La leggerezza di giocare con stile- vanni cuoghi e rossana passalacqua

Foto Cuoghi e Passalacqua alla Design Library di Milano

I nuovi ambassador del progetto Faces of Lifestyle di Sihouette sono stati l’artista Vanni Cuoghi e la fashion editor Rossana Passalacqua. L’evento si è svolto lo scorso 5 novembre presso la Design Library di Via Savona a Milano. Il titolo della serata? La leggerezza di giocare con stile, poiché la leggerezza contraddistingue gli occhiali rimless di Silhouette ed è il tema su cui i due protagonisti si sono concentrati, raccontando la loro storia.

Vanni Cuoghi spiega come molto spesso i suoi lavori possano essere considerati “leggeri”: contengono richiami all’immaginario dell’infanzia, ossia il mondo delle favole, le fiabe, le leggende o i supereroi… in verità fondono elementi della cultura alta, come il mezzo della pittura, con elementi pop. Sono opere ricche di citazioni, colte in modo profondo dall’osservatore, che in base al proprio personale percorso detiene ciò che è maggiormente affine al suo mondo. Nella società contemporanea, l’artista dovrebbe “portare il peso della realtà, per regalare agli altri leggerezza.”

Cuoghi per l’evento di Silhouette ha scelto il simbolo dell’azienda austriaca, ovvero la piuma. Ha preparato, ritagliando col bisturi, tante piume cartacee, sulle quali ha dipinto i sogni e i desideri primari del suo pubblico, scovati con alcune semplici  domande, per esempio il colore, il piatto, o la vacanza preferita. La mia piuma? Si è trasformata in un pesce blu, perché adoro il mare e sono in partenza per i Caraibi! Facile e “leggero”, una sorta di gioco, intelligente e coinvolgente.

In mostra, per la serata del 5 novembre, 10 riproduzioni delle opere di Vanni Cuoghi, ispirate alla leggerezza e realizzate acid-free su carta fine art Hahnemuhle, dalla NewArtCompany.com.

Rossana Passalacqua, invece, che si contraddistingue sempre per uno stile fresco e genuino nell’ambito della moda, ha portato le creazioni di altri tre artisti, per descrivere la sua idea di leggerezza. Un abito bianco e trasparente di Gianni Serra; i gioielli della designer brasiliana Regina Dabdab e una fotografia di Alan Chies, particolarmente pittorica, che ritrae un paesaggio spirituale e solitario. 

Per la Passalacqua la leggerezza è la capacità di conservare “l’incantesimo infantile”, senza prendersi troppo sul serio nella vita di ogni giorno. Nella sua ricerca trova che l’innovazione abbia un posto fondamentale e per lei la possibilità che offre Silhouette di poter costruire un occhiale su misura, basato sull’identità del cliente, è stata una scoperta. I suoi occhiali? Con le lenti a forma di gatto. “Una donna degli anni ’50 che viene dalla spazio, due tempi che si incontrano in una sola persona”.  

Vera Agosti

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 2 utenti e 584 visitatori collegati.

Informazioni su 'Vera Agosti'

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)