“Sogni senza Confini – Tra sacro e profano”

Inaugura

Venerdì, 19 Aprile, 2019 - 17:00

Presso

Complesso Monumentale di San Severo al Pendino
via Duomo 286 - Napoli

A cura di

Nello Arionte e Angelo Criscuoli

Partecipa

Ciro Palumbo, Luca Dall’Olio, Massimo Sansavini e Giancarlo Montuschi

Fino a

Sabato, 4 Maggio, 2019 - 19:00

“Sogni senza Confini – Tra sacro e profano”

Comunicato

“Sogni senza Confini”

Tra Sacro e Profano

 

19 Aprile-4 Maggio 2019

Complesso Monumentale di San Severo al Pendino

Napoli

 

“Lo sguardo fantastico di quattro artisti contemporanei intenti a raccontare devozione e miti della città di Napoli”. Può dirsi questo il fil rouge della mostra “ Sogni senza confini – tra Sacro e Profano” che inaugura venerdì 19 Aprile alle ore 17:00 al Complesso Monumentale di San Severo al Pendino (via Duomo 286, Napoli) e rappresenta la prima tappa istituzionale del collettivo artistico “La fabbrica dei sogni” composto da: Ciro Palumbo, Luca Dall’Olio, Massimo Sansavini e Giancarlo Montuschi.

L’esposizione, a cura di Angelo Criscuoli e Nello Arionte è promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli in collaborazione con “Bell’Arte” e “ Promuoviamoarte”, si compone di 28 opere uniche appositamente concepite per offrire al visitatore un continuum narrativo in aperto dialogo con lo spazio architettonico tardo-cinquecentesco della struttura.

Di particolare impatto, 4 monumentali lavori collocati nelle grandi nicchie disposte lateralmente alla navata principale, che renderanno “sacri” simboli e miti della tradizione partenopea, riletti secondo l’incanto metafisico o espressi in chiave dichiaratamente pop.

Una mostra che attraverso gli occhi dei suoi autori, nessuno dei quali partenopeo, offre una visione sicuramente inedita di Napoli e dei suoi mille volti, consapevole del potere senza confini dei sogni e della capacità dell’arte di attuare  il paradigma “dell’impossibile che diventa possibile ”.

 

 

Come arrivare

categoria