New ART

Inaugura

Venerdì, 11 Gennaio, 2019 - 19:00

Presso

Galleria360
via il Prato 11r, Firenze

A cura di

Angela Fagu, Riccardo Piagentini

Partecipa

Artisti internazionali

Fino a

Lunedì, 4 Febbraio, 2019 - 19:00

New ART

Comunicato

COMUNICATO STAMPA

 

Mostra: collettiva “New ART”

Organizzatori: Arch. Riccardo Piagentini, Art Director Angela Fagu

Inaugurazione Mostra: Venerdì 11 Gennaio 2019 ore 19:00

Durata Mostra: 11 Gennaio – 4 Febbraio 2019

Luogo: Galleria360 Via il Prato 11r Firenze

Sito web: www.galleria360.it Shop-online: http://shop.galleria360.it/

Email: info@galleria360.it Tel. +39 0552399570

Orario apertura: da Lunedì a Sabato compresi dalle 10:00 -13:00 e dalle 15.00-19.00. Domenica chiuso

Ingresso libero

«La semplicità nell’arte è, in generale, una complessità risolta.» (Costantin Brâncuşi)

Secondo un celebre aneddoto nel 1926 un’opera di Costantin Brâncuşi venne bloccata alla dogana del porto di New York: il funzionario che aveva il compito di controllare la spedizione non riusciva ad identificare l’oggetto che lo scultore rumeno aveva portato negli Stati Uniti per una mostra. Ne nacque una diatriba tra l’artista ed il doganiere circa l’identificazione dell’oggetto misterioso. Alla fine il doganiere, per nulla convinto dalle dichiarazioni di Brâncuşi, classificò l’oggetto nella categoria “Kitchen Utensils and Hospital Supplies”, ovvero “Utensili da cucina e forniture da ospedale”, invece che in quella delle “opere d’arte”.

L'opera in questione è l'Uccello nello spazio, di cui lo scultore eseguì diversi esemplari tra il 1923 e il 1940. Ciò che aveva turbato il doganiere, e con lui molti amanti dell'arte e visitatori delle mostre in cui l'opera venne esposta, era la totale mancanza di riferimenti concreti. Ed effettivamente nell'Uccello nello spazio di Brâncuşi non si intravedono ali, becco o piume ma piuttosto una materia perfettamente liscia e levigata che nella sua assoluta sintesi formale riesce ad evocare l’essenza del volo, dello slancio verso l’alto. Sebbene la semplicità non sia il vero fine della creazione artistica, per lo scultore rumeno essa costituisce l’imprescindibile tappa di arrivo di un’arte capace di cogliere il senso reale delle cose: “la semplicità è la complessità stessa.”

In un’epoca come quella attuale, tendenzialmente dominata dalla ricerca di spettacolarizzazione e artificiosità, l’architetto Riccardo Piagentini e l’Art Director Angela Fagu,  aprono la nuova stagione artistica 2019 della Galleria360 con una interessante mostra che tenta un rinnovamento del sentire artistico, attraverso la riscoperta della virtù dimenticata della semplicità. Nella esposizione “New ART”, artisti internazionali si confrontano infatti con tecniche e linguaggi differenti dimostrando come la vera arte non debba necessariamente colpire, scuotere o violentare chi ne fruisce, ma piuttosto saper evocare emozioni, sensazioni, sentimenti. Si tratta di opere cioè capaci di rendere visibile l’ignoto e di tradurre la complessità dei concetti che governano la nostra vita in un linguaggio semplice, familiare, privo di artificiosità.

 “New ART” è dunque una mostra il cui scopo è quello di proporre un nuovo statuto artistico, una nuova arte; un’arte cioè, che fa riferimento a se stessa e la cui grandezza risiede nella sua semplicità, unicità e dunque verità. “La verità profonda, per fare qualunque cosa, per scrivere, per dipingere, sta nella semplicità. La vita è profonda nella sua semplicità” ( C. Bukowski, “Hollywood, Hollywood” ).

La mostra sarà inaugurata Venerdì 11 Gennaio 2019 alle ore 19.00 presso la Galleria360, in via il Prato 11r, Firenze. Durante il Vernissage inoltre verrà offerto un cocktail di benvenuto mentre musicisti Jazz suoneranno dal vivo.

Virginia Bazzechi Ganucci Cancellieri

Come arrivare

categoria