Jin Shan - copertina n.160

Jin Shan, "Retired Pillar"

 

Jin Shan, "Retired Pillar", 2010, Installation, latex, synthetic glass, blast blowe, timer, 303cm x 120cm x 30 cm

 

 

Jin Shan Nasce nel 1977 nella provincia del Jiangsu, in Cina. Oggi vive e lavora a Shanghai.

Jin Shan, grazie all’acuto intuito, riesce nei suoi lavori a mettere a fuoco l’irrazionalità che ci circonda. Quello che le sue opere suggeriscono al primo sguardo è la verità che non sempre abbiamo il coraggio di affrontare, ma che è profondamente insita nella nostra quotidianità. Quando sociologia o antropologia urbana tentano di spiegare la relazione tra uomo e società, il linguaggio logico convenzionale risulta inutile. Per questo, Shan sceglie l’ironia come linguaggio artistico per esprimere le sue idee.

Moltissimi sono i pilastri in stile romano disseminati in giro per la città di Shanghai che rivelano la profonda influenza coloniale avuta in passato sulla cultura locale. Persino i nuovi edifici presentano varie colonne come sofisticato motivo ornamentale, ma ovviamente queste sono completamente snaturate e mal interpretate. La nuova incarnazione nasconde il vuoto desiderio di esprimere un paradigma di potere e autorità ormai passato. Retired Pillar rappresenta un pilastro in lattice collegato ad un timer che lo riempie d’aria a ritmo cadenzato, simulando una respirazione. Il respiro è faticoso e appesantito.. quasi morente.