"Io nell'epoca dell'autorappresentazione digitale" di Tatiana Villani

Inaugura

Venerdì, 14 Dicembre, 2018 - 18:00

Presso

Passaggi Arte Contemporanea
Via Garofani, 14

Partecipa

Tatiana Villani

Fino a

Sabato, 9 Febbraio, 2019 - 19:30

"Io nell'epoca dell'autorappresentazione digitale" di Tatiana Villani

Comunicato

Si inaugura venerdì 14 dicembre alle ore 18.00, presso Passaggi Arte Contemporanea, la mostra di Tatiana Villani Io nell’epoca dell’autorappresentazione digitale.

 

Il progetto trae ispirazione dall’inserimento di alcuni lavori dell’artista, appartenenti al ciclo Körperland, nel volume di recente pubblicazione di Giorgio Bonomi Il corpo solitario. L’autoscatto nella fotografia contemporanea per aprirsi a un’ulteriore riflessione sulla rappresentazione del sé.

In occasione dell’inaugurazione, si terrà un incontro con Giorgio Bonomi e Matteo Innocenti in dialogo con Tatiana Villani sui temi dell’identità e dell’autorappresentazione in relazione al lavoro artistico e al contesto sociale contemporaneo.

In Körperland, come scrive Bonomi, «l’artista esplica la sua ricerca sul corpo e sull’identità, e qui, tra i corpi, alcune volte pone il suo». Nel progetto, avviato a partire dal 2009, il corpo viene inteso come “territorio” da esplorare, come “paesaggio mutevole” che si trasforma in relazione a come ci percepiamo e a come viviamo. Nelle forme di autorappresentazione entrano in gioco meccanismi complessi: istanze autoriflessive, “chi sono io?” e istanze affermative, “questo sono io”, che rimandano al modo in cui si vuole essere visti, al rapporto con il mondo esterno e gli altri.

Nella mostra Tatiana Villani affronta queste tematiche affiancando ad alcuni lavori fotografici del ciclo Körperland opere inedite tra pittura, fotografia e disegno che interrogano la diffusione esponenziale della propria immagine nell’epoca dei social media. Un tentativo di costruire un’identità, tra manipolazione delle pubblicazioni, produzione di falsi e fedeltà, che si rapporta al social network per eccellenza, Facebook, avviando un percorso di rielaborazione e riappropriazione dell’immagine.

Quest’ultimo appuntamento di Passaggi Arte Contemporanea prima delle festività sarà un’occasione per brindare insieme in attesa del 2019. Per prepararvi al nuovo anno potrete trovare in galleria anche il Diario Rizomatico, agenda a cura di Simona Lotti e Sandra Nastri, con immagini e parole di dodici artiste, tra cui Tatiana Villani e un testo critico di Serena Becagli.

Come arrivare

categoria