STEP09, il programma

step09

Dopo il successo della seconda edizione, Step09 si accinge a fare un ulteriore passo avanti. Nella monumentale location del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci nel centro di Milano, il 25 Novembre si apriranno i battenti di un evento d’arte che “passo dopo passo” si sta ritagliando una sua fetta di notorietà. Parteciperanno alla kermesse d’arte gallerie italiane e straniere e se, come tutto lascia presagire, si supereranno i numeri di affluenza di pubblico dello scorso anno, l’impatto di Step dovrebbe raggiungere i 9.000 visitatori in 3 giorni.

Un successo dovuto al format scelto da Step09, che ha volutamente abbandonato il concetto statico e asettico delle esposizioni d’arte all’interno di capannoni anonimi per creare un vero percorso d’arte itinerante, in tre sale storiche e prestigiose, con spazi di attraversamento all’interno dei chiostri e dei cortili del Museo.

L’edizione 2011 ospiterà gallerie selezionate tra le realtà di spicco del panorama italiano ed internazionale.

FQ Projects (Shanghai, Cina) – Nong Chen
Galerie Antonio Nardone (Bruxelles, Belgio) - Manuel Geerinck
Black Art Project (Fitzroy, Australia) – Giles Alexander, Sara Hendy, Mark Whalen (Kill Pixie), Daniel Truscott
Victor Saavedra Gallery (Barcelona, Spagna) – Fina Oliver, Lautaro Saavedra, Adriana Saavedra
Svenska Konstgalleriet (Malmö, Svezia) + Svenska Project - Roswitha Zentler von Helly, Jackueline Bekker, Helene Jacubowitz, Monica Berggren, Marilene Stauffer, Michelly Leonardo Picassio Himmelstrom,  Anna Zaphiri
Angel Art Gallery - Sergio Cavallerin
Amstel Art Gallery - Marco Lodola, Andy
Amy-D Arte Spazio - Nicola Buffoli , Azadeh Safdari, Isobel Blank, Franco Donaggio
Arteutopia - Storm, Thorgeson, Leva Petersone

Artime Project – Sandro Cabrini
Artistocratic - Alessandro Vicario, Nicola Cicognani, Nicola Vinci, Roberto Toja

Artistocratic Project – Mario Giacomelli
Arte In Movimento - Manuela Merani, Francesca Giacomazzi
Deodato Arte - Alessandro Giorgetti, Agathos (Carlo Franzoso)
Federico Rui Arte Contemporanea - Andrea Mariconti, Enrico Savi, Alan Rankle, Federico Romero Bayter
Fiammetta Cavalleri Arte - Nicola Magrin
Franzpaludetto - Claudia Rogge, Arash Rad Pour, Boris Mikhailov, Daniela Perego, Tiziana Cera Rosco
Galleria Bianca Maria Rizzi - Leo Ferdinando Demetz, Luca Gastaldo, Monika, Grycko, Christiane Draffehn
Galleria Marsiglione - Luigi Ruffolo, Antonio Pedretti, Armando Fettolini, Ester Negretti
Galleria Sangiorgi - Francesco Garbelli, Andrea Neri
Galleria Sansoni - Franca Franchi
Graal Spazio Arte Stefano - Bressani, Paolo Granata, Antonio Pagani, Brunella Rossi
Galleria Toselli - Serena Clessi, Emilia Castioni, Carlo Golia, Enzo Obiso
Il ritrovo di Robshazar - Giacomo Montanaro, Gigi Cifali, Maria Luisa Tadei
Il Torchio Costantini Arte Contemporanea - Joanpere Massana, Matias Sanchez
Lattuada Studio – “Il Rigorismo” Agostino Bonalumi, Enrico Castellani, Lucio Fontana, DadaMaino
mc2gallery - Chan Hyo Bae, Alessio Delfino, Kusterle, Angela Loveday
Officine Dell'Immagine - Mattia Biagi, Tamara Ferioli
Riva Arte Contemporanea -Dario Molinaro

Romberg Arte Contemporanea – Carlo Cane, Luca Piovaccari, Stefania Mileto
San Lorenzo Project - Thomas Berra
Uno+Uno - Gayle Chong Kwan, Hyun Jin Kwak
The White Gallery - Marcello Carrà, Claudia Marini

The White Gallery Project - Raffaele Cioffi.

 

Il format di  Step09 sara’ molto articolato, accanto alle proposte artistiche delle gallerie ospiterà alcune performance molto particolari.

La prima è Secretum di Giacomo Montanaro, artista che dal 2002 abbandona la tela e i colori tradizionali passando ad utilizzare come supporto la carta fotografica e gli acidi come strumenti impropri del dipingere. Tutto è giocato sulla pulsione emozionale dialogante con l’invocazione mnemonica che guidano la mano dell’artista in un susseguirsi di rapide pennellate imposte dalla rapidità di corrosione dell’acido al contatto con l’emulsione fotografica. Da questo momento diventa essenziale anche il lato performativo del lavoro dell’artista: esso rende manifesta la natura lavica, esplosiva, imprevedibile della pittura di Montanaro.

La seconda performance è TReE, di Nila Shabnam Bonetti: cinque attrici con abiti multicolori si addentreranno negli spazi della Fiera alla ricerca l’una dell’altra. Le cinque figure potranno ricongiungersi, creando un’unica entità, solo nel luogo adatto, affinché i loro piedi possano unirsi con la terra diventando radici e le loro braccia rivolgersi al cielo tramutandosi in rami fioriti. La loro unione, che avverrà sulla fertile terra del Chiostro del Museo, darà vita a una coreografica composizione, richiamando la forma di un albero. L’azione cita e ripercorre Turpiacque - performance presentata nel 2010 in occasione di Step09 - ed è dedicata all’anno Internazionale delle Foreste (2011).

La terza performance che segnaliamo è “Mostra performante Mulier” del Collettivo Mulier: un gruppo di spose mute sedute intorno ad una munifica tavola, imbandita di candido bianco, intente a consumare delicatezze, a scambiarsi convenevoli di un pasto propiziatorio riscaldato da una tenue luce. Un banchetto di pura arte per gli ospiti attoniti; davanti ai loro occhi si susseguono oggetti d’artista presentati allo scopo di nutrire l’animo dei commensali. Ora non è poi così difficile masticare arte, ci dobbiamo solo chiedere se preferiamo tele e pittura o ceramica e vetro, cera e gesso o inchiostro su carta: un cibo solido e sostanzioso i cui ingredienti sono il riflesso dei nostri gusti. l’esperienza sensoriale è fisica: l’arte viene proposta sempre in maniera dissimile, ci nutre ma non si consuma.

Infine, assolutamente da segnalare IO SOTTRAGGO. LA TRIANGOLAZIONE CIBO-CORPO-PESO. Si tratta di una progetto di Giovanna Lacedra, a cura di Grace Zanotto: "Trasformare in arte la patologia. Fare in modo che il corpo, da anni ostaggio di rituali ossessivi, da anni contenitore di vuoti affettivi, di assenze e di mancanze, da anni vittima e carnefice di se stesso, diventi racconto espressivo e creativo di una tra le più paradossali malattie: il disturbo anoressico-bulimico. Mangiare niente come mangiare tutto. Svuotarsi come ingombrarsi. Mettere dentro il mondo intero, o il mondo intero rifiutare. Sbranare pulsionalmente l’amore che non si ha, o scegliere stoicamente la rinuncia. Controllare il corpo per illudersi di controllare la vita intera. Operare calcoli minuziosi, e istituire una vera e propria aritmetica del desiderio. Sottrarsi chili per sottrarsi ai desideri.  Scarnificarsi e rischiare la vita, pur di rendersi visibili. Fingersi inarrivabili, perché il contatto è già una ferita. Non ho bisogno di niente. Non ho bisogno di cibo. Non ho bisogno di te".

 

Molto interessante l’installazione di Sandro Cabrini. Da sempre il suo lavoro si muove in una ricerca di identità che permette all’uomo di realizzarsi ed essere felice. Le folle dei suoi quadri sono strumenti primordiali che nella loro danza sono via via oracoli, certezze, chimere, in una comunità nuova, diversa. Questo filo conduttore, identità e felicità è nella sua filosofia, dove gli uomini diventano cittadini che si confrontano con la realtà di oggi senza inseguire il globale ma utilizzano strumenti come conoscenza, comunicazione e tecnologia nel rispetto della persona e dell’ambiente in un villaggio felice. Le figure colorate escono dalla loro immobilità e proprio attraverso i gesti creano congiunzione e ritmo.

 

Durante la manifestazione inoltre nel Salotto di Step09 organizzato nella sala delle Colonne verranno presentati alcuni incontri tematici sull’arte contemporanea:

 

Giancarlo Graziani docente allo IULM presenterà “L’AUTORITA’ CERTIFICATORIA NELL’ARTE CONTEMPORANEA USI ED ABUSI” interverranno Ali Hassoun e Pierluigi Massimo Puglisi.

 

Artistocratic, la galleria online di fotografia d'arte di Tommaso Stefani, presenta nel proprio spazio espositivo una serie di opere fotografiche, in gran parte vintage inediti, provenienti dall’Archivio Mario Giacomelli di Sassoferrato di cui è rappresentante esclusivo e nel salotto di Step09 il libro su Mario Giacomelli “SOTTO LA PELLE DEL REALE”  a cura di  Katiuscia Biondi.

 

MC2 Gallery presenta una tavola rotonda su  “mondo fotografia, tradizione, innovazione, collezionismo” interverranno Denis Curti, Enzo Obiso, Ilaria Ferretti, Giovanni Pizzamiglio, Claudio Composti.

 

Significative anche le mediapartnership, raggiunte da Step09 per questa sua terza edizione: La Repubblica XL, ARTRIBUNE, KritikA, Lobodilattice, D’Ars ed HESTETIKA.

LA REPUBBLICA XL  parteciperà a Step09 non solo come mediapartner ma anche come ‘fornitore di contenuti’… L’adesione della nota rivista al progetto Step09, infatti, oltre a confermarsi per il terzo anno consecutivo, diviene ancora più sostanziale nell’edizione 2011 grazie al progetto Overground di Luca Del Pia che XL ha deciso di offrire ai visitatori dell’evento milanese. Overground - Visioni dalla scena performativa italiana è un’opera che mette in dialogo tre operazioni di natura differente: la fotografia, il gesto performativo e la scrittura critica.
 
D'ARS invece porterà a STEP09 uno speciale progetto interattivo dei giovani artisti di InsynchLab, che hanno realizzato una vera e propria operazione di Realtà Aumentata legata sia alla location (attraverso un dispositivo mobile smartphone sarà possibile visualizzare un oggetto in 3D posto nello spazio virtuale al di sopra del chiostro del Museo) sia più specificatamente all'arte: "QRcode for Art" è infatti articolata attraverso una serie di sculture, su cui sono impressi QR code che permettono ad uno smartphone di decriptare un messaggio: lo scopo di quest'operazione è produrre opere plastiche in grado di comunicare, ma soprattutto di svelare e denunciare i meccanismi più biechi della commercializzazione dell'arte.

HESTETIKA, il magazine che raccoglie e racconta il nuovo che avanza nel mondo dell'arte e del design, in occasione della manifestazione milanese metterà in mostra la propria cover story, proponendo tre opere d'arte tratte dalle foto dello stesso servizio di copertina. Il progetto artistico è frutto dei Fratelli Boga, artisti, designer e creativi che hanno interpretato le foto del magazine facendole diventare delle vere e proprie opere d'arte. La cover story di questo numero è una sorta di manifesto d’intenti, uno speciale che analizza l’indissolubile e unico legame che unisce l’artista alla sua modella, un vero e proprio avatar in cui la musa raccoglie in sé e nel suo corpo l’estro e la creatività dell’artista stesso. Un rapporto analizzato in una fotogallery esclusiva in cui vengono confrontate opere di Giacometti, Rodin, Messina, Martini e Manzù con modelle attuali riprese nelle stesse pose.

Inoltre, Step09, in occasione della sua terza edizione, avvia una collaborazione con Artribune Television, a cui viene affidato un prezioso lavoro di documentazione video. Fin dal primo giorno d’apertura dell’evento, sul sito di Artribune e sullo schermo della Sala delle Colonne sarà trasmesso un report che raccoglie il meglio degli eventi, con una carrellata di immagini montate ad interviste: dettagli e panoramiche di stand, volti, opere, spazi. Una zona lounge, appositamente allestita, servirà inoltre, durante i giorni d’apertura, come location per effettuare registrazioni di conversazioni con artisti, galleristi, operatori del settore. Il materiale prodotto servirà ai collezionisti ed appassionati d’arte che non possono partecipare alla manifestazione per fruire dell’evento e di tutti gli avvenimenti in esso presenti,  oltre a costituire memoria storica dell’evento nonché strumento di promozione e comunicazione, da veicolare - oltre che all’interno degli spazi espositivi  - attraverso piattaforme web (dal sito di Artribune a quello di STEP09, fino ai vari portali di informazione).

Fra le pubblicazioni di arte contemporanea che dimostrano l’alta considerazione in cui Step09 è tenuta nel panorama nazionale, anche Kritika ha deciso di presentare un numero speciale della rivista ma anche un proprio contenuto artistico: una mostra che esplora il tema del corpo e della corporeità attraverso le opere di quattro artisti di diversa formazione – Justyna Gorowska, Gacomo Vanetti, Giovanni Manzoni Piazzalunga e Emila Sirakova -  accomunati dal mezzo espressivo della fotografia e declinato secondo differenti modalità.

Assolutamente da segnalare anche MINDCUBE. cellulare, email, sms, televisione… questo brusio penetra la coscienza: la distrazione diventa uno stato di normalità e la capacità di relazionarci con immobilità e silenzio si indebolisce. La prima a soffrirne è l'arte visiva, la cui fruizione richiede un’elevata capacità di contemplazione. Il compito di un curatore deve dunque includere un’attenzione al fruitore, trovando soluzioni espositive che possano proteggerlo dalle interferenze. MINDCUBE è un’iniziativa curatoriale ideata e diretta da Ronald Lewis Facchinetti nel 2009 su queste premesse, che a Step09 presenterà, con il supporto curatoriale di Olivia Spatola e Matteo Galbiati, le installazioni di Luca Bonfanti, Nicola Evangelisti e Alberto Gianfreda che hanno voluto alloggiare il loro segno all'interno di questa nuova forma di ‘cornice’ che attraverso l'isolamento ne facilita la fruizione.
 

Oltre a questi contenuti speciali, ricordiamo quello che sarà il format dell’edizione 2011:

SOLOEXIBITION/SOLOPROJECT - Le gallerie presenteranno le opere di un singolo artista, od uno specifico progetto espositivo che coinvolga al massimo 4 artisti, ed eventualmente un curatore.
PREVIEW - All’ingresso della manifestazione verra’ proposta ai visitatori ed ai collezionisti d'arte l'anteprima dell'esposizione: ogni galleria presenterà un’opera (di piccolo formato) dell’artista presente nel proprio spazio espositivo.
STEP “ENPLEINAIR" - All’interno del Giardino nel chiostro del Museo, saranno presentate ai visitatori opere installative e scultoree.
LIVE PERFORMANCE - Alcune delle gallerie partecipanti presenteranno speciali performance di un loro artista in uno spazio dedicato del Museo.
NEXT.STEP Seconda Edizione - Questa “finestra aperta sul panorama artistico più contemporaneo del contemporaneo” diventerà una grande parete espositiva in cui saranno proposti artisti under 30 anni.

Per tutte le informazioni del caso vi rimandiamo al sito, www.step09.com.
Come pure per accreditarvi!
La terza edizione di Step09 riconferma infatti la scelta di essere ad ingresso gratuito: per avere l'occasione di partecipare a questa intensa tre-giorni d'arte nel suo senso più ampio sarà sufficiente registrarsi nell'apposita pagina del sito di Step09
- www.step09.com/modulo/indexit.php -
stampare la ricevuta che verrà inviata per email a registrazione effettuata e presentarla alle casse di Via San Vittore: più facile di così...
Vietato mancare!

 

Programma degli eventi delle tre giornate:

 

 

VENERDI 25 NOVEMBRE 2011

 

ORE 19.30 NELLA SALA DEL CENACOLO NILA SHABAN BONETTI PRESENTA BARBARA MATILDE ALOISIO, ELENA SALMISTRARO, EMILA SIRAKOVA E MAHBOOB ZAVAR IN “TReE”

 

ORE 20.30 NELL’AREA PERFORMANCES DELLA SALA DELLE COLONNE

LA GALLERIA AMY-D ARTE SPAZIO PRESENTA ISOBEL BLANK IN  “I’ll be the filter”

 

ORE 21.30 NELL’AREA PERFORMANCES DELLA SALA DELLE COLONNE

LA GALLERIA IL RITROVO DI ROB SHASAR PRESENTA GIACOMO MONTANARO  IN “SECRETUM”

 

 

SABATO 26 NOVEMBRE 2011

ORE 13.00 NELL’AREA PERFORMANCES DELLA SALA DELLE COLONNE

GRACE ZANOTTO PRESENTA GIOVANNA LA CEDRA IN “IO SOTTRAGGO”

 

0RE 14.30 NELL’AREA PERFORMANCES DELLA SALA DELLE COLONNE

THE WHITE GALLERY PRESENTA RAFFAELE CIOFFI IN “CONTINUUM”

 

ORE 15.30 AL SALOTTO DI STEP9 NELLA SALA DELLE COLONNE

gIANCARLO GRAZIANI PRESENTA “L’AUTORITA’ CERTIFICATORIA NELL’ARTE CONTEMPORANEA USI ED ABUSI” INTERVERRANNO ALI HASSOUN E PIERLUIGI MASSIMO PUGLISI.

 

ORE 17.00 AL SALOTTO DI STEP9 NELLA SALA DELLE COLONNE

LA GALLERIA ARTISTOCRATIC PRESENTA IL LIBRO SU MARIO GIACOMELLI “SOTTO LA PELLE DEL REALE” INTERVERRANNO KATIUSCIA BIONDI E TOMMASO STEFANI

 

ORE 18.30 NELL’AREA PERFORMANCES DELLA SALA DELLE COLONNE

ARTIME PRESENTA MAURO CABRINI IN “IDENTITA’”

 

 

DOMENICA 27 NOVEMBRE 2011

ORE 14.00 NELL’AREA PERFORMANCES DELLA SALA DELLE COLONNE

IL COLLETTIVO MULIER  presenta “MOSTRA PERFORMANTE MULIER”

 

ORE 16.00 NELL’AREA PERFORMANCES DELLA SALA DELLE COLONNE

la galleria franzpaludetto presenta tiziana CERA ROSCO in “Pulsar”

 

ORE 17.00 AL SALOTTO DI STEP9 NELLA SALA DELLE COLONNE

mc2 gallery presenta “mondo fotografia, tradizione e digigraphie: un nuovo impulso al collezionismo” interverranno giovanni pizzamiglio, denis curti, enzo obiso, ilaria ferretti, claudio composti.

Step09
La terza edizione.
25, 26 e 27 novembre 2011
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci - Milano, Via San Vittore 21
 
Ingresso gratuito previa registrazione sul sito www.step09.com

Orari d'apertura
venerdì 25: dalle 18 alle 23
sabato 26: dalle 12 alle 22
domenica 27: dalle 12 alle 20

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 3 utenti e 1029 visitatori collegati.

Inaugurano Oggi

Art Cologne 2017

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea A cura di:
Con: Nicola Carrino, Riccardo De Marchi, Francesco Candeloro, Günter Umberg e...
Presso: Koelnmesse GmbH Messeplatz 1, 50679 Köln

Informazioni su 'Redazione'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)