Parole e ombre

Inaugura

Venerdì, 23 Novembre, 2018 - 19:30

Presso

Tevere Art Gallery - T.A.G.
Via di Santa Passera, 25 Roma

A cura di

Roberto Cavallini e Arturo Belluardo

Partecipa

performance di arte partecipata a cura di Barbara Lalle con Barbara Lalle, Francesca Alesse, Fabio Asaro, Arturo Belluardo, Maria Teresa Filetici, Carmine Frigioni, Roberto Cavallini, Alla Krasovitzkaya, Angela Mancini, Francesca Margognoni, Susanna Marilungo, Marcella Marinelli Eugenio Marini, Massimo Marseglia, Flavio Massimi, Raffaella Murgo, Gea Ottaviani, Stefano Restivo, Priscilla Solis, Teresa Vanessa Topazio, Carmen Verde,Valeria Vivarelli, Francesco Zinno. videomapping di Nicola Pavone racconti di Luigi Annibaldi, Simona Baldelli, Arturo Belluardo, Michele Caccamo, Rocco Civitarese, Claudia Colaneri, Manuela D’Aguanno, Sandro Dieli, Lorena Fiorelli, Piero Fittipaldi, Vins Gallico, Flavia Ganzenua, Fabrizio Patriarca, Alessandra Pizzullo, Paolo Restuccia, Mara Ribera, Marco Rinaldi, Roberto Todisco, Paolo Vanacore, Carmen Verde poesia di Nino De Vita, Mariagiorgia Ulbar fotografia di Alessandro Bortolozzo, Vera Castellucci, Roberto Cavallini, Giovanna Chessa, Emanuele Dini, Ernesto Fiorentino, Carmine Frigioni, Lara Garofalo, Sabrina Genovesi, Valeria Gradizzi, Enrico Graziani, Marco Marassi, Romina Mosticone, Sandra Paul, Martino Pirella, Marco Pasqua, Alessandro Romagnoli, Zhanna Stankovych installazionidi Re Barbus, Maurizio Perissinotto, Stefano Restivo pittura di Alessandro Arrigo, Serena Galluzzi.

Fino a

Sabato, 24 Novembre, 2018 - 12:30

Parole e ombre

Comunicato

Il 23 novembre dalle 19.30 in poi alla TAG – Tevere Art Gallery di Roma, via di S. Passera, 25 si terrà la mostra-evento culmine del progetto Parole e Ombre curato per la rivista online www.succedeoggi.it dallo scrittore Arturo Belluardo e dal fotografo e critico Roberto Cavallini.
“Parole e ombre” è un’idea di ampio respiro, un dialogo di tre mesi tra linguaggi diversi, artisti della parola e artisti dell’immagine. Narratori e poeti da un lato, fotografi, pittori, artisti visuali dall’altro.
A partire dai primi di ottobre e fino a fine anno, su Succedeoggi sono stati e verranno pubblicati racconti e poesie (ventidue in tutto) affiancati da opere realizzate dai fotografi e dagli artisti (i “mostri”) della TAG – la Tevere Art Gallery di Roma. Il tutto culminerà il 23 novembre con un evento alla TAG, dove l’esposizione delle opere verrà affiancata da una performance partecipata curata da Barbara Lalle e da interventi di videomapping di Nicola Pavone. Al piano e drone elettronici, Thelema accompagnerà la performance creando distici sincretici in cui si muoveranno forme e suoni mai visti, improvvisando ed interagendo con l'Inconscio collettivo. Lo stesso Thelema si esibirà nuovamente alle 22.50.
Il progetto nasce nell’alveo del Tevere, nell’ansa della Magliana, dove dall’alto del vicino Monte Cucco i fantasmi di Totò e Ninetto Davoli si aggirano in compagnia di Santa Passera, dove il Freddo e il Libanese vanno a sentire Fabrizio De André, nasce su un argine del Dio Fiume dove “il sensibile” stampatore Luciano Corvaglia apre periodicamente le porte della sua galleria, la TAG, ai “mostri”, a tutti i fotografi non professionisti che vi vogliono esporre.
La location particolare, una comunità meticcia di artisti che spaziano in tutti i generi (fotografia, pittura, collage, musica, scrittura) fanno della Tevere Art Gallery un luogo unico a Roma: il desiderio dei curatori di dare spazio a questo mondo attraverso una rivista sempre attenta alle nuove sensibilità ha fatto nascere Parole e Ombre
Quest’estate è stato chiesto a scrittori affermati e meno affermati, dal giovanissimo Rocco Civitarese al veterano Nino De Vita, di regalare uno sguardo, un loro micromondo da affidare alle mani degli artisti della galleria. Staffili di parole, sperimentali e tradizionali, di spessore e trama fine sono stati consegnati ai lavoratori dell’immagine. Lo sforzo fatto dai curatori è stato quello di proporre autore ad autore, di affiancare per similitudine o per contrapposizione, privilegiando artisti narrativi e pronti a scendere in profondità. La fotografia svincolandosi dalla concretezza dell’impronta si è inoltrata lungo i percorsi dell’astrazione, del simbolico; c’è chi ha rivisitato il proprio archivio, chi ha realizzato foto nuove, chi ha preferito alla fotografia la pittura o l’installazione. Il risultato è stato particolare, sorprendente.
Gli artisti coinvolti sono:
performance di arte partecipata a cura di Barbara Lalle con Barbara Lalle, Francesca Alesse, Fabio Asaro, Arturo Belluardo, Maria Teresa Filetici, Carmine Frigioni, Roberto Cavallini, Alla Krasovitzkaya, Angela Mancini, Francesca Margognoni, Susanna Marilungo, Marcella Marinelli Eugenio Marini, Massimo Marseglia, Flavio Massimi, Raffaella Murgo, Gea Ottaviani, Stefano Restivo, Priscilla Solis, Teresa Vanessa Topazio, Carmen Verde,Valeria Vivarelli, Francesco Zinno.
videomapping di Nicola Pavone
racconti di Luigi Annibaldi, Simona Baldelli, Arturo Belluardo, Michele Caccamo, Rocco Civitarese, Claudia Colaneri, Manuela D’Aguanno, Sandro Dieli, Lorena Fiorelli, Piero Fittipaldi, Vins Gallico, Flavia Ganzenua, Fabrizio Patriarca, Alessandra Pizzullo, Paolo Restuccia, Mara Ribera, Marco Rinaldi, Roberto Todisco, Paolo Vanacore, Carmen Verde
poesia di Nino De Vita, Mariagiorgia Ulbar
fotografia di Alessandro Bortolozzo, Vera Castellucci, Roberto Cavallini, Giovanna Chessa, Emanuele Dini, Ernesto Fiorentino, Carmine Frigioni, Lara Garofalo, Sabrina Genovesi, Valeria Gradizzi, Enrico Graziani, Marco Marassi, Romina Mosticone, Sandra Paul, Martino Pirella, Marco Pasqua, Alessandro Romagnoli, Zhanna Stankovych
installazionidi Re Barbus, Maurizio Perissinotto, Stefano Restivo
pittura di Alessandro Arrigo, Serena Galluzzi.

Come arrivare

categoria