SC ART O (Group show)

Inaugura

Martedì, 14 Settembre, 2021 - 16:00

Presso

CSA Farm Gallery
Via Vanchiglia 36 – 10124 Torino

A cura di

Antonio Agresti e Marcello Corazzini

Partecipa

Antonio Agresti – Enzo Bersezio – Calogero Marrali – Guido Persico - Valeria Sangiorgi – Claudio Totoro

Fino a

Sabato, 2 Ottobre, 2021 - 19:00

SC ART O (Group show)

Comunicato

CSA Farm Gallery

Iscritto ANGAMC

Via Vanchiglia 36 – 10124 Torino

www.csafarmgallery.wordpress.com info@csafarmgallery.it https://www.facebook.com/csafarmgallery https://www.instagram.com/

marcellocorazzini/ tel. +39 3397796065

TITOLO ESPOSIZIONE: SC ART O (Group show)

DURATA ESPOSIZIONE: dal 14/9 al 2/10/2021

ARTISTI: Antonio Agresti – Enzo Bersezio – Calogero Marrali – Guido Persico - Valeria Sangiorgi – Claudio Totoro

INFO: Anteprima in occasione di Exhibi.to dal 14 al 18/9/2021 con orari 16/20 Prosegue fino al 2/10/2021 con orari dal martedì al sabato 16/19.30 aderendo CSA Farm Gallery alla Settimana europea per lo sviluppo sostenibile (European Sustainable Development Week, ESDW) 20/26 settembre 2021 DESCRIZIONE PROGETTO: CSA Farm Gallery di Torino, sede espositiva di Mauric Renaissance Art associazione culturale, intende presentare il progetto espositivo dal titolo SC ART O (da un’idea dell’artista e architetto Antonio Agresti e a cura del gallerista Marcello Corazzini) aderendo così alla Settimana europea per lo sviluppo sostenibile (European Sustainable Development Week, ESDW) 20/26 settembre 2021. In questa mostra collettiva sono coinvolti sei artisti operanti in area piemontese e del centro Italia: Antonio Agresti, Enzo Bersezio, Calogero Marrali, Guido Persico, Valeria Sangiorgi, Claudio Totoro. Il 12° obiettivo dell’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile è volto, in particolare, a garantire modelli di consumo e produzione sostenibili e, nell’ambito della ricerca di ogni singolo artista presente in esposizione, è vivo un denominatore comune cioè “adottare un approccio rispettoso dell’ambiente ai prodotti chimici e ai rifiuti. Il volume dei rifiuti dovrà essere notevolmente ridotto, tra le altre cose grazie al recupero” ! Nell’era digitale ed altamente tecnologica che stiamo vivendo, gli artisti presenti utilizzano, per la realizzazione delle proprie opere, materiali altrimenti destinati alla distruzione. Attraverso tecniche manuali semplici e con grande perizia, raccontano al mondo la loro poetica ed il proprio impegno artistico e civile. Con le opere entriamo direttamente nell’immaginario dell’artista: - Antonio Agresti, recuperando materiali lignei (listelli, tavole) e vecchi manifesti stradali realizza sontuosi ed eleganti geometrici bassorilievi, affascinanti per i colori e la elegante composizione; - Enzo Bersezio, da una lunghissima tradizione familiare, recupera tavole di legni ed essenze diverse e apparecchiature tecnologiche in disuso che ricopre con strati di carte e cartoni, verniciandole infine con diafaniche bianche velature; - Calogero Marrali crea, con plastiche trovate e coloratissime verniciature, un mondo ironico, fiabesco, fantastico in teche di vetro, come fossero reliquie; - Guido Persico stratifica eleganti e geometriche composizioni in carte di plotter usate, ripiegate e cucite con estrema cura, dipingendo con colori generati dall’uso di colla, cenere e inchiostri; - Valeria Sangiorgi, fotografa, presenta una serie di lavori disegnati su carta, collages con frasi e testi dettati dalle ultime restrizioni della nota crisi sanitaria, raccontandoci un periodo della propria vita attraverso parole-visive; - Claudio Totoro presenta un suo poetico mondo “circense” utilizzando cartoni, legni, fili di ottone, rete metallica e plastiche coloratissime. Piccoli, calibrati singoli gesti tesi alla salvaguardia del mondo che ci circonda e che tutti viviamo, possono generare un rinnovamento delle coscienze “aumentando la consapevolezza su questioni importanti”.

Come arrivare

categoria