Vero come la finzione

Vero come la finzione

Titolo

Vero come la finzione

Inaugura

Martedì, 22 Maggio, 2012 - 18:30

A cura di

silvia agliotti

Artisti partecipanti

Gianfranco Ferroni, Giuseppe Biagi, Giuseppe Bartolini, Daniela Novello, Fabrizio Pozzoli e Davide Corona.

Presso

gli eroici furori

Comunicato Stampa

Vero come la finzione
22 maggio – 30 giugno 2012
a cura di Silvia Agliotti
Inaugurazione: martedì 22 maggio ore 18.30

Gli eroici furori Arte contemporanea presenta
Vero come la finzione
opere di:
Gianfranco Ferroni, Giuseppe Biagi, Giuseppe Bartolini,
Daniela Novello, Fabrizio Pozzoli e Davide Corona.

In un’epoca dominata da transitorietà e caducità, sommersi da oggetti che in poco tempo si
trasformano in cose inutili perdendo senso e valore, Gli eroici furori Arte contemporanea propone
un’esposizione che riguarda artisti che hanno lavorato e lavorano sul tema della finzione come
ricerca di verità e significato.
È proprio ritrovando immutabilità e permanenza nella rappresentazione che l’oggetto di uso comune
diventa duraturo. Anche il pensiero, l’idea, il sogno che si materializzano in un’opera trovano
un’ossatura nel tempo indelebile della rappresentazione, nell’archeologia esplorativa della memoria
depositata negli spazi vissuti e negli oggetti di uso quotidiano. Tessuto di valore ancorato al tempo e
alla materia. Sospensione metafisica.
Tre artisti storicizzati – Gianfranco Ferroni (Livorno, 1927- Bergamo, 2001), Giuseppe Biagi
(Viareggio, 1949), Giuseppe Bartolini (Viareggio, 1938) – e tre giovani – Daniela Novello (Milano,
1978), Fabrizio Pozzoli (Milano, 1973), Davide Corona (Piacenza, 1981).
Le Atmosfere esistenzialiste, espressione del gruppo di artisti della Metacosa, operanti nella Milano
degli anni Ottanta del secolo scorso, sono qui proposte da tre esponenti del gruppo: Gianfranco
Ferroni, Giuseppe Biagi e Giuseppe Bartolini.
Nelle opere grafiche del grande esponente del Realismo esistenziale milanese Gianfranco Ferroni,
compare la ricerca della rivelazione nella polvere e nelle ombre, nelle pieghe dei tessuti sui tavoliniostensori,
con i pochi oggetti derive di una vita. Un’immensità sacrale che scaturisce dal nulla.
Il medesimo approccio metafisico all’esistenza si respira nell’importante opera L'ala sovrapposta di
Giuseppe Biagi, in cui l’angelo senza volto compare come un’immagine onirica che non si
materializza del tutto, un sogno di pulizia esecutiva magistrale .
L’oggetto perfettamente dipinto nella sua solitudine con magia iperrealista Volkswagen, è una delle
famose auto di Giuseppe Bartolini che nella perdita della funzione d’uso restituisce un’anima, che si
percepisce nella sua invisibilità oltre la ruggine del tempo.
Archeologia del contemporaneo che si ritrova, con una tecnica ineccepibile, nei lavori della
scultrice Daniela Novello. I suoi oggetti di marmo, pietra o piombo, palesano un valore eterno e
immodificabile, sostanza materica pesante che sfida l’essere oggetti effimeri pronti all’uso per
essere poi gettati. Opere stabili e permanenti che, come Pane (marmo giallo di Siena), non si
possono consumare.
Il filo di ferro intessuto e ritorto dello scultore Fabrizio Pozzoli rincorre le parvenze di un’immagine
che delinea alla perfezione. Nell’opera Skull, le ossa del cranio si manifestano come l’unica
testimonianza che resta dopo la vita. La matassa di fili che si intersecano incessanti tra loro,
metaforizza il complesso groviglio dei pensieri nella mente dell’uomo.
La pittura di Davide Corona ricerca il valore della letteratura e della poesia nell’attimo e nella
concentrazione della lettura isolata di un soggetto spesso assente o di cui si vedono solo alcuni
dettagli, le scarpe, le gambe, tracce non del tutto dichiarate.
Tutto è in bilico tra realtà e finzione.

Vero come la finzione
opere di:
Gianfranco Ferroni, Giuseppe Biagi, Giuseppe Bartolini,
Daniela Novello, Fabrizio Pozzoli e Davide Corona.
Dal 22 maggio – 30 giugno 2012
Orari dal lun al ven 16.00 – 19.30, Sab 15.00 – 18.00, mattina su appuntamento.
Gli eroici furori Arte contemporanea
Via Melzo 30 - 20129 Milano
Tel. +39 02 37648381 - +39 347 8023868
www.furori.it - e-mail: silvia.agliotti@furori.it

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi

Come Arrivare?

Informazioni su ''