Tetsuro Shimizu - Spazio obliquo

Inaugura

Martedì, 27 Novembre, 2018 - 19:00

Presso

Antonio Battaglia
via Ciovasso 5

Partecipa

Tetsuro Shimizu

Fino a

Giovedì, 27 Dicembre, 2018 - 20:15

Tetsuro Shimizu - Spazio obliquo

Comunicato

 

la Galleria Antonio Battaglia ha il piacere di inaugurare la prima personale in galleria dell’artista giapponese Tetsuro Shimizu (Tokyo, 1958).

In mostra tutte opere pensate per lo spazio che l’artista ha realizzato negli ultimi due anni, lavorando anche su una maquette in scala della galleria.
Shimizu lavora da sempre sulla costruzione del quadro con la sagomatura della tela con telai da lui stesso costruiti, in cui la pittura entra in profonde fenditure nel telaio stesso, uscendo così dal perimetro abituale del quadro confrontandosi con uno spazio altro.

Le costanti della mostra sono la forza e la meditazione sulla pittura, sempre attuale nei linguaggi dell’arte visiva. La manualità è una delle peculiarità nel lavoro di Tetsuro Shimizu, l’artista si serve di tecniche antiche come la preparazione delle tela grezza con la colla di coniglio dando così profondità e densità alle vibranti pennellate di pittura ad olio dai colori accesi di un “giapponese mediterraneo”.

Tetsuro Shimizu vive e lavora a Milano dal 1987, dove si forma all’Accademia di Brera studiando pittura nella cattedra di Gottardo Ortelli, con il quale crea un sodalizio esponendo insieme in diverse mostre sulla Pittura aniconica, l’ultima nel 2015 in galleria “Bressan, Ortelli, Shimizu”, in contemporanea alla Galleria Il Milione, dove poi Shimizu ha tenuto l’ultima personale a Milano nel 2016.

Catalogo in galleria con un testo di Giuseppe Boninii 

Come arrivare

categoria