VINICIO SCOTTI - Sensazioni di Liguria

Inaugura

Sabato, 18 Maggio, 2019 - 17:00

Presso

SATURA Palazzo Stella
Piazza Stella 5/1

A cura di

Andrea Rossetti

Partecipa

Vinicio Scotti

Fino a

Venerdì, 31 Maggio, 2019 - 19:00

VINICIO SCOTTI - Sensazioni di Liguria

Comunicato

S’inaugura sabato 18 maggio 2019 alle ore 17:00 nelle suggestive sale di Palazzo Stella a Genova, la mostra personale di Vinicio Scotti “Sensazioni di Liguria” a cura di Andrea Rossetti. La mostra resterà aperta fino al 31 maggio 2019 con orario dal martedì al venerdì 9:30–13:00/15:00–19:00, il sabato 15:00–19:00.

 

Nelle prime prove fatte a china - ed erano gli anni Sessanta - dimostrava già l'intraprendenza di voler segnare ogni dettaglio, per dare alle sue immagini una struttura formale in linea coi contenuti. In seguito è gradualmente passato ai momenti magici di un'azione pittorica in grado di ri-arrangiare il proprio metodo descrittivo, implementando l'icasticità di suggestioni personali prese e condivise come una specie di mitologia in produzione propria.

Tecnica e cura nell'osservazione, e circa cinquant'anni di carriera, sono serviti a Vinicio Scotti per dimostrare oggi come in pittura possano convivere pacificamente un aspetto descrittivo-disegnativo, e quello intensamente cromatico-espressivo, senza che nessuna delle due istanze prevalga sull'altra. Importante per l'artista è mantenere una sostanziale equidistanza tra osservazione e azione, tra ciò che è reale e quanto concerne la sua riproduzione; ritornare perciò senza sovrabbondanti formalismi al proprio compito di narratore in grado di comporre un figurativo simbolicamente inteso, dove ogni elemento sia a sua volta soggetto narrante a sé, autonomo ma assolutamente non alienabile dalla scena, di cui è parte funzionale.

Scotti col tempo ha maturato la convinzione pratica di riportare il figurativo - e in particolar modo i luoghi di una Liguria incontrata e vissuta in prima persona - alla funzionalità piena di un racconto post-imitativo, memento sociale che stimolando la contemplazione sincretizzi la presenza di un territorio architettonicamente e orograficamente specifico, indicandone la bellezza quanto ricordandone universalmente i valori di fragilità e impermanenza. Testimonianza di un'espansione visuale diretta a condizionare emotivamente le immagini, riprendendo quei luoghi come spazio per azioni passate e future, come scene segnate dalla friabilità cromatica di riflessi cielo/mare mutuati dall'Impressionismo.

categoria