Time dripping

Rubrica a cura di Antonio Maiorino

Maledetto Giacometti ad Amburgo: gran finale con Morte a Venezia

Alberto Giacometti in atelier

Alberto Giacometti ad Amburgo. Terza ed ultima parte del nostro racconto maledetto, non sulla mostra, ma sui mostri prodotti dalla facile cultura: quella dei facili Picasso e dei facilissimi maledettismi di propaganda.

Di scherzi si muore: c'è il web, rottamiamo Professori e Curatori

Tesi di laurea buttate nell'immondizia. Ma forse sarà il web a rottamare, nella spazzatura, professori e curatori. Enciclopedie ambulanti messe in pensione da Wikipedia; "figli di", che fanno i curatori o i professori universitari, messi in fuga dai "figli del web".

Parigi chiama Amburgo, Alberto Giacometti in 9 capitoli maledetti - pt 2

Parliamo di Alberto Giacometti. Anche di lui. Attraverso una serie di maledizioni: perchè pare che solo così possa funzionare il marketing culturale, ossia con un'aura fiabesca intorno artisti. Vedi la mostra Modigliani Soutine e i maledetti. Peccato che nelle mostre - a differenza di quanto accade nella critica puramente scritta - si spostano fisicamente opere d'arte, con un rischio conservativo da non sottovalutare.

Parigi chiama Amburgo, Alberto Giacometti in 9 capitoli maledetti

Alberto Giacometti

A Milano si tiene la mostra Modigliani Soutine e gli artisti maledetti. Visto che le maledizioni vanno tanto di moda, prendiamo spunto da un'altra mostra, ad Amburgo, dedicata ad Alberto Giacometti per raccontare l'artista svizzero attraverso una serie di giochi di prestigio. Giochi serissimi, beninteso.

Alla periferia di Picasso. Cubisti e dintorni

In occasione della mostra di Picasso a Milano, avevamo accennato, per lo più provocatoriamente, alla perlustrazione delle periferie del Cubismo, tra presunti "minori", montparnassiani ed insospettabili cubisti della prima ora. Torniamo a riscaldare la pista storica, in occasione della pubblicazione – per gentile concessione di Lobodilattice – dell’articolo Speciale su Picasso. Anzi no sul neonato trimestrale d’arte Kunst ARTE.

La migliore offerta, ritratti al rialzo dal film di Tornatore - primo tempo

Quali ritratti si vedono nel film La migliore offerta di Giuseppe Tornatore? Storici e critici amano giocare ad "Indovina chi", alias il gioco delle attribuzioni. Ci proviamo anche noi, con una top ten di alcune tra le opere più raffinate che compaiono nel film: occasione per un insolito excursus sul ritratto.

Canova e Gerard, da Parigi a Milano. Passando per Roma

A Palazzo Marino, Milano, approdano due cadeau dal Louvre di Parigi: Amore e Psiche nella scultura di Antonio Canova e nel dipinto di François Gerard. Ne approfittiamo per un grand tour neoclassico tra Roma, Napoli, Pompei ed Ercolano. Con l'insolita compagnia di Bernini, Caravaggio e David.

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 596 visitatori collegati.

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)