Sud Generation

FONDAZIONE MUSEO PINO PASCALI
Polignano a Mare (Bari)

Si inaugura sabato 18 dicembre alle ore 19 presso la Fondazione Pino Pascali a Polignano a Mare la mostra “SUD GENERATION” nell'ambito della rassegna annuale 'Il Museo e il suo territorio' il cui obiettivo è l'indagine e la promozione di qualificati artisti pugliesi.
Dalla sua costituzione il Museo Pascali ha sempre avuto particolare attenzione verso i giovani artisti emergenti o affermate professionalità dell'arte in Puglia.
Sono nove gli artisti invitati ad esporre quest'anno, ognuno espressione di un linguaggio e di una poetica differente per interpretare un concetto di SUD al di fuori degli streotipi e delle convenzioni. Partendo da una comune matrice culturale territoriale, gli artisti mostreranno il personale grado di espansione verso altri territori e linguaggi da esplorare con la forza dell'immagine, della percezione, della diversità, problematizzando le dinamiche attuali legate alle più avanzate ricerche dell'arte visiva e multimediale.
Sono presenze costanti nel panorama più qualificato dell'arte contemporanea in Puglia Giampiero Milella, Cristiano De Gaetano, Cristina Bari, Guillermina De Gennaro, Patrizia Piarulli, Daniela Corbascio, Francesco Schiavulli sino ai più giovani Raffaele Fiorella e Pierpaolo Miccolis, molte le opere site-specific o inedite. Alcuni di loro praticano quella categoria della post-modernità definita territorio ibrido, il meticciamento di forme e culture naturali e artificiali riscontrabile nelle opere di Daniela Corbascio. La predominanza della materia prescelta, in questo caso l'ardesia delle lavagne scolastiche in Giampiero Milella si innesta a formule di pensiero multiplo nelle quali l'aspetto installativo si allea a quello concettuale e tautologico. Guillermina De Gennaro concentra il suo lavoro su metafore velate per dare espressione alla malinconia, al ricordo, ad emotive presenze biografiche.
Raffaele Fiorella intende scandagliare il presente, un mondo fatto di ombre o di esseri solitari e autoreclusi in gabbie abitative. La diversità e il sociale compaiono nelle fotografie di Cristina Bari, la sua ultima ricerca sugli ospiti del Carcere Minorile di Bari genera emozioni contrastanti. Di sesso, eros con una punta di noir l'opera in video di Patrizia Piarulli, giocata sempre con toni leggeri ed autoironici. Cristiano De Gaetano, punta sul tema familiare e domestico, una ritrattistica estrapolata dagli album casalinghi rielaborata in forme bi-dimensionali e dalla caratteristiche stranianti e inquietanti. Francesco Schiavulli si muove border-line tra scultura installazioni e performance, la marginalità fisica e mentale è il suo logos antropologico e linguistico. Infine il più giovane di tutti, Pierpaolo Miccolis, presenta i suoi ultimi acquerelli dai quali emerge una tragicità di forte impatto visivo ed emozionale su una tematica scottante :”Sex end food”.
INFO:

FONDAZIONE MUSEO PINO PASCALI
centro storico, Polignano a Mare (Bari).

La mostra rimarrà aperta dal 18 dicembre 2010 al 13 febbraio 2011
dal mercoledi al sabato orario 18/21 – domenica 11/13 – 18/21 (lun-mart. chiuso)
chiuso il 25/12 eil 1/1/2011

Polignano a Mare
Fondazione Pino Pascali
merc - sab ore 18-21 – dom ore 11-13 – 18-21
ingresso a pagamento
Info. 080.4249534

 

 

Raffaele Fiorella, Istanti, videoinstallazione, 6 schermi da 7 pollici, carta sagomata al laser, cornice, vetro, 2010 (particolare dell'installazione) (guarda il video, www.raffaelefiorella.it)

 

 

 

www.raffaelefiorella.it (guarda il video)

 

 

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 676 visitatori collegati.

Informazioni su 'raffaele fiorella'

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)