Chiara Sorgato - Vissi d Arte n.1 // la Rubrica di Andrej Mussa

VISSI D'ARTE...l'artista si racconta

Rubrica ideata da Andrej Mussa 

 

"...Ma soprattutto non voglio essere sollecitato, tormentato, intuito, previsto, copiato, commentato, criticato, chiacchierato. Ci sarà tempo, quando la mia intelligenza avrà finito il suo lavoro, per l'esercizio della stupidità altrui..." 

Marcel Proust

Una serie di domande volte a conoscere i gusti e le aspirazioni personali di chi vi risponde. Un questionario proustiano da me reinterpretato. Malgrado la denominazione possa indurre a pensare che sia stato creato da Marcel Proust, il grande scrittore francese si limitò a fornire le proprie risposte. Non si tratta di un test psicologico, poiché non è corredato di interpretazioni di alcun genere; ha il solo scopo di conoscere meglio se stessi e gli altri.

Il mio sarà un viaggio nella quotidianità di un artista. Lo incontrerò nella sua stanza, nel suo studio, nella sua cucina...lo seguirò per le strade di città, al supermarket...insieme pranzeremo, berremo del buon vino... ci racconteremo, e insieme a lui svelerò al pubblico chi si cela dietro a un'opera d'arte. 

Presenterò l'artista attraverso degli audio|video, lontano dalla sua opera artistica, immerso nella sua quotidianità, attraverso il suo vedere e il suo respirare.

 

"No, io non troverò più bello un quadro perchè l'artista avrà dipinto in primo piano un biancospino, sebbene non conosca nulla di più bello del biancospino, perchè voglio essere sincero e so che la bellezza di un quadro non dipende dalle cose che vi sono rappresentate. Io non farò collezione di immagini di biancospino. Io non venero il biancospino, lo vado a vedere e a respirare". 

Marcel Proust

 

 

 

CHIARA SORGATO

Nata a Padova nel 1985, ha conseguito il diploma di primo livello in Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Venezia. Ha partecipato a diverse mostre collettive e personali tra cui "Devozioni Domestiche", Galleria Contemporaneo, Mestre; 93ma Collettiva Giovani Artisti, Fondazione Bevilacqua La Masa; Lost in Painting, Villa Brandolini (TV); Le cose hanno il potere che tu gli dai, Spazio Thetis (VE); Vivace Isteria, Galleria L'Occhio (VE); Sine Fabula, Galleria Perlini Arte (PD); Tra Visioni Oniriche e Sogni Sospesi, Rocca di Cento (FE).

Il registro simbolico presente ed esplicito nei lavori di Sorgato è frutto della personale sensibilità dell'artista, la quale si avvale di un linguaggio figurativo enigmatico per trasporre sulla tela cio che il suo subconscio le suggerisce. L'elemento umano si integra con quello architettonico e paesaggistico fondendosi in un unico discorso visivo, impostato sulla stratificazione dei piani prospettici. L'immaginario si traduce in un agglomerato di elementi fusi tra loro attraverso precisi giochi cromatici, in cui il colore funge da comune denominatore fra cmponenti figurative e elementi astratti. (Anna Fortin)

 

 

eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures
eventi, artistici, arte, art images, show, pictures

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 628 visitatori collegati.

Informazioni su 'Andrej Mussa'

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)