Culture a reddito | Porto Marghera-Venezia/La Boca-Buenos Aires

Inaugura

Domenica, 4 Marzo, 2018 - 10:00

Presso

CFZ Cultural Flow Zone TESA 1
Zattere al Pontelungo Dorsoduro 1392 Venezia

Fino a

Domenica, 4 Novembre, 2018 - 19:00

Culture a reddito | Porto Marghera-Venezia/La Boca-Buenos Aires

Comunicato

CULTURE A REDDITO
Porto Marghera-Venezia/La Boca-Buenos Aires

a cura di Tiziana Migliore e Gaetano Salerno

presentazione progetto
venerdì 9 febbraio 2018, ore 18.30

apertura
2 / 11 febbraio 2018
Lun/sab 10 - 19
Dom 15 - 19

Artisti: Ayelén Agüero, Alejandro Arce, Samuela Barbieri, Julián d’Angiolillo, Nino Esposto, Stefano Martignago, María Belén Loiza, Elena Molena, Federico Moreno, Martina Mora, Carolina Rochi, Julieta Steimberg

Visiting curators: Susana Temperley, Carolina Rochi
Comitato scientifico: Susanna Regazzoni, Riccardo Caldura, Stefania Portinari, Alessandro Scarsella, Marita Soto, Nico Stringa, Oscar Steimberg
Supervisore: Marita Soto
Traduzioni: Alice Favaro

in collaborazione con
Università Ca' Foscari - Venezia
Universidad Nacional de Las Artes - Buenos Aires
Centro Internazionale di Scienze Semiotiche Umberto Eco
Centro Studi LISaV - Laboratorio Internazionale di Semiotica a Venezia
Ca' Foscari Zattere - Cultural Flow Zone

CFZ Cultural Flow Zone
TESA 1
Zattere al Pontelungo
Dorsoduro 1392
Venezia

Culture a reddito. Porto Marghera/La Boca è una mostra documentaria sulle “vite parallele” dell’ex polo industriale di Porto Marghera a Venezia e del barrio La Boca, il porto della zona sud di Buenos Aires.

Pitture, fotografie, disegni e video raccontano i due territori, simili per destinazione d’uso e ubicazione marginale, al confine ma dal forte impatto architettonico e urbanistico e con vedute panoramiche sulle loro città.

L’origine portuaria di La Boca, pieno di fascino e con canoni bassi di affitto, ha favorito trent’anni fa il recupero. Le facciate delle case si sono rivestite di un’iconografia artistica che ha ispirato la nascita di Fondazioni e gallerie prestigiose (Museo Quinquela Martín, Fundación Proa) e convinto l’amministrazione cittadina a trasferire qui sedi universitarie, società sportive e associazioni. È ora necessario ipotizzare modi di partecipazione diretta degli abitanti, nelle aree critiche.

A Porto Marghera, più di recente, artisti e artigiani hanno affittato magazzini a prezzi calmierati e trasformato gli spazi di via della Pila, Banchina Molini e Banchina dell’Azoto, in atelier dove vivono e propongono eventi espositivi, installazioni, performance, aprendoli alla fruizione di gruppi eterogenei e prospettando la possibilità di un distretto dell’arte contemporanea, con residenze per artisti e studenti.

La mostra è il primo step di un progetto più ampio di “ripopolamento creativo in periferia critica”. Coinvolge, oltre ai docenti e agli studenti del programma International Credit Mobility Università di Ca' Foscari-Argentina, impegnati su questo tema, artisti, paesaggisti e operatori che sono intervenuti o intervengono nel ridisegnare e risemantizzare i due luoghi, legando presente e passato.

L’idea è di far fruttare conoscenze ed esperienze acquisite negli anni al fine di una qualificazione incrociata.

CULTURE A REDDITO
Porto Marghera-Venezia/La Boca-Buenos Aires

2 / 11 febbraio 2018
Lun/sab 10 - 19
Dom 15 -19

ingresso libero

CFZ Cultural Flow Zone
TESA 1
Zattere al Pontelungo
Dorsoduro 1392
Venezia

Come arrivare

categoria