Raccontare l'Antico Acqua,Terra e Fuoco

Raccontare l'Antico Acqua,Terra e Fuoco

Titolo

Raccontare l'Antico Acqua,Terra e Fuoco

Inaugura

Venerdì, 5 Ottobre, 2012 - 11:00

A cura di

Michele Paternuosto e Gastone Primon

Artisti partecipanti

Michele Paternuosto e Gastone Primon

Presso

Museo della Civiltà Romana

Comunicato Stampa

COMUNICATO STAMPA
***
Raccontare l'antico: Terra, Acqua e Fuoco
Museo della Civiltà Romana
dal 5 Ottobre 2012 al 6 Gennaio 2013

Si inaugura il prossimo 5 Ottobre 2012, presso il Museo della Civiltà Romana un’importante mostra intitolata:
Raccontare l'antico: Terra, Acqua e Fuoco
curata da Michele Paternuosto e Gastone Primon

La mostra metterà in relazione due aspetti apparentemente distanti fra loro, ma legate a filo doppio dall’energia della creazione: l’arte dell’Encausto di Michele Paternuosto e quella materica fittile di Gaston Primon. Una sintesi stimolante tra la sapienza tecnica degli antichi - l’uso delle argille, terre colorate, bronzo, smalti e la sensibilità moderna - si rispecchia nei temi e nei contenuti contemporanei.

L’arte dell’Encausto di cui Michele Paternuosto è maestro e fine conoscitore
è la tecnica pittorica per eccellenza carica di valori morali, materiali e immateriali.
L'Encausto si rivolge a tutti i popoli, soprattutto ai posteri per la consegna dell’immortalità dell’ingegno artistico dell’uomo, vedi le pitture parietali e decorazioni pompeiane, quelle romane, i famosi ritratti Egiziani del Fayumm e per finire il grande fascino che ha esercitato sul grande Leonardo.
La tecnica dell’Encausto fa uso nella sua componente principale cere e fuoco e racchiude in se tutte le discipline pittoriche quali: affresco buono, tempera, gouache, acquarello e olio. Si possono adoperare i seguenti supporti: intonaco fresco ancora molle composto di grassello di calce, pozzolana, sabbia e polvere di marmo, segue intonaco secco, legno, marmo, tela, carta, cotto e altro. Per i valori immateriali basti pensare che per acquistare un dipinto ad encausto su tavola (si suppone di modeste dimensioni) gli antichi imperatori e ricchi romani pagavano centinaia di migliaia di Sesterzi e secondo Plinio anche milioni di Sesterzi, da questo si può dedurre quanto piacere donava all’animo umano la pittura e in special modo l’Encausto.

Dal canto suo Gastone Primon è stato tra i primi a rompere con la tradizionale e centenaria ceramica estense. E ancora oggi continua a rompere, scomporre e distruggere manufatti, oggetti e materie per poi ricomporli e rigenerarli a nuova vita.
In questa sorta di riciclaggio, che simboleggia l’eterno fermento della materia e della vita che si oppongono al fatuo ed effimero consumismo del mondo attuale, viene sicuramente recuperata l’arcaica e consumata maestria degli antichi vasai etruschi e greci, ma anche paleo veneti, la cui creta, i cui colori e smalti sembrano proiettarsi nel vortice dei giorni d’oggi, come travolti nel tornio elettrico dell’artista stesso.

Inaugurazione: 5/ottobre 2012 ore 11.00.
Durata mostra: 5/ottobre 2012 - 6 gennaio 2013.
Orario: martedì a domenica ore 9.00-14.00 (la biglietteria chiude 1 ora prima).
Piazza G. Agnelli, 10 - 00144 Roma

Indirizzo
Piazza G. Agnelli, 10 - 00144 Roma
Informazioni e prenotazioni
Tel. 060608 tutti i giorni ore 9.00-21.00

Recapiti: Maestro Michele Paternuosto
Studio: Roma, via del Cardello 21/b 00184 (metro Colosseo)
www.morenart.it

morenart@libero.it

Cell. +39 347 479 5244

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 687 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)