Poplyptych | DutyGorn Art

Poplyptych | DutyGorn Art

Titolo

Poplyptych | DutyGorn Art

Inaugura

Giovedì, 16 Febbraio, 2012 - 18:30

A cura di

Virgilio Patarini

Artisti partecipanti

Guido DutyGorn

Presso

Atelier Chagall

Comunicato Stampa

Poplyptych 
Mostra personale di DutyGorn dal 16 Febbraio al 1 Marzo 2012

Curatore Virgilio Patarini
con la collaborazione di Francesca Franzon e Elisa Fava
 
Guido in arte DutyGorn classe '80 cresciuto nella street art apprezzato superficialmente per le sue tele che ritraggono volti femminili, sensuali affannati celebrati un attimo prima della scoperta dell'anima un tratto preciso intriso di colori pop dal sapore Newyorkese.

Gli sguardi profondi rendono la tela un'esperienza emozionale. Il messaggio pittorico di DutyGorn è un metalinguaggio ibrido, fatto di più gesti segnici ed espressivi che si formano in origine da sensazioni raccolte dalla strada. Istinti e suggestioni vitali recepite direttamente dalla quotidianità. Formatosi come writer (1994 - '95) infatti, l'artista ha imparato ad acquisire dalla società i codici della comunicazione, che sono sovrapposizioni plurime di 'forme di vita' (Wittgenstein), contaminazioni tra linguaggio e comportamento che vanno a fondare un'architettura visiva, dove immagine, parola ed evocazione storica collettiva – ma allo stesso tempo intima ed introspettiva – si offrono simbiotiche allo sguardo, per giungere alla creazione di veri e propri polittici di piani scomposti e compenetrantesi.

Seguendo quasi una sorta di narrazione diacronica dell'esperienza Pop, DutyGorn parte dall'anonimato del ritratto iconico alla Warhol, fatto di sensuali figure femminili stilizzate in campiture larghe e dense di colore e, poi, il pittorico incontra la parola come nelle inserzioni scritturali alla Jasper Johns, per invadere poi lo spazio della tela con rivisitazioni segniche odierne o sintesi simboliche di significato evocativo, come l'onnipresente frammento Dostoevskiano dell''R3'. Ecco come consequenzialmente si sviluppa lo spessore di ricerca ed alla complessità della sovrapposizione visiva corrisponde un intensificarsi dell'indagine intellettuale. Così prendono forma le citazioni, quelle più mediatiche e 'basse' tratte da film e personaggi celebri, che sono la faccia più nota della nostra realtà culturale, fino a quelle più significative della grande letteratura otto – novecentesca. La tela vive di piani narrativi anche quando non è scomposta in polittici e le compresenze semantiche si condensano in stratificazioni di senso estetico.

Se lo stile può incedere a volte nel luogo comune del linguaggio popular, quasi serigrafico ed asettico, in realtà ad essere messa in atto è una desublimazione - controfaccia della teoria Adorniana che vuole intendere queste rappresentazioni come fattori della cultura di massa portatori di un declino sociale e storico - combattuta a suon di gesti eccentricamente lusinghieri ed armonici. Si manifesta come polo opposto dell'avanguardia storica che ha invece lottato attraverso la capacità dissacratoria del brutto e si rivela portatore di un messaggio di rivisitazione positiva (più debitore al Tatlin dei Controrilievi, 1915) che è infine quello contemporaneo della 'cultura affermativa', consapevole dei propri miti ma anche dei propri eroi. Calza bene l'insegnamento di Bachtin, che proprio dall'osservazione del romanzo di Dostoevskij ha ricavato la necessità pluri linguistica dell'uomo, che trapela dai suoi personaggi, mai integri ed univoci ma invocanti un'interpretazione esterna per risultare vividi, reali, appunto polisemici. Come i protagonisti delle pagine di Dostoevskij, quelli delle tele di Duty Gorn vivono dell'intimità dell'artista – autore: “volti che si spezzano per lasciar intravedere la loro anima profonda”. Ma, allo stesso tempo, parlano anche dalla parte dell'osservatore, necessitano del suo sguardo per essere costruiti, valutati, indagati tanto da ricomporre le fratture dei polittici.

Nota critica di Elisa Fava

http://www.dutygorn.com

Atelier Chagall
Alzaia Naviglio Grande, 4 - Milano
Tel. 02 83660823

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 2 utenti e 827 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)