Franco Migli Bonucci e gli assemblaggi post industriali

Inaugura

Mercoledì, 29 Novembre, 2017 - 17:00

Presso

Caffè Gola
Piazza della Chiesa 12, Cecina (LI)

A cura di

Caffè Gola

Partecipa

Franco Migli Bonucci

Fino a

Domenica, 7 Gennaio, 2018 - 13:30

Franco Migli Bonucci e gli assemblaggi post industriali

Comunicato

Riconducono l’arcaico al contemporaneo, la natura all’artificio, l’oggetto d’uso al mistico, lo spirituale alle ragioni materiche della vita “secolare”.

Con immutato ritmo, senso dell’ironia e maestria compositiva, ritornano i “giocattoli” assolutamente seri dell’arte post dadaista di Franco Migli Bonucci, che accoglie le festività natalizie con una mini-antologica, in uno spazio dall’allure nord europea.

Al Caffè Gola, nel pieno centro di Cecina (LI), è in corso dal 29 novembre 2017 fino al 7 gennaio 2018, la nuova mostra del maestro dei ready-made ri-assemblati nel fascino di una consolidata, “antropologica”, ricerca visiva.

Sulla scena i capitoli salienti di “ArteFatto” in una esposizione “senza titolo” dove fluttuano i pesci autoreferenziali, la continuità fra sistemi chiusi del faccia a faccia fra maschile e femminile dell’opera installativa “Genesi”, le rose bianche, ma anche le sfumature di grigio, di un matrimonio “paranoico” e blindato.

È il sincretismo intuito fra arcaico istintuale e futuro-robotico, in atmosfere metafisiche e surrealiste, gestite dall’artista in una continuità “pittorica” di riflessi metallici, trame lignee, tessuti ingrigiti dal tempo, plastiche e ferri ri-animati nel magnetismo irrefrenabile di un ricorrente e ancestrale enigma che assume le sembianze e i presagi di un rito sconosciuto, che scava nelle fragili fondamenta del contemporaneo.

Dai resti della “civilizzazione”, i materiali più poveri e consueti, sono sublimati in superbi lavori animati da potenti movimenti interni che stimolano una percezione “altra” per nuove verità e sconosciuti significati.

 

La mostra sarà aperta ai visitatori fino al 7 gennaio 2018. Info: Caffè Gola - Piazza della Chiesa 12, Cecina (LI) / +39 353 352 3358 (chiuso la domenica, ingresso libero).

 

Come arrivare

categoria