Tobia Ravà. Scintille di conoscenza

Inaugura

Venerdì, 23 Ottobre, 2020 - 11:00

Presso

Liceo Artistico Statale di Verona
Liceo Artistico Statale di Verona

A cura di

Maria Angela Giubelli

Partecipa

Tobia Ravà

Fino a

Sabato, 14 Novembre, 2020 - 13:00

Tobia Ravà. Scintille di conoscenza

Comunicato

Si inaugura venerdì 23 ottobre 2020 alle ore 11.00, nello spazio Galleria Aperta del nostro Liceo, l’esposizione dal titolo “Scintille di conoscenza”, una selezione di alcune opere significative di Tobia Ravà a cura della prof.ssa Maria Angela Giubelli.

L'esposizione prosegue fino al 14 novembre 2020, dal lunedì al venerdì dalle ore 08:00 alle ore 18:00, il sabato dalle ore 08:00 alle ore 13:00.

Scintille di conoscenza

L'arte di Ravà nasce da una profonda conoscenza della cultura ebraica, nella quale ha le radici la sua storia personale e familiare. La sua singolare cifra stilistica è il frutto di diverse esperienze filosofiche e artistiche, che comprendono il pensiero mistico anticoma ricordano anche più moderne contaminazioni con il graffitismo di Haring, o con le precedenti esperienze post belliche legate al segno e alla ricerca calligrafica che Ravà ha implicitamente compreso grazie alla pratica della grafica.Tra gli ingredienti della sua cultura complessa, emerge soprattutto l'esoterismo derivante dagli studi della Kabbalah e della Ghematria. Secondo la Kabbalah le forze di un ordine superiore agiscono nel mondo in un sistema complesso di segni correlati. L'universo è creato attraverso la parola e ogni parola per la Ghematria ha un corrispettivo numerico che svela un mondo di perfette combinazioni di senso. Attraverso un paziente lavoro l'artista, Moderno Alchimista, scopre il riconoscimento dei legami antichi e ricompone l'ordinata perfezione del mondo, essenza di vera bellezza tra l'Infinito e il finito. La nuova scintilla della conoscenza brilla più dell'oro. Nelle creazioni di Ravà tutto è illuminato, come gli antichi mosaici bizantini della Venezia che gli è familiare o come la mappa siderale degli astri. La sua è una pittura vibrante di luce, nella quale lettere e numeri percorrono ogni dettaglio del reale, in labirinti spiazzanti o in immagini incantate, rivelando altri mondi, definiti e commensurabili. È un felice proliferare di segni, che annulla la distinzione tra soggetto e sfondo e sembra proseguire, inarrestabile, al di là del finito limite del quadro.

Maria Angela Giubelli

Tobia Ravà vive e lavora fra Mirano e Venezia. Ha frequentato la Scuola Internazionale di Venezia e Urbino. Si è laureatoin semiologia delle arti con Umberto Eco a Bologna e ha avuto come maestri Renato Barilli, Omar Calabrese e Flavio Caroli. Le sue opere sono state esposte in tutto il mondo. La sua attività di studio spazia dalla cultura della mistica ebraica fino alla ricerca in ambito matematico. Dal 2004, con la moglie Maria Luisa Trevisan, ha fondato PaRDes, laboratorio di ricerca d'arte Contemporanea e di confronto fra vari artisti, anche relativamente a percorsi interculturali.

È invitata all’inaugurazione la classe 4G accompagnata dalla Prof.ssa Lorella Pasetto

Galleria Aperta del Liceo Artistico

Referente prof. Massimo Girelli

Come arrivare

categoria