra queste: Visioni d’arte, Galleria A+A, Venezia (2012); Sguardi sonori, Mole Vanvitelliana, Ancona (2012); Corpo elettronico, Fondazione Rocco Guglielmo, Catanzaro (2012); 54ª Biennale di Venezia, Padiglione Italia - Campania Senses, Museo Cam, Casoria NA (2011); Video su Carta, Fondazione Arnaldo Pomodoro, Milano (2011); Thermaikos International Film Festival, Thessaloniki, GR (2012); Artecinema, Teatro Augusteo, Napoli (2011); Festival Internazionale del Film di Roma, Roma (2009/08/07); Melbourne International Film Festival, Melbourne, AUS (2008); Festival del film Locarno, Locarno, CH (2007); Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, Venezia (2005).

In esclusiva per la mostra, cantina montone ha prodotto alcune one T-shirt dipinte a mano. Le magliette si potranno acquistare durante l’opening del 25 maggio e il ricavato sarà destinato alla produzione del prossimo evento di cantina montone. Inoltre vi sarà un Book corner, a cura di ViVa Liber Edizioni, con libri e cataloghi (arte, letteratura, narrativa ecc.), a prezzi scontati fino al 15%.

Si ringrazia Pasquale Cappa, Raffaella Mauro, Pietro R. Montone, Rosamaria Pinnavaia, Raffaele Sica.

NOTE
cantina montone / contemporary artistic expressions è un progetto dinamico e sperimentale; uno spazio multidisciplinare per indagare i territorî contemporanei e la società nei suoi mutamenti. Fondato nel 2012, dimora nell’ambiente ruvido di una piccola e antica cantina d’impianto sei-settecentesco. Si offre come una finestra sulla cultura: dalle arti visive alla letteratura, dal cinema alla fotografia, dalla poesia alla musica… al vino.

Informazioni cantina montone, via Parrelle, 149, 83025 Montoro Inf. (AV)
info@cantinamontone.com | www.cantinamontone.com

(i) cantina montone è a 30 minuti di auto dall'aeroporto internazionale di Napoli e 45 dalla stessa città; e a soli 15 minuti da Avellino e Salerno.

➥ Scopri come raggiungere cantina montone qui: http://goo.gl/maps/hxG36

Una mostra
cantina montone / contemporary aristic expressions, Pietro Montone

Media partner
PrivilegeTV

Partner tecnici
Massimiliano Sbrescia graphic designer, Q'61, ViVa Liber Edizioni, Alternative, milanobonbon

PRESS OFFICE
cantina montone
Pietro Montone, Press Officer

MAIL
press@cantinamontone.com
info@pietromontone.com

INFO PRATICHE

cantina montone
Via Parrelle, 149
I – 83025 Montoro Inf. (AV)
In auto, da Napoli: A3o + E841
Da Salerno e Avellino: E841
Uscita: Montoro Inf.

Orari di apertura
Sempre su appuntamento

Informazioni
info@cantinamontone.com
www.cantinamontone.com

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Informazioni su ''