L'ALBERO DELLA CUCCAGNA Nutrimenti dell'arte a cura di Achille Bonito Oliva

Inaugura

Mercoledì, 14 Marzo, 2018 - 18:00

Presso

Palazzo Reale
piazza Duomo 14, Milano

Fino a

Mercoledì, 14 Marzo, 2018 - 19:30

L'ALBERO DELLA CUCCAGNA Nutrimenti dell'arte a cura di Achille Bonito Oliva

Comunicato

Mercoledì 14 marzo sarà presentato a a Milano a Palazzo Reale alle ore 18 (Sala Conferenze, p.zza Duomo 14, terzo piano) 

il volume L’albero della cuccagna. Nutrimenti dell'arte a cura di ACHILLE BONITO OLIVA, Skira editore.

Introduce e coordina

DOMENICO PIRAINA, Direttore di Palazzo Reale

Intervengono

ACHILLE BONITO OLIVA, critico d’arte, GIULIO GIORELLO, filosofo, GUIDO GUERZONI, Università Bocconi, DAVIDE RAMPELLO, Politecnico di Milano, ideatore e curatore del Padiglione Zero, Expo Milano 2015.

 

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI

 

Inaugurata nel 2015 sotto il patrocinio di EXPO 2015 e realizzata con la collaborazione del MiBACT e del Programma sperimentale per la cultura Sensi Contemporanei dell’Agenzia per la Coesione Territoriale, tra il 2015 e 2017 la mostra L’albero della cuccagna. Nutrimenti dell’arte, ha coinvolto 45 artisti, scelti dal critico Achille Bonito Oliva e 86 istituzioni, pubbliche e private, attive in ogni regione italiana, dalla Valle d’Aosta alla Puglia, dalla Sicilia al Friuli Venezia-Giulia. La mostra si è caratterizzata per diversi elementi di originalità per concezione e organizzazione: la progressione dilatata nel tempo (dal 25 settembre 2015 al 10 marzo 2017); la sede espositiva diffusa su tutta la Penisola, attivando l’articolata rete dell’arte contemporanea in Italia; il coordinamento tra istituzioni tra loro molto diverse. L’esperienza curatoriale ed espositiva, per molti versi straordinaria, di questa mostra è ora raccolta nel volume italiano/inglese edito da Skira che, accanto al saggio del curatore e a un’analisi storica firmata da Guido Guerzoni, docente dell’Università Bocconi e scrittore, documenta le 45 opere attraverso i contributi critici di professionisti del mondo della cultura contemporanea (critici, storici dell’arte, direttori di museo e curatori indipendenti) e la segnalazione delle innumerevoli collaborazioni e sponsorizzazioni – pubbliche e private - che hanno supportato artisti e musei. Un particolare ringraziamento va alla Fondazione Carla Fendi, che con il suo sostegno ha reso possibile la pubblicazione del volume, cresciuto nel tempo, per lavoro e per impegno richiesti, coerentemente con il successo della manifestazione.

Come arrivare