BONSAI, le radici dell’Oriente

Inaugura

Mercoledì, 15 Maggio, 2019 - 17:00

Presso

Crespi Bonsai
SS del Sempione, 35

A cura di

Susanna Crespi

Partecipa

Nobuyuki Kajiwara

Fino a

Venerdì, 31 Maggio, 2019 - 19:00

BONSAI, le radici dell’Oriente

Comunicato

Crespi Bonsai per questa sua prima partecipazione a Milano Asian Art moltiplica le sue forze organizzando due importanti eventi, oltre a “festeggiare il compleanno” del suo Museo, unico in Italia dedicato alla millenaria arte del bonsai.

Il primo impegno nasce in partnership con una delle gallerie partecipanti, La Galliavola che dal 15 al 23 maggio presenterà assieme agli oggetti d’arte che danno corpo alla sua mostra, alcuni esemplari di bonsai provenienti dal vivaio di Parabiago: alberi di grande fascino, capaci di stimolare la fantasia e di guidare a un silenzioso e riflessivo dialogo con la natura. Un’esposizione che avrà il suo culmine il 23 maggio quando il maestro Nobuyuki Kajiwara, uno dei più importanti maestri bonsaisti giapponesi, guiderà il pubblico di appassionati d’arte giapponese e di bonsai alla scoperta di questi piccoli capolavori della natura, alberi che possono raggiungere decine se non centinaia di anni e che, sebbene educati in vaso e con altezze racchiuse in pochi centimetri, hanno la capacità di trasmettere la maestosità, l’energia e l’eleganza degli alberi cresciuti in natura.

Il secondo evento di Crespi Bonsai, questa volta organizzato in collaborazione con la giapponese Satsuki Bonsai Association di Kanuma, è l’ottava edizione del Satsuki Bonsai Festival che dal 15 al 26 maggio nella sede di Parabiago avrà come protagoniste le magnifiche fioriture di innumerevoli specie di azalee.

Una mostra unica dove si potranno ammirare le opere realizzate dai grandi maestri della rinomata Satsuki Bonsai Association di Kanuma (Giappone), località famosa proprio per la coltivazione delle Azalee. L’esposizione proporrà innumerevoli e spettacolari varietà di azalee dalle caratteristiche eccezionali e dai fiori multicolori. Bonsai già straordinari per la tipicità della forma e la loro imponenza e maturità, assumono un indiscusso fascino quando in maggio esplodono con la loro splendida fioritura multicolore.

Infine, per tutto il periodo della mostra di Azalee bonsai sarà visitabile il Crespi Bonsai Museum nato il 26 maggio del 1991 per mano di Luigi Crespi determinato a offrire a tutti la possibilità di ammirare in modo permanente una preziosa collezione di alberi in miniatura che portano sulla loro corteccia i segni dei secoli. Oltre a bonsai, anche ultrasecolari come il millenario Ficus retusa Linn, il Museo ospita una collezione di vasi di grande pregio che annoverano esemplari magnifici come quelli di epoca Ch’ing (1644-1911), Tokugawa (1603-1868) e Meiji (1868-1912) tra i quali anche uno con sigillo imperiale. Il Museo propone anche le pietre evocative suiseki, libri e oggetti antichi come gli okimono - statuette in avorio e legno, un armatura da samurai, dei vasi satsuma, monete in argento e statuette in terracotta cinesi ecc. 

Per questo suo impegno Luigi Crespi nel 2012 ha ricevuto dal governo giapponese l’onorificenza “Ordine del Sol Levante, Raggi in Oro e Argento”.

Nel sito di Crespi Bonsai, www.crespibonsai.com, si possono trovare tutte le informazioni utili per gli eventi, le mostre e gli appuntamenti collaterali, nonché per il Museo.

Come arrivare

categoria

inviato da