"Ogni dente ha un suo odore", le cromie vitalistiche di Dario Molinaro

artisti, gallerie, mostre, eventi, artistici, articolo di arte

 

Nella società dell'iperreale - come Baudrillard insegna - la tautologia dell'immagine costituisce il centro del sistema mediatico neoliberista. Come ricorda Debord già nel 1967 nei  "Commentari sulla società dello spettacolo", lo spettacolo «non è un insieme di immagini ma un rapporto sociale tra persone, mediato dalle immagini» e  «nell’insieme delle sue forme particolari – informazione o propaganda, pubblicità o consumo diretto dei divertimenti – lo spettacolo costituisce il modello presente della vita socialmente dominante». Nell'ottica situazionistica di Debord, la comunicazione umana dunque è divenuta essa stessa merce. E l'immagine non rimanda più ad un immaginario, a una realtà sottesa al  simbolo. Ecco dunque la morte della realtà a favore della dimensione virtuale, come spiega Baudrillard nel "Delitto perfetto". Anche nell'arte contemporanea, ovviamente, vengono indagate tali questioni socio-filosofiche attraverso la creazione. In particolare la recente riscoperta del linguaggio pittorico ha portato molti artisti contemporanei a sperimentare la loro creatività anche attraverso questo canale d'espressione.

È il caso di Dario Molinaro, giovane artista pugliese che attualmente vive a Milano e presenta la personale "Ogni dente ha un suo odore", alla galleria Nuvole Arte Contemporanea di Montesarchio, in provincia di Benevento. Il percorso artistico di Molinaro, iniziato con disegni in china e grafite, rigorosamente in bianco e nero, è ora in piena evoluzione. Le esplosioni cromatiche che richiamano suggestioni pop e neofolk - in particolare la dirompenza del giallo e  del blu - costituiscono il denominatore comune della sua opera, che rispecchia il vitalismo conquistato. Ecco dunque lo stravolgimento cromatico del disegno originario, con immagini che Molinaro riproduce. Sono immagini tratte dal web, dalla pubblicità, dal cinema, ma catturano anche ritratti di vita quotidiana o vissuta. In particolare, nell'ultima serie di opere, l'artista pugliese arriva alla cancellazione della forma attraverso la potenza del colore, giungendo a livelli comunicativi sempre più profondi e concettuali.

Fino al 28 marzo 2015

"Ogni dente ha un suo odore" personale di Dario Molinaro

a cura di Domenico Maria Papa

Nuvole Arte Contemporanea

Via IV Novembre (I traversa /Montesarchio (BN)

Orari: dal lunedì al sabato 9-13/17-20; domenica su appuntamento

Infotel: 0824 835518

Infoweb galleria: www.nuvolearte.org; info@nuvolearte.org

Info artista: http://dariomolinaro.blogspot.it/

eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 614 visitatori collegati.

Informazioni su 'Cecilia Pavone'

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)