Orti di Via Adriatico - Le piante sacre degli Indiani d'America

Orti di Via Adriatico - Le piante sacre degli Indiani d'America

Titolo

Orti di Via Adriatico - Le piante sacre degli Indiani d'America

Inaugura

Domenica, 27 Maggio, 2012 - 12:00

Artisti partecipanti

Monika Wolf

Presso

Parco Nord Milano

Comunicato Stampa

XVII edizione di A rte da mangiare mangiare A rte
presenta
Orto d’Artista: dalla Semina al Raccolto
IL RACCOLTO di MONIKA WOLF

Domenica 27 Maggio 2012 alle ore 12.00
FESTA DEGLI ORTI Parco Nord Milano
Orti di Via Adriatico Le piante sacre degli Indiani d’America

Dopo il successo delle giornate in Umanitaria (29-30-13 marzo) il RACCOLTO, una tre giorni di eventi dedicati ad Arte e Cibo negli spazi quattrocenteschi della Società Umanitaria con Catering d’Arte, Convegni, Mostre e Installazioni, Arte da mangiare mangiare Arte proseguirà il RACCOLTO in concomitanza con Salone del Mobile e MiArt, prevedendo in maggio e giugno tutta una serie di manifestazioni in diverse location cittadine e regionali: parchi, orti, cascine, biblioteche.
L'obiettivo dei progetti creati da Arte da mangiare mangiare Arte è quello di affidare alla creatività di artisti il compito di ricercare strade sempre diverse e innovative che possano sollecitare l'attenzione del grande pubblico, avvicinandolo al mondo dell’Arte, del Cibo, della Natura e della Comunicazione in vista anche del fondamentale appuntamento con Expo 2015.
Il 27 Maggio 2012 in occasione dell’undicesima edizione della FESTA DEGLI ORTI al Parco Nord Milano l’A-Ortista Monika Wolf presenta “Le piante sacre degli Indiani d’America”.

Monika Wolf Le piante sacre
degli Indiani d’America

2009 Le piante sacre degli Indiani Navajo: fagiolo, granturco, tabacco, zucca
2010/2011 Il girasole degli Irochesi
2012 Le piante officinali dei Chippewa: aneto, camomilla, lavanda, ruta

Il lavoro si ispira alle antiche tradizioni e simbologie delle popolazioni americane precolombiane. L’installazione minimale è legata alla forma primigenia e simbolica del cerchio e accoglie in tre o quattro settori uguali le varie piante. Ogni anno, fino al 2015 - l’anno dell’ Expo “Nutrire il mondo - Energia per la vita” - l’orto d’artista dovrebbe essere dedicato ad un'altra tribù dei Nativi Americani e raccogliere le piante che caratterizzavano di più il loro habitat. Disposte secondo gli antichi usi, le piante sono testimonianza di popoli e culture lontane, degli abitanti fieri di quel nuovo mondo che è stato conquistato con la forza e con innumerevoli sacrifici e soprusi patiti dai nativi. Guardare all’orto e ad alcuni suoi prodotti oggi così scontati, diventa mezzo per l’artista per far riflettere sulla storia, sulla cultura, sul rispetto profondo dei popoli, della natura e dei suoi equilibri.

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi

Come Arrivare?

Informazioni su ''