Mebitek, "Sraka" (prima o poi moriamo tutti)

Finalmente torna con un suo pezzo l’artista visivo, performer e Composer Mebitek, ci ricorda che ci dobbiamo armare d’arte e partire, perché sappiamo d’essere a obsolescenza programmatica e prima o poi dobbiamo (e possiamo) morire, anche che attraverso i nostri avatar digitali, sembriamo essere eternamente presenti e immortali (anche immorali?).

 

“Sraka” è l’ultimo rantolo prima di morire. “Sraka” è l’insieme delle attività fisiche, celebrali e spirituali che precedono l’ultimo grande viaggio. Quando arriva “Sraka” si è sospesi tra due mondi e in quel preciso istante non c’è vita e non c’è morte, rinchiusi in un attimo che è l’eternità stessa.

Se esiste una vita dopo la morte, un paradiso, un inferno, è nei ricordi di chi resta e “Sraka” è la porta d’ingresso verso questo nuovo mondo etereo.

Non esiste morte per ciò che in eterno può attendere.