Affamati d’arte: Patty’s Art Gallery portavoce di una nuova creatività contemporanea

Cresce in numero e qualità la galleria d’arte contemporanea online Patty’s Art Gallery. Lanciata lo scorso ottobre dall’imprenditrice vicentina Patrizia Stefani, la vetrina espositiva conta già una quarantina di artisti italiani di spicco e punta a conquistare un ruolo di tutto rispetto tanto a livello nazionale quanto internazionale. E, per farlo, la direttrice ha nuovi progetti che prevedono di accostare sempre più il piglio imprenditoriale al mondo autoriale.

Seguendo il precetto secondo cui “tutto ciò che è destinato a te trova il modo per raggiungerti”, la galleria punta a far sì che sia l’arte a scegliere il proprio interlocutore. Nulla di strano né di scontato se si pensa al contesto emotivo, simbolico, culturale attraverso il quale una decisione viene presa. In questo caso però si tratta non solo di una scelta artistica, ma anche di un vero e proprio investimento lungimirante.

Sorta nel corso della seconda ondata pandemica dalle idee e dalla tenacia dell’agente d’affari Patrizia Stefani, la galleria virtuale si premura di mettere a diretto contatto gli artisti e i loro potenziali clienti. Attraverso una vetrina in cui gli autori presentano i loro lavori, chi è interessato può comprare l’opera che ha destato la sua attenzione direttamente sulla piattaforma e riceverla a casa senza spese di spedizione.

Le opere sono tutte autenticate ed è possibile commissionarne in base ai propri gusti e interessi. In Patty’s Art Gallery espongono infatti pittori, scultori, fotografi e digital artist con curricula e collaborazioni notevoli. C’è chi, come Norberto Civardi, ha collaborato con brand internazionali e ora si dedica a delle serie che vogliono sensibilizzare la società riguardo a tematiche forti come la violenza sulle donne. C’è chi ha dato origine a manifesti interessanti, come Enrico Tomassi o Mimmo Fatigati, chi come Enrico Fraschetti porta avanti la centenaria tradizione dell’Opus Sectile tramutandola in una personale Opus Nova. Infine, c’è la genialità spontanea dello scultore Luigi Prevedel, e quella di Grey che, pur essendo agli inizi della sua carriera artistica, rivela un talento e uno spirito creativo affascinanti. Per non parlare delle anime pop che pongono la bellezza sotto una nuova luce: Sergio Cavallerin e Steve Sperguenzie…

Sarebbe riduttivo tuttavia fermarsi a un mero elenco di nomi e caratteristiche distintive, dal momento che in Patty’s Art Gallery si trovano autentici professionisti selezionati con l’occhio di chi è attento alle esigenze del mercato e a quelle dell’arte. A tal proposito, la direttrice Patrizia Stefani, afferma: “Ogni giorno ricevo una decina di richieste da parte di artisti che vogliono entrare a far parte della galleria. La maggior parte è in cerca di promozione per essere notata, e va bene. Quello che però manca è qualità, personalità e costanza nel lavoro, gli elementi che veramente fanno la differenza”. Una differenza che deve essere compresa soprattutto dagli imprenditori: l’arte è un investimento redditizio a lungo termine. Così, come servono gli investitori, servono anche gli sponsor: è in questa direzione che l’imprenditrice si sta muovendo: “Quello che auguro ai miei artisti è che la galleria, più che un punto di arrivo, sia un trampolino di lancio per riconoscimenti e collaborazioni sempre più importanti”.

Patty’s Art Gallery

Lanciata da Patrizia Stefani, la galleria d’arte online si propone come negozio virtuale con supporto motivazionale. Nel sito gli artisti trovano un luogo per esporre, vendere le loro opere e aumentare la loro visibilità aiutati dalla direttrice, agente d’affari dal 1995. Sempre qui, chi vuole acquistare una delle creazioni presenti, potrà trovare quello che cerca senza scomodarsi da casa o dall’ufficio.