CINEMA SVIZZERO A VENEZIA #7

Inaugura

Lunedì, 5 Marzo, 2018 - 17:30

Presso

Palazzo Trevisan degli Ulivi
Campo Sant'Agnese, Dorsoduro 810, 30123 Venezia

A cura di

Consolato generale di Svizzera a Milano

Fino a

Domenica, 11 Marzo, 2018 - 23:00

CINEMA SVIZZERO A VENEZIA #7

Comunicato

CINEMA SVIZZERO A VENEZIA #7

5 - 11 marzo 2018

 

Il cinema svizzero torna ad accendere lo schermo di Palazzo Trevisan degli Ulivi, confermandosi uno dei principali appuntamenti culturali e cinematografici del centro storico veneziano, unico in Italia dedicata al cinema “Swiss Made”. Un autentico festival con 12 film, 6 dei quali in anteprima e tantissimi ospiti . Per il secondo anno torna anche la Critics Academy, progetto riservato a giovani studenti che, sotto la guida esperta di professionisti della critica cinematografica, impareranno a “scrivere di cinema”.

I motori del festival inizieranno a vibrare nel tradizionale vernissage del lunedì, tematicamente incentrato sulle drammatiche storie dei migranti italiani in Svizzera con Non ho l’età, e un grande classico del cinema del reale, Siamo Italiani. È un’ottima annata, il 2017, per il cinema svizzero, trascinato dal successo internazionale del film di Petra Volpe Die göttliche Ordnung (3 premi al Tribeca Film Festival), evento d’apertura il 6 marzo. Un’opera brillante e corale sulle lotte delle donne svizzere per il diritto di voto, perfetta per aprire un programma dove gli sguardi “al femminile” sono assoluti protagonisti, grazie alla presenza di registe già affermate come Jacqueline Zünd e Sabine Gisiger e i talenti emergenti Lisa Brühlmann, Bindu de Stoppani e Christine Repond. Milo Rau, eccellenza mondiale del teatro, porterà personalmente a Venezia il suo Das Kongo Tribunal e Pierre-François Sauter ci accompagnerà lungo la strada da Losanna alla Calabria. Per chiudere in bellezza, un grande classico da riscoprire, Il congresso dei pinguini di Hans-Ulrich Schlumpf, e l’ennesimo capolavoro di Greg Zglinski. Buona visione!
[Massimiliano Maltoni, curatore]

PROGRAMMA

LUNEDÌ 5 MARZO – Aspettando Cinema Svizzero a Venezia…
Quando i migranti eravamo noi… Migrazioni tra passato e presente.

ore 17:30 | NON HO L’ETÀ
di Olmo Cerri (Svizzera/Italia, 2017 | 93’)
Presenta il regista Olmo Cerri

ore 21:00 | SIAMO ITALIANI
di Alexander J. Seiler, Rob Gnant, June Kovach (Svizzera, 1964 | 79’)

MARTEDÌ 6 MARZO – Evento d’apertura

ore 17:30 | CONTRO L’ORDINE DIVINO (DIE GÖTTLICHE ORDNUNG)
di Petra Volpe (Svizzera, 2017 | 96’)
Presenta l’attrice Marta Zoffoli

MERCOLEDÌ 7 MARZO

ore 18:00 | DAS KONGO TRIBUNAL
di Milo Rau (Svizzera/Germania, 2017 | 100’)
Al termine della proiezione, il regista Milo Rau incontra il pubblico in una conversazione moderata da Enrico Pastore

GIOVEDÌ 8 MARZO

ore 17:30 | ALMOST THERE
di Jacqueline Zünd (Svizzera, 2016 | 80’)
Presenta la regista Jacqueline Zünd

ore 21:00 | BLUE MY MIND
di Lisa Brühlmann (Svizzera, 2017 | 97’)
Presentano la regista Lisa Brühlmann e il produttore Stefan Jäger

VENERDÌ 9 MARZO

ore 17:30 | CALABRIA
di Pierre-François Sauter (Svizzera, 2016 | 117’)
Presenta il regista Pierre-François Sauter

ore 21:00 | CERCANDO CAMILLE
di Bindu De Stoppani (Svizzera, 2017 | 92’)
Presenta la regista Bindu De Stoppani

SABATO 10 MARZO – Cinema Svizzero a Venezia meets Solothurner Filmtage

ore 17:30 | WILLKOMMEN IN DER SCHWEIZ
di Sabine Gisiger (Svizzera, 2016 | 83’)
Presentano la regista Sabine Gisiger, la produttrice Karin Koch e la montatrice Barbara Weber

ore 21:00 | VAKUUM
di Christine Repond (Svizzera/Germania, 2017 | 85’)
Presentano la regista Christine Repond e la produttrice Karin Koch

DOMENICA 11 MARZO

ore 17:30 | IL CONGRESSO DEI PINGUINI (DER KONGRESS DER PINGUINE)
di Hans-Ulrich Schlumpf (Svizzera, 1993 | 91’)
Presenta il regista Hans-Ulrich Schlumpf

ore 21:00 | TIERE
di Greg Zglinski (Svizzera/Austria/Polonia, 2017 | 94’)
Presenta la produttrice Katrin Renz

https://palazzotrevisan.wordpress.com/cinema-svizzero-a-venezia-7/

proiezioni in lingua originale con sottotitoli in italiano

ingresso libero fino ad esaurimento posti

Come arrivare