Passione e coraggio: E-lite, l'ultima nata tra le gallerie leccesi

In una Lecce in forte fermento culturale, che questa settimana tocca l’apice con importanti inaugurazioni, s’inserisce E-lite,  un adorabile spazio espositivo nato dalla passione e dall’esperienza di Carlo Cofano – noto artista salentino – e di sua moglie Claudia Pellegrino.
Una nuova galleria che punta in maniera particolare sull’arte contemporanea di qualità e che nasce in un contesto artistico in forte sviluppo, costretto tuttavia a scontrarsi con mostre ed eventi discutibili, che non subiscono alcuna selezione tecnica, così come sottolinea il critico d’arte Marina Pizzarelli, quando parla di «una città in cui le gallerie private chiudono o stentano a vivere e gli spazi pubblici aprono […] ad iniziative di mediocre livello, incapaci di animare interesse per la ricerca artistica del nostro tempo».
È in questo contesto che intende distinguersi E-lite, inaugurando il 19 aprile un’eccentrica mostra di tre pittori salentini – Carlo Cofano, Massimo Quarta e Valentino Marra – ed un “forestiero” - l’artista Lucio Diodati, abruzzese per nascita, ma cosmopolita per scelta.
Una mostra in cui l’immagine della donna, predominante a livello tematico, si lega prepotentemente al contesto urbano di Cofano, richiamando gli scorci surreali abitati dalle figure femminili di Massimo Quarta.
Donna dipinta con ironia quella di Quarta - le cui Farboline osservano lascive lo spettatore, ma sono in realtà specchi di organiche figurazioni protese in un mondo parallelo, in cui le fantasie più equivoche, prendono corpo; Diodati dipinge invece donne procaci ma essenziali, ricche di dettagli femminili, ma allo stesso tempo semplici e quasi infantili nel loro volume lineare, privo di eccessi compositivi; mentre Marra, esterna della donna la liquida essenzialità, offrendo primi piani ipnotici e fluidificati, che puntano l'attenzione su sguardi interiori e ricerca psicologica. A fare da cornice alle utopiche sovrane, i paesaggi contemporanei di Cofano, scorci cittadini nebulosi, riconducibili alla quotidianità, come a voler riportare lo spettatore nel presente in continuo divenire, costringendolo a fare i conti con il sé fuori dal sogno, inquilino di un mondo concreto in cui è possibile solo vagheggiare enigmatiche visioni.
 
Overture duemiladodici
Inaugurazione: giovedì 19 aprile ore 19.00
c/o E-lite Studio Gallery
Corte San Blasio 1C - Lecce
19 aprile-12 maggio 2012
lun-sab 9-13/17-20

 

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 695 visitatori collegati.

Informazioni su 'Cecilia Leucci'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)