Non amo gli artisti leader!

Non amo gli artisti leader, quelli che si considerano difensori della giustizia e dei più deboli, paiono capi politici nei confronti di quelli che vorrebbero proteggere che secondo loro non sono in grado di farlo.
Una vita di ricerca a interrogarsi su chi detenga il potere e se l'eserciti correttamente: sono artisti profondamente sospettosi verso ciò che appare loro ambiguo e non sufficientemente chiaro e nitido.
Tutto ciò che rende felici li libera da qualsiasi senso di colpa, sono impulsivi e solitari, hanno solo loro a cui provvedere: sono il solo territorio da difendere, hanno energie inesauribili per determinare progetti da spingere e concretizzare un progetto: difendono per partito preso gli alleati di sistema funzionali ai loro scopo!