Visionaria - Arte in vista a MIDO 2012

Visionaria - Arte in vista a MIDO 2012

Titolo

Visionaria - Arte in vista a MIDO 2012

Inaugura

Domenica, 11 Marzo, 2012 - 09:00

Artisti partecipanti

Andy, Gian Piero Gasparini, Willow, Leonardo Giacomo Borgese, KayOne insieme ai writers dell’Associazione Stradedarts

Presso

FieraMilano

Comunicato Stampa

Un’opera d’arte si percepisce prima di tutto con la vista, ed è da qui che nasce Visionaria – Arte in Vista, un evento unico nel suo genere che porta il mondo dell’arte a contatto con le aziende. A fare da apripista sarà MIDO 2012, presentando tre giorni di perfomance live in cui alcuni artisti interpreteranno il tema della vista e della visione.

Visionaria è un format ideato dall’agenzia Dialoga Arte, da anni impegnata a promuovere e realizzare rapporti innovativi e proficui tra il mondo dell’impresa e quello dell’arte e della cultura. Visionaria è stata un’intuizione basata su molti anni di esperienza all’interno delle aziende e su una grande passione per l’arte. Visionaria è una scommessa per trovare un nuovo linguaggio attraverso cui far dialogare il mondo dell’industria e del commercio con un pubblico sempre più vasto. Visionaria non è un nuovo modo di fare mecenatismo, ma è uno scambio alla pari in cui giovani artisti mettono la propria creatività e visione al servizio delle aziende.
Mido - Mostra Internazionale di Ottica, Optometria e Oftalmologia - da sempre attenta alla componente creativa ed originale dell’eyewear, ha deciso di accettare questa scommessa e di arricchire la manifestazione con le potenti suggestioni derivanti dal linguaggio artistico messe a confronto diretto con i prodotti e la realtà del settore, creando un’occasione unica di accrescimento e scambio culturale.
Visionaria è stata concepita come una performance corale di alcuni artisti, come Andy, Gian Piero Gasparini, Willow, Leonardo Giacomo Borgese, KayOne insieme ai writers dell’Associazione Stradedarts. Disseminati all’interno dei padiglioni, animeranno i tre giorni di apertura e ognuno di loro lavorerà direttamente in fiera al completamento della propria opera inedita su tela o pannello di grande formato.
Visitatori ed espositori potranno assistere e interagire in diretta al processo creativo e di realizzazione di diverse opere d’arte, ognuna delle quali costituirà una personale interpretazione d’artista sul tema della vista o, più in generale, della visione: dalla Pop Art fluorescente di Andy, all’incredibile tecnica di composizione e scomposizione di Gian Piero Gasparini, passando per il body painting di Leonardo Giacomo Borgese e lo stile fumettistico di Willow. Mentre la performance di Street Art, a cura dell’Associazione Culturale Stradedarts, riunirà i più importanti esponenti italiani del fenomeno del Graffitismo, che si esibiranno in una Graffiti Jam su pareti interne ai padiglioni.
Con Visionaria Mido punta sull’arte come risorsa cui attingere per mettere in moto processi d’innovazione e aprire nuovi spazi per lo sviluppo. Legandosi al tema della manifestazione fieristica, l’arte è dunque intesa come visione anticipatrice, diffusa, innovativa, come una nuova linfa vitale in grado di alimentare ed arricchire il mondo dell’impresa. Il progetto Visionaria intende infatti agire su due livelli: promuovendo da un lato un’arte che diverta, stupisca e intrattenga e dall’altro un’arte che conosce e fa proprie alcune esigenze del mondo del business.

Dialoga Arte con Mido lancia dunque un nuovo format per far entrare l’arte nelle fiere di settore, creando un link tra due realtà apparentemente distanti tra loro. L’esperimento sarà subito replicato al Total Licensing di Bologna dal 19 al 21 marzo e al Plast – Salone internazionale delle materie plastiche e della gomma a Milano dall’8 al 12 maggio. In occasione del Plast, Dialoga Arte in collaborazione con Poliblend Group, ha indetto il concorso per giovani artisti Dove plastica è…arte. Verranno premiate le migliori opere realizzate con materiali plastici di riciclo e saranno poi esposte durante la fiera.

Dialoga Arte presenta il dibattito
Art to business, business to art
martedì 13 marzo 2012 - ore 11
padiglione 22 - OttiClub

Una riflessione intorno al rapporto tra arte ed impresa, dalle prime sperimentazioni fino alle più recenti contaminazioni, con un focus sulle nuove opportunità di business offerte dall’Art Licensing.

Interverranno
Andy e Kayone, in rappresentanza del gruppo di artisti coinvolti nel progetto
Manuela Giola, responsabile contenuti per la rivista “Total Licensing Italy” e Licensing Specialist
Testimonianze dalle testate “Arte In” e “Il Giornale dell’Arte”

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 529 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)