Spiriti Liberi

Inaugura

Giovedì, 15 Luglio, 2021 - 17:30

Presso

Ospizio Giovani Artisti
via Cernaia 15, Roma

A cura di

Werther Germondari

Partecipa

Kim Cums, Cyril Delon, Wylie Duffy, Rossella Ferrero, Nora Geist, Werther Germondari, Allison Kotzig, Marisa Papen, Andrea Roccioletti

Fino a

Lunedì, 26 Luglio, 2021 - 20:00

Spiriti Liberi

Comunicato

Mostra: SPIRITI LIBERI

Artisti: Kim Cums, Cyril Delon, Wylie Duffy, Rossella Ferrero, Nora Geist, Werther Germondari, Allison Kotzig, Marisa Papen, Andrea Roccioletti

Luogo: Ospizio Giovani Artisti, via Cernaia 15 - Roma

Inaugurazione:  Giovedì 15 Luglio 2021, h17.30 (fino h20)

Periodo:  15 - 29 Luglio 2021

Orario:  solo su appuntamento, scrivendo a wgermondari@mac.com

Mancanze di rispetto, vere e false, presunte, sacro e profano, riflessioni spirituali e apparizioni... la nuova mostra della serie (S)exhibitions presenta opere provocatorie e controverse sul rapporto religione-spiritualità-sesso, con tutte le conseguenze del caso.

Attenzione: L’ingresso alla mostra sarà consentito solo a persone maggiorenni, e nel rispetto delle norme anti-covid.

Kim Cums (?????, Australia, 1990) è una regista erotica con esperienza sia davanti che dietro la macchina da presa. Ha iniziato la sua carriera come attrice nel settore nel 2013, girando scene per molte società, tra cui Porn Fidelity, Teen Fidelity, Yanks, Ersties, Girls Out West e Permission for Pleasure. Dopo aver acquisito esperienza come performer, nel 2016 ha lanciato la sua società di produzione e il suo sito Web, KimCums.com. Il suo obiettivo nel produrre porno è quello di creare contenuti che suscitano e incoraggiano gli altri a esplorare le proprie fantasie e sessualità.

Cyril Delon (Parigi, Francia, 1976). Appassionato di cinema fin dalla sua infanzia, Cyril ha creato la sua produzione quando era studente a Perpignan, nei primi anni 2000. Realizza video musicali, documentari e soprattutto cortometraggi, tra i quali alcuni sono stati premiati in festival e sono stati trasmessi in TV su canali nazionali francesi. Cyril sta scrivendo e preparando il suo primo lungometraggio.

Wylie Duffy (Nashville, USA, 1985) è una fotografa e attivista che vive e lavora a Seattle, il cui obiettivo principale è concentrarsi sulle voci meno rappresentate della società. A parte le sue opere d'arte visiva metafisica è fotografa professionista per prostitute, concerti ed eventi. Il suo video in mostra ci parla di streghe sexy, in cui una divinità viene evocata attraverso un incantesimo magico, e il risultato è più un sogno che un incubo, che diventa realtà.

Rossella Ferrero (Moncalieri, 1995). I suoi studi seguono la linea dell’arte frequentando il Liceo Artistico e successivamente laureandosi all’ Accademia Albertina di Belle Arti di Torino nel 2018. Espone i propri lavori in mostre collettive e personali a Torino e in Europa, collaborando anche con alcuni comuni per la realizzazione di opere ambientali e performance urbane. Rossella si propone di creare opere che suscitino curiosità e domande in chi osserva, lasciando sempre all’osservatore lo spazio per un’ interpretazione personale.

Nora Geist (Udine, 1981), vive a Londra dall’età di cinque anni. Psicoanalista, fotografa sperimentale ed erotica,analizza il potere femminile contro la forza maschile: “la forza è fugace e propulsiva, mentre il potere è costante. La forza inghiotte il desiderio, ma il desiderio non può essere digerito. L'unità del fallo con il pene è breve. Il fallo è il significante della potenza mentre il pene è il significante del genere maschile; il primo a volte incapsula il secondo. Quando sono uniti, l'unione è sublime, e ciò che ne risulta è un potere e una forza assoluti, ma finiti. Quando sono separati, diventa chiaro che chiunque - in particolare le donne - può avere il fallo anche senza pene, o che un uomo può avere un pene, ma non il fallo, o il potere”.

Werther Germondari (Rimini, 1963) Artista visivo, performer e filmmaker. Attento a dinamiche innovative sperimentali neo-concettuali che si caratterizzano per un gusto ironico e surreale, svolge dai primi anni ottanta una ricerca attraverso numerosi media espressivi. Ha partecipato a esposizioni in gallerie private e spazi sperimentali internazionali, alternando installazioni d’ambiente, videowork e atti performativi, focalizzando l’attenzione su elementi nascosti, attinenti a una visione reale, sociale e politica. Nel 2013 ha ideato l’Ospizio Giovani Artisti.

Allison Kotzig (New York, USA, 1971) è un'artista internazionale di installazioni, mixed-media e video. Le sue stimolanti e spesso divertenti opere in 3-d evidenziano le correnti misogine nella cultura attraverso l'uso di vagine da sex-store, giocattoli, polaroid trovate e altri oggetti. Il suo lavoro video affronta l'interfaccia onirica tra realtà e trance e la nostra connessione individuale con l'Infinito e l'Universo. È coinvolta nel progetto nomade di arte pubblica, Giants in the City, che porta sculture monumentali gonfiabili nelle città di tutto il mondo.

Marisa Papen (Limburg, Belgio, 1992). Dopo il liceo ha studiato marketing. Nel 2015 ha iniziato a lavorare come modella per Playboy. Nel 2016 ha pubblicato un calendario in cui ha affrontato il problema della plastica nell'oceano. Un anno dopo la Papen ha fatto notizia in tutto il mondo quando è stata fotografata nuda nei templi egiziani. A causa di questo, è stata arrestata per aver scattato foto di nudo, il che comporta una fedina penale in Egitto. Nel 2018, ha posato nuda per fotografie in Vaticano e a Gerusalemme. L'obiettivo di Papen è quello di ‘desessualizzare’ il corpo.

Andrea Roccioletti (Torino, 1979). Performer, artista visivo e scrittore.“Appassionato del classico come del postorganico, dell’arte weird e pop ma anche dell’arte introversa, ho collaborato e collaboro con gente di teatro, gente d’arte e sperimentatori di sonorità, esplorando inedite forme di condivisione e dialogo. In permanente ridefinizione di me, gravito attorno al centro che, come isola vista dal largo, mi attrae con il proprio entroterra misterioso”. Ha presentato le sue opere in diverse occasioni, tra cui Palazzo Orsini (Viterbo), la Galleria Momus e la Torino Art Gallery (Torino).

Come arrivare

categoria