Musei di Carta, 20 designer per 20 musei italiani

Musei di Carta, 20 designer per 20 musei italiani

Titolo

Musei di Carta, 20 designer per 20 musei italiani

Inaugura

Martedì, 17 Aprile, 2012 - 10:00

A cura di

Alessandro Loschiavo

Artisti partecipanti

Nucleo - Museo delle Antichità Egizie, Torino
Donata Paruccini - Pinacoteca di Brera, Milano
Ilaria Marelli - Museo del Novecento, Milano
Bazzicalupo+Mangiarotti_Deepdesign - Triennale Design Museum, Milano
Diego Grandi - MART Museo di Arte Moderna e Contemporanea, Trento/Rovereto
Pio e Tito Toso - Gallerie dell’Accademia, Venezia
JoeVelluto - Palazzo Ducale, Venezia
Paolo Ulian - Galleria dell’Accademia, Firenze
Acciuffi+Loschiavo - Galleria degli Uffizi, Firenze
GumDesign - Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Roma
Nu Bureau - Musei Capitolini, Roma
Ludovica+Roberto Palomba - Galleria Borghese, Roma
Antonio Pio Saracino - MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, Roma
Giacomo Sanna - Museo Archeologico Nazionale, Napoli
Riccardo Dalisi Museo - Nazionale di Capodimonte, Napoli
Giovanni Scafuro - MADRE Museo di Arte Contemporanea Donna Regina, Napoli
Roberto Giacomucci - Museo Archeologico Nazionale, Reggio Calabria
Cut&Paste - Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis, Palermo
Maria Rosa Castiglione - Museo Archeologico Regionale
Paolo Orsi, Siracusa e Laura Affinito - Temporary Museum for New Design - Superstudio, Milano

Presso

Superstudio Più

Comunicato Stampa

In un momento di difficoltà economiche per l’Italia e per il suo patrimonio artistico, Aliantedizioni e Superstudio Group promuovono una ricerca ed una mostra dedicate ai musei italiani.
La diffusione degli spazi commerciali all’interno dei locali dei musei, risulta attualmente abbastanza capillare e accettata come necessario supporto alle entrate finanziarie delle singole istituzioni museali. Più ardua si è rivelata negli anni la scelta dei prodotti offerti ai visitatori, accanto a libri e cataloghi, e quella dei loro riferimenti alle opere esposte. Aliantedizioni e Superstudio Group, pertanto, hanno inteso costruire le condizioni per una riflessione sul tema e per una occasione di ricerca, in collaborazione col mondo del Design, che possa offrire alcune proposte alternative ai responsabili dei musei e ai gestori degli spazi commerciali interni. Una ricerca ed una mostra dunque che intendono essere un piccolo omaggio all’arte italiana, alla sua storia e ai suoi preziosi “scrigni”.
Alcuni tra i più interessanti designer italiani selezionati in base alla sensibilità dimostrata nel proprio lavoro anche riguardo a temi di natura culturale, sono stati invitati a riflettere su cosa possa essere venduto nei museum-store italiani e a fornire una propria proposta innovativa. Ogni progettista è stato associato ad uno dei più importanti musei nazionali in modo che ogni progetto proposto risulti immediatamente aderente al tema.
La lista dei musei è stata compilata secondo una logica che tiene conto contemporaneamente di alcuni fattori significativi: il prestigio delle collezioni, una adeguata rappresentanza delle varie epoche artistiche, il numero di visitatori per anno ed una quanto più possibile equa distribuzione sul territorio nazionale.
Ai progettisti, dai giovani Cut&Paste al maestro Riccardo Dalisi, è stato richiesto di presentare un oggettocampione, nella forma di un prototipo in scala reale, che risponda a pochi requisiti fondamentali:
- l’oggetto dovrà essere in grado di svolgere una funzione pratica, magari minima ma reale;
- l’oggetto dovrà necessariamente dimostrare una qualche relazione seppur lontana, velata o ironica al museo associato o a specifiche opere in esso contenute;
- progetto e prototipo presentati dovranno essere pensati e realizzati in carta o cartone riciclati e dovranno contemplare il risparmio di risorse energetiche nella fase di una eventuale produzione in serie;
- l’oggetto dovrà occupare un volume limitato e dovrà avere un peso contenuto in modo da risultare facilmente trasportabile da turisti e visitatori del museo.
I prototipi, appositamente realizzati, saranno oggetto di una mostra a cura di Alessandro Loschiavo e saranno esposti all’interno di un allestimento minimale anch’esso trasportabile e riciclabile in modo da rendere possibile un facile spostamento dell’esposizione in più eventuali sedi. Il progetto dell’allestimento sarà curato da Makoto Kawamoto. La prima esposizione avrà luogo in occasione della settimana del Design di Milano in coincidenza del Salone del Mobile, dal 17 al 22 Aprile 2012, all’interno della manifestazione Temporary Museum for New Design presso lo spazio Superstudio Più (accesso da Via Tortona, 27).
La mostra sarà accompagnata da un nuovo sito bilingue, www.museidicarta.it, realizzato per l’occasione, che, oltre ad illustrare tutti i prototipi presentati in mostra e a citare tutti i designer protagonisti, dedicherà una pagina ad ognuno dei musei coinvolti nell’iniziativa così da offrire ad un pubblico internazionale, com’è quello che segue la settimana del Design di Milano, un panorama ampio e variegato dell’offerta museale italiana.

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 1023 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)