ART HISTORY/VUCCIRIA

Casa Sponge per Border Crossing di Bridge Art-Residenza D’Artista con Dimora Oz e Casa Sponge, tra i progetti selezionati per il programma degli Eventi Collaterali di Manifesta 12, presenta  MEMORIA COLLETTIVA. Casa Spazio ospita Casa Sponge.

MEMORIA COLLETTIVA. Casa Spazio ospita Casa Sponge è una mostra collettiva a cura di Lorenzo Calamia e Serena Ribaudo e che si terrà dal 27 Settembre al 5 Novembre in occasione de Le Vie dei Tesori. Casa Sponge, reduce dalla celebrazione dei suoi dieci anni d’attività d’arte, viene accolta ed ospitata da Casa Spazio in una circolarità di intenti, di figure artistiche, di rimandi progettuali che annodano le due Case per immergerci in un’esperienza che vede la casa non nella definizione della stretta delle sue mura ma come topos vero dello spirito. Così, vivificandosi reciprocamente, esse danno vita ad un percorso polimorfo e fascinoso. In MEMORIA COLLETTIVA. Casa Spazio ospita Casa Sponge, il tema dell’accoglienza, presente come substantia del concetto stesso di Casa, si sposa con quello della Memoria di cui essa è custode e contenitore. La mostra si dispiega in due movimenti differenti, strettamente correlati tra di loro. Il salone d’ingresso della Casa, vano di ricevimento per antonomasia, diviene una visionaria Wunderkammer che vede le opere degli artisti disporsi ingenerando un senso di stupor e di immaginifico viaggio interiore. La Wunderkammer è, per sua stessa natura, camera destinata all’esposizione d’opere d’arte e delle memorie della famiglia: raccontare le radici, cogliere il presente, proiettarsi in ciò che verrà. Alla Wunderkammer si aggiunge una dilatazione poietica e temporale: per la durata della mostra, sette artisti, per sei week end, vivranno la Casa ed accoglieranno fisicamente il pubblico con azioni di natura relazionale dando vita ad un’agenda dunque ricca di appuntamenti eterogenei ma pur sempre uniti nella meditazione sulla memoria. Custodi della Casa in questo short residency program saranno: Marco Russotto e Pietro Saporito; Angelo Bellobono; Filippo Riniolo; Tiziana Pers, Elena Bellantoni; Giovanni Gaggia. A dispiegare un filo di memoria con le loro opere saranno: Adalberto Abbate, Filippo Berta, Cristiano Berti, Bianco-Valente, Alessandro Brighetti, Giulio Cassanelli, Mario Consiglio,  Alessandro Giampaoli, Christian Leperino, Filippo Riniolo, Marco Russotto, Giuseppe Stampone, Cristina Treppo, Zoo per Stefania Galegati Shines.

Protagonista del quarto appuntamento dello Short Residency Program è Tiziana Pers con Art History/Vucciria. Scrive Tiziana Pers: “Art History è un procedimento artistico che porto avanti da diversi anni. Il progetto consiste nello scambiare un animale destinato al macello con un mio dipinto ad olio, della medesima altezza dell’animale salvato. Questa azione così semplice apre prospettive su diversi quesiti: è possibile dare un valore economico ad una vita? Ed è possibile dare un valore economico ad un’opera d’arte? E infine: può l’arte salvare una vita ed interagire fisicamente con il reale?”  Art History/Vucciria è dunque un’azione che si dispiegherà tra le balate della Vucciria e le stanze di Casa Spazio in una  ricerca di senso della vita e dell’atto poietico,  del valore intrinseco ed ontologico degli esseri e delle cose.