Ogni cosa a suo tempo – Capitolo III: David Adamo e Ettore Favini

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi

Ogni cosa a suo tempo – Capitolo III: David Adamo e Ettore Favini
24 settembre – 20 Novembre, Basilica di Santa Maria Maggiore
Piazza Duomo, Città Alta, Bergamo
Orari: Venerdì e Domenica ore 15-18 / Sabato ore 10.30-12.30/ 15-18

Da sabato 24 settembre a domenica 20 novembre presso la Basilica di Santa Maria Maggiore di Bergamo, inaugura l’ultimo dei tre appuntamenti del progetto “Ogni cosa a suo tempo | All in a Good Timea cura di Stefano Raimondi, Paola Tognon, Mauro Zanchi.  Dopo le doppie personale di Daniel Knorr | Riccardo Beretta e Adrian Paci | Andrea Kvas il ciclo si chiude con i lavori di due dei più significativi artisti internazionali e nazionali: David Adamo ed Ettore Favini.
Entrambe gli artisti presenteranno una serie di lavori inediti, realizzati appositamente per dialogare con gli spazi stratificati e complessi della Basilica, simbolo della città di Bergamo.

David Adamo è nato a Rochester (New York) nel 1979, vive e lavora a Berlino. Dal 2005 partecipa a importanti collettive in Europa, Stati Uniti e Cina, tra le quali ricordiamo quelle al Metropolitan Museum of Art di New York nel 2005, allo Shanghai Zendai Museum of Modern Art nel 2006, al Palais di Tokyo a Parigi e a Performa a New York nel 2007, alla Whitney Biennale e a Greater New York al P.S.1 nel  2010. Tra le mostre personali si segnalano quelle tenute nel 2007 presso Dispatch for Les Urbaines di Losanna, nel 2010 alla galleria IBID PROJECTS di Londra, alla Galerie Nelson – Freeman di Parigi, alla Kunsthalle di Friburgo, mentre del 2011 sono le mostre alla Fruit & Flower Deli di Stoccolma e a UNTITLED di New York.

Ettore Favini è nato nel 1974 a Cremona dove vive e lavora.  Nel 2008 espone presso l’Italian Academy di New York, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino e l’American Academy a Roma; nel 2009 presso CCCS Strozzina, Palazzo Strozzi a Firenze e nel 2011 a l’Academie de France in Villa Medici a Roma. Nel 2010 tiene due mostre personali: La verde utopia al PAV di Torino e Walden Method al MAR di Ravenna. Nel 2011 presenta Paesaggio da bere per PPS//Meetings#2 al Museo Riso a Palermo e Vertumnus al MARS di Milano. Nel 2012 sarà residente alla Civitella Ranieri Foundation. Dal 2005 è invitato a numerosi premi: nel 2006 vince il Premio Artegiovane “Torino e Milano incontrano l'Arte”, nel 2007 il prestigioso premio New York alla Columbia University. Attualmente è tra i dodici finalisti per il Concorso “Qui l'Arte è di casa” indetto dal Comune di Bergamo in collaborazione con la GAMeC.
Un ringraziamento particolare a IBID Project (Londra), UNTITLED (New York).

Per ulteriori informazioni:
Alice Panti - Ufficio Stampa
alicepanti@libero.it

Data Inaugurazione: 
Sabato, 24 Settembre, 2011 - 18:00

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 603 visitatori collegati.

Informazioni su 'Redazione'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)