Roberta Buttini. Straordinario viaggio di Lucy e il suo compagno

Inaugura

Sabato, 27 Novembre, 2021 - 17:30

Presso

Galleria Arianna Sartori
via Ippolito Nievo, 10 - Mantova

A cura di

Arianna Sartori

Partecipa

Roberta Buttini

Fino a

Giovedì, 9 Dicembre, 2021 - 19:30

Roberta Buttini. Straordinario viaggio di Lucy e il suo compagno

Comunicato

Per la prima volta a Mantova, alla Galleria Arianna Sartori, nella sala di via Ippolito Nievo 10, sarà possibile ammirare i dipinti dell’artista di fama internazionale Roberta Buttini.

La mostra “Straordinario viaggio di Lucy e il suo compagno”, organizzata da Arianna Sartori, si inaugurerà sabato 27 novembre alle ore 17.30 alla presenza dell’Artista e resterà aperta al pubblico fino al prossimo 9 dicembre 2021.

 

 

Roberta Buttini nasce in Toscana, vive e lavora a Genova; nel suo percorso artistico emerge la coerenza dell’artista che fin dagli anni settanta persegue la sua ricerca sulla significazione del segno, del simbolo, e dei messaggio. Roberta Buttini attraverso la propria bussola creativa intende intraprendere un viaggio simbolico nell’inconscio partendo però da una base conoscitiva, passando attraverso il linguaggio dei segni dalla preistoria alla storia. Scavando nell’io profondo, la ricerca personale dell’artista percorre due binari, quello dell’antropologia e quello dell’arte, operando una ricongiunzione di arte e scienza, restituendo vita ai simboli arcaici e rendendoli attuali. Nelle sue opere c’è una forte provocazione che c’illumina oltre l’apparenza delle cose e ci interroga prepotentemente non lasciandoci senza interesse e curiosità anzi spingendoci a cercare e trovare risposte. Con una sensibilità fuori del comune, molta intelligenza e con una mano felice, l’artista si svela in realtà un esperto che riconosce, nei frammenti, nei simboli, la pienezza dell’arte di chi ci ha preceduto.

Non dimentichiamo che gli strumenti, lo studio e le abilità manuali ed una attenta ricerca, a nulla servono, se dentro di noi non abbiamo una sensibilità misteriosa indefinibile, che nell’artista si traduce nel miracolo dell’opera d’arte così simile, ogni volta alla vita che nasce.

Pur essendo una figurazione moderna, agguerrita, forte di carattere, si tratta di una ricerca introspettiva, anche se in veste formale, che si nutre delle proprie radici culturali, che rivendica con orgoglio, delle suggestioni del mondo contemporaneo. L’artista con il suo originale eclettismo, ci conduce presso percorsi inesplorati per approdare in una dimensione sospesa, in cui il passato dialoga con il presente generandolo, dandogli senso e significato.

Dice René Allean “di ogni cosa la parte meno nota è il suo inizio”. È proprio la ricerca degli inizi dell’origine è il fulcro dell’attività artistica di Roberta. Logico quindi che il suo percorso sia stato definito antropologico, logico che la sua ricerca sia quella, pur in una dimensione immaginativa, della paleontologia e dell’antropologia culturale. Il percorso artistico di Roberta Buttini l’ha portata a cercare sulla tela il senso profondo del destino dell’uomo contemporaneo influenzato dalla sua stessa natura ed imprigionato dalla realtà materiale. Dal contrasto che ne deriva, dell’interiore tormento, cerca di evadere e si libera soltanto cercando nello spazio cosmico un nuovo destino. Logico che Roberta definisca la sua ricerca Antropologia Cosmica.

Giorgio Di Genova

 

Roberta Buttini espone in personali e rassegne d’arte quali:

Galleria 2001 La Spezia, Galleria Michelangelo Massa, MENHIR D’ORO 1974, Artisti Contemporanei Italiani - Comune di New York, Galleria La Loggia sulla Ripa Genova, EXPO’ Bari 75, Kunstmark 75 Colonia, Kunstmarck 76 Dusseldorf, Galleria Kausch Kassel, Inter Kunst 77 Vienna, ArtFair 77 Tel Aviv, Arte Fiera 77 Bologna, Kunsmarck 77 Colonia, Centro Allende Polo Museale La Spezia, “500° Anniversario Cristoforo Colombo” Museo Colon e spazio Università 1996 - Queretaro Messico, Museo National de arts - Ministero della Cultura 2001 - Chisinau Repubblica Moldova, Ortonovo (SP) - Museo Etnografico “La Colombara” 2002, Genova - Palazzo San Giorgio, Salone delle Compere 2003, Villafranca Lunigiana (MS) - Comune di Villafranca “Castello di Malgrate” 2004, Cogoleto (GE) Comune di Cogoleto “Sala Sbragi” 2006, Genova Arte Fiera 2011 e 2012, Genova Museo del Mare MuMa “Commenda di Pré” 20012, Abidjan (Costa D’Avorio) Museé des Civilizations de Cote D’Ivoire 2012, Firenze Panorama Arti Visive IDEAL 2013, Firenze Palazzo Medici Riccardi - “Artista Sapiens et Habilis Roberta Buttini Segni e Simboli” Percorso Museale Cappella dei Magi di Benozzo Gozzoli 2014, Jesi (AN) Polo museale San Nicolò 2014, Spoleto “25 Artisti” Officina d’Arte e tessuti 2014, Livorno Porto Mediceo, nave “Nos Aires” ESA Ente Spaziale Europeo, missione lancio navetta IXV 2014, Treviso Fondazione Benetton “IMAGO MUNDI” Palazzo Bomber 2014, Sulmona (AQ) 41° Rassegna d’Arte Internazionale 2014, Portofino (GE) “Iglesias de los Angeles - Argentina” Museo Parco Portofino 2014, Sulmona (AQ) 42° Rassegna d’Arte Internazionale -1° Premio - 2015 - Venezia “Mappa dell’Arte - Nuova Imago Mundi” L. Benetton - Fondazione Cini 2015, Venezia “Dialogando con la Biennale” Centro d’Arte San Vidal 2015, Napoli “Linee artistiche a confronto” Pinacoteca d’Arte moderna Le Porte 2015, Firenze “Quando l’arte unisce i popoli” ICLAB Centro Congressi 2015, Genzano (RM) “Generazioni a Confronto” Palazzo Cesarini Sforza 2015, Pisa “Donne nell’Arte in Toscana” San Michele degli Scalzi 2015, Roma - Roberta Buttini Antropologia Cosmica - “Simbolici viaggi tra Arte e Scienza” patrocinata dal MIBACT (Ministero dei Beni Culturali e Turismo) Soprintendenza Speciale Beni Archeoiogici di Roma e MI-FEC (Ministero dell’Interno e Fondo Edifici di Culto) Giubileo 2016, Roma “Antropologia Cosmica” Galleria Vittoria 2016, Roma “Antropologia Cosmica” Fondazione Cangemi 2016, Torino “Praestigium Contemporary Artis from Italy” Fondazione Re Rebaudengo 2016, Spoleto Festival internazionale Spoleto - Polo Museale Spazio Fendi teatro Caio Melisso 2016, Cosenza “Antropologia cosmica” Galleria II Triangolo 2016, Vibo Valentia (CT) Museo d’Arte LIMEN 2016, Benevento “Bene Biennale” (2° premio) 2016, Pienza (SI) “Arte a Confronto” Fonte Pertusi 2017, Sulmona (AQ) 43° - 44° - 45° Rassegna d’Arte Internazionale 2016 - 2017 - 2018, Firenze “Leonardo e la Mobilità” (1° premio) Salone dei Cinquecento Palazzo della Signoria 2018, Benevento Rassegna d’Arte “Stregarti” Museo della Strega 2018.

Come arrivare

categoria