THE REFLECTING POOL | Impenetrable

Inaugura

Venerdì, 16 Ottobre, 2020 - 18:30

Presso

PIscina Cozzi
viale Tunisia 35

A cura di

Laura Lamonea

Partecipa

Giulio Frigo

Fino a

Lunedì, 16 Novembre, 2020 - 21:00

THE REFLECTING POOL | Impenetrable

Comunicato

Dopo il successo del primo capitolo dedicato a Enrique Ramirez presso la piscina Romano, Video Sound Art cambia sede e dal 16 ottobre alla piscina Cozzi presenta la seconda mostra monografica dedicata all’artista GIULIO FRIGO con interventi musicali a cura di Sentieri Selvaggi e contributi video di teorici contemporanei.

 

VIDEO SOUND ART, il festival e centro di produzione dedicato all’arte contemporanea, a partire dal 16 settembre celebra i suoi 10 anni di attività con un ciclo di mostre monografiche, concerti e screening program nella cornice delle storiche piscine Guido Romano e Cozzi di Milano.

Il progetto è stato realizzato con il sostegno di Fondazione Cariplo, Regione Lombardia, con il contributo di MiBACT, con il patrocinio del Comune di Milano e con la collaborazione di Milanosport e del Touring Club Italiano.

 

SECONDO CAPITOLO

16 ottobre - 16 novembre, Piscina Cozzi

 

A seguito della prima parte del festival, svoltasi presso la piscina Romano con la mostra personale dell’artista cileno Enrique Ramirez, finalista al premio Duchamp, preludio all’esposizione al Centre Pompidou di Parigi, Video Sound Art presenta la seconda mostra monografica dedicata all’artista italiano GIULIO FRIGO.

 

Giulio Frigo (1984) è ad oggi uno dei più promettenti e interessanti giovani artisti nel panorama italiano per la sua capacità di riflessione estremamente raffinata e sofisticata sulla pittura, la luce, e il colore.

Il progetto espositivo è risultato vincitore per la qualità curatoriale nell’ambito del bando Exhibit Program - promosso dalla Direzione Generale di Creatività Contemporanea del MiBACT - per la sua capacità di far convivere l’espressione artistica con l’attività sportiva della piscina, che rimarrà aperta ai nuotatori per tutta la durata della mostra.

 

Nella grande tribuna che si affaccia sulla vasca interna, l’artista presenta la nuova installazione complessa, composta da due grandi dipinti e uno corridoio di tubi in pvc attraversabile dai visitatori.

Il percorso prosegue con altre opere pittoriche esposte nell’antico bagno mosaicato degli anni ‘30, uno spazio normalmente inaccessibile al pubblico che sarà riaperto in occasione della mostra e ospiterà la sonorizzazione composta da Carlo Boccadoro, direttore artistico dell'ensemble Sentieri Selvaggi

 

L’interazione tra arte e musica contemporanea, innovativa per la sua modalità inclusiva, è uno degli elementi centrali di questa edizione, in particolare di questo secondo appuntamento che rientra nel progetto Kunsthalle for music vincitore del bando Cultura di Qualità della Fondazione Cariplo.

Il protagonista per la parte musicale è l’ensemble Sentieri Selvaggi con il suo direttore Carlo Boccadoro, che ha curato e realizzato la sonorizzazione, frutto di una residenza con l’artista per approfondire la stretta connessione tra immagine e suono.

 

Nel percorso espositivo saranno presenti anche contributi video di teorici contemporanei connessi alle tematiche del festival. A differenza dei classici talk, sono previsti dei televisori, disseminati nel percorso, su cui il visitatore può vedere i brevi video preregistrati. Questa scelta curatoriale nasce da uno dei grandi quadri esposti, raffigurante quattro presentatori della Rai, a testimonianza del legame che l’artista ha con il mondo della televisione.
 

Il terzo capitolo della X edizione è previsto dal 23 novembre al 3 dicembre: la piscina Cozzi diventa sede dell’esposizione delle opere vincitrici dell’open call 2020, realizzata in collaborazione con il Touring Club Italiano che si concluderà il prossimo 30 settembre.

Quest’anno la giuria di selezione è composta da collezionisti, docenti e archivisti:

Diego Bergamaschi, Vicepresidente del ClubGamec, Associazione Amici Museo Gamec di Bergamo
Andrea Boghi, Membro del comitato direttivo di Collective, Associazione Italiana di Collezionisti d’Arte
Luca Lo Pinto, Direttore Artistico del museo MACRO di Roma
Ilaria Parma, Archivista del Touring Club Italiano
Luciana Senna, Archivista del Touring Club Italiano
Francesco Tedeschi, Professore di Storia dell’arte contemporanea all’Università Cattolica del Sacro Cuore

 

IL FESTIVAL

a cura di Laura Lamonea

Video Sound Art festival dal 2011 sostiene la nascita di nuove produzioni riflettendo sulle trasformazioni del linguaggio installativo come risultato di un processo di ibridazione delle discipline tradizionali: scultura, architettura, cinema, teatro.

Le opere nel corso degli anni sono state presentate al pubblico in contesti espositivi lontani dai circuiti distributivi ordinari, con l’intento di  testare la capacità di adattamento dei progetti artistici all’interno della società:  mostre collettive presso scuole pubbliche (Biennale Manifesta, PA, Liceo Volta, MI), sotterranei (Ex Albergo Diurno Venezia, MI - Ali Kazma) , sale teatrali (Teatro Franco Parenti | Bagni Misteriosi MI - Yuri Ancarani). Dieci anni di tentativi durante i quali gli artisti hanno partecipato allo sviluppo di modelli di condivisione sociale, rivisitando spazi pubblici, relazionandosi con visitatori casuali.  

Anche quest’anno la dimensione espositiva trasforma gli impianti sportivi delle piscine Romano e Cozzi, le storiche vasche di Milanosport, mettendo in dialogo le produzioni artistiche con il dibattito contemporaneo, e convivendo - durante i mesi autunnali- con le attività destinate allo sport.

 

INFORMAZIONI

16 ottobre - 16 novembre
Piscina Cozzi
Viale Tunisia, 35, Milano
Opening: venerdì 16 ottobre

Orari:
giovedì e venerdì, dalle 18 alle 23
sabato e domenica, dalle 15 alle 19
lunedì 16 novembre, dalle 18 alle 21

Biglietto d’ingresso
 5 euro

Come arrivare

categoria