CAPUT CAPITIS

Inaugura

Mercoledì, 27 Marzo, 2019 - 18:30

Presso

aA29 Project Room Milano
Piazza Caiazzo 3, 20124 Milano

A cura di

Gabriela Galati

Partecipa

Tiziana Pers

Fino a

Mercoledì, 27 Marzo, 2019 - 21:00

CAPUT CAPITIS

Comunicato

aA29 Project Room presenta la mostra personale di Tiziana Pers CAPUT CAPITIS.  Il progetto è stato concepito come una sola mostra in due parti che saranno inaugurate prima presso gli spazi di Milano, e in seguito presso quelli di Caserta.

La ricerca artistica di Tiziana Pers si concentra sul biocentrismo, ed opera attraverso l’analisi e la decostruzione del colonialismo, razzismo, sessismo, capitalismo, specismo ed il dominio sulla natura. Precisamente, il titolo della mostra allude la fatto che la parola  “capitalismo” deriva dal latino caput capitis, ovvero capo di bestiame. L’oggettivazione dell’altro che produce plusvalore a partire del lavoro, o come in questo caso, a partire dalla riproduzione forzata degli animali, costituisce la base del sistema capitalistico.

Più specificamente il filo conduttore che lega tutta la sua pratica, e la mostra CAPUT CAPITIS in particolare, è il suo progetto ART_HISTORY, sempre in-progress.

Nelle parole dell’artista, ART_ HISTORY “consiste nello scambiare un mio dipinto con un animale che era destinato ad essere macellato: cavallo, asino, coniglio, agnello, pollo, maiale, anatra, capra, mucca, oca... a seconda del progetto. Il dipinto ha la medesima altezza o dimensioni dell’animale salvato. E non decido io chi verrà con me: il macellaio, o commerciante, o allevatore compie la scelta. Un contratto ratifica lo scambio.” In questo modo il progetto apre diversi quesiti sull'attribuzione di un valore economico ad un essere senziente così come ad un'opera d'arte, ed al contempo sulla possibilità dell'arte di interagire con il dato reale e salvare una vita.

In mostra a Milano si presenteranno una selezione di opere connesse alla pratica Art History ed agli animali liberati, a partire proprio dai contratti di scambio. Tra queste anche ART_HISTORY / Vucciria (2018), azione realizzata a Palermo per Manifesta 12.

ART_HISTORY  è inoltre strettamente legato all’altro progetto fondamentale della pratica dell’artista: la residenza per artisti e animal sanctuary RAVE East Village Artist Residency, fondata insieme a sua sorella Isabella, nella quale ogni anno un artista di rilievo internazionale viene invitato a convivere con gli animali salvati e a sviluppare un progetto artistico che sia in qualche modo frutto di questa interazione.

La mostra, anche se non esaustiva, si propone di presentare la complessità di una ricerca artistica che è in gran parte azione.

aA29 Project Room presenta la mostra personale di Tiziana Pers CAPUT CAPITIS.  Il progetto è stato concepito come una sola mostra in due parti che saranno inaugurate prima presso gli spazi di Milano, e in seguito presso quelli di Caserta.

La ricerca artistica di Tiziana Pers si concentra sul biocentrismo, ed opera attraverso l’analisi e la decostruzione del colonialismo, razzismo, sessismo, capitalismo, specismo ed il dominio sulla natura. Precisamente, il titolo della mostra allude la fatto che la parola  “capitalismo” deriva dal latino caput capitis, ovvero capo di bestiame. L’oggettivazione dell’altro che produce plusvalore a partire del lavoro, o come in questo caso, a partire dalla riproduzione forzata degli animali, costituisce la base del sistema capitalistico.

Più specificamente il filo conduttore che lega tutta la sua pratica, e la mostra CAPUT CAPITIS in particolare, è il suo progetto ART_HISTORY, sempre in-progress.

Nelle parole dell’artista, ART_ HISTORY “consiste nello scambiare un mio dipinto con un animale che era destinato ad essere macellato: cavallo, asino, coniglio, agnello, pollo, maiale, anatra, capra, mucca, oca... a seconda del progetto. Il dipinto ha la medesima altezza o dimensioni dell’animale salvato. E non decido io chi verrà con me: il macellaio, o commerciante, o allevatore compie la scelta. Un contratto ratifica lo scambio.” In questo modo il progetto apre diversi quesiti sull'attribuzione di un valore economico ad un essere senziente così come ad un'opera d'arte, ed al contempo sulla possibilità dell'arte di interagire con il dato reale e salvare una vita.

In mostra a Milano si presenteranno una selezione di opere connesse alla pratica Art History ed agli animali liberati, a partire proprio dai contratti di scambio. Tra queste anche ART_HISTORY / Vucciria (2018), azione realizzata a Palermo per Manifesta 12.

ART_HISTORY  è inoltre strettamente legato all’altro progetto fondamentale della pratica dell’artista: la residenza per artisti e animal sanctuary RAVE East Village Artist Residency, fondata insieme a sua sorella Isabella, nella quale ogni anno un artista di rilievo internazionale viene invitato a convivere con gli animali salvati e a sviluppare un progetto artistico che sia in qualche modo frutto di questa interazione.

La mostra, anche se non esaustiva, si propone di presentare la complessità di una ricerca artistica che è in gran parte azione.

Come arrivare

categoria