Milano Asian Art 2019

Inaugura

Mercoledì, 15 Maggio, 2019 - 17:00

Presso

Sedi Varie
Cento Storico, Milano

A cura di

Curatori Vari

Partecipa

Artisti Vari

Fino a

Venerdì, 31 Maggio, 2019 - 19:00

Milano Asian Art 2019

Comunicato

Milano si prepara a ospitare dall’15 al 31 maggio una nuova edizione di Milano Asian Art che come tradizione si snoderà nel centro cittadino per sconfinare, quest’anno, fino a Parabiago. Un itinerario che si allarga perché sono molte le novità di questa decima edizione. Con David Sorgato, La Galliavola, Mirco Cattai e Renzo Freschi che da anni costituiscono l’ossatura portante della manifestazione, il 2019 vede ingresso di tre nuove gallerie milanesi: Esh Gallery, Mastromauro Japanese Works of Art e Oro Incenso e Mirra, mentre Crespi Bonsai è un nuovo partner che si unisce alle prestigiose collaborazioni del MUDEC-Museo delle Culture e del Museo Poldi Pezzoli.

Tutte le Gallerie presentano un cartellone di mostre di qualità, interessanti anche per chi non è esperto d’Oriente ma è amante del bello, dell’armonia che queste opere esprimono e, da quest’anno, anche della natura nella “rilettura” dei maestri bonsaisti.

Studiate e realizzate con rigore e professionalità le dieci mostre tematiche danno vita a un stimolante ventaglio di proposte culturali e artistiche che presentate da realtà differenti, museo e mercato, pongono il visitatore di fronte a due modi differenti di esporre l’opera d’arte e, in conseguenza, di fruire dell’opera stessa.

Se le collezioni museali si possono ammirare e godere con gli occhi, stimolando immaginazione e fantasia, quelle nelle Gallerie private consentono un rapporto più intimo laddove un oggetto d’arte può essere toccato percependo quelle sensazioni che talvolta solo la materia può stimolare, come ambirne il possesso…

Le dieci esposizioni offrono interessanti spaccati del mondo orientale visto di volta in volta sotto luci ed aspetti diversi, da quello sociale a quello religioso a quello artistico spaziando dalle epoche più antiche al mondo contemporaneo, passando dall’India alla Cina al Giappone, dalla ceramica antica e moderna all’arte tessile antica e al ricamo anche contemporaneo, dalla scultura d’alta epoca ai gioielli e all’oreficeria dei Maharaja…

Un ventaglio di espressioni artistiche che oggi, in nome della commistione che intreccia oriente a occidente come accompagna l’antico al moderno, godono il favore delle mode, l’interesse dei collezionisti ma anche quello di dealer internazionali, specialmente asiatici, sul mercato del Vecchio Continente, Italia compresa.

Dal 15 al 31 maggio presentando un biglietto d’invito di una delle Gallerie che partecipano all’edizione 2019 dell’evento si potrà beneficiare dell’ingresso omaggio per due persone al Museo Poldi Pezzoli.

Come arrivare

categoria

inviato da