Zaino in Spalla II

Zaino in Spalla II

Titolo

Zaino in Spalla II

Inaugura

Giovedì, 6 Novembre, 2014 - 18:30

A cura di

Giovanna Giannini Guazzugli con la collaborazione di Lucia Zappacosta

Artisti partecipanti

ZAINO IN SPALLA II

BRUNO CERASI

TIZIANA CONTINO

ROCCO DUBBINI

GIANLUCA PANAREO

GIACOMO RIZZO

Presso

Atelier Giorgi
via Belfiore 5h, Torino

Comunicato Stampa

Sponge ArteContemporanea e Alviani ArtSpace

presentano

Zaino in Spalla II

 

 

Titolo: Zaino in Spalla 2

Artisti: Bruno Cerasi, Tiziana Contino, Rocco Dubbini,

Gianluca Panareo, Giacomo Rizzo

Cura: Giovanna Giannini Guazzugli

Collaborazione: Lucia Zappacosta

Luogo: ATELIER GIORGI, via Belfiore 5h Torino

Inaugurazione: giovedì 6 novembre ore 18:00

Periodo: dal 6 al 16 novembre 2014

Orario: dal 6 al 9  dalle 18:00 alle 20:00 dal 10 al 16  su appuntamento

Info: +39 347 4297755, spongecomunicazione@gmail.com, info@alviani-artspace.net   www.spongeartecontemporanea.net, www.alviani-artspace.net

 

Torna Zaino in spalla, la mostra collettiva che con la metafora del viaggio racconta le più interessanti realtà espositive italiane indipendenti. Per questa seconda edizione Sponge ArteContemporanea di Pergola (PU) incontra Alviani ArtSpace di Pescara, in un viaggio lungo l’Adriatico e attraverso la Pianura Padana fino all’Atelier Giorgi di Torino.

Come nella prima edizione, che aveva visto insieme Sponge ArteContemporanea e RAVE East Village Artist Residency, lo scopo della mostra è raccontare attraverso le opere degli artisti invitati la filosofia delle due strutture no profit e sancire una collaborazione. Se l’anno scorso Zaino in spalla comprendeva un gran numero di opere e tanti artisti rappresentati, quest’anno la selezione è ridotta a cinque artisti e un programma più strutturato, con due azioni performative.

 

L’inaugurazione della mostra, giovedì 6 novembre alle 18:30, avverrà con la performance di Tiziana Contino Nesso di causalità, rielaborata e pensata appositamente per questa occasione all’Atelier Giorgi. Della performance rimarrà una traccia espositiva, per mantenere una continuità durante tutta la durata della mostra.

Sabato 8 alle 19:00 sarà la volta di Lègô, atto unico scritto da Margarita Egorova con la regia di Gianluca Panareo, che verrà riproposto a Torino dopo la coinvolgente prima pesarese del 25 ottobre scorso. Panareo sarà anche in mostra con alcuni suggestivi scatti, realizzati a Torino durante l'estate.

In mostra negli spazi dell’Atelier ci sarà un’installazione di Bruno Cerasi tratta dalla serie Human needs, a cui il giovane artista abruzzese sta lavorando da diversi mesi. Ci sarà una scultura di Giacomo Rizzo, che viene qui riproposto a poche settimane dalla sua residenza artistica presso Sponge ArteContemporanea, e l'opera di Rocco Dubbini che chiudeva Ecumene, la sua personale di maggio scorso a Sponge.

 

ZAINO IN SPALLA II a cura di Giovanna Giannini Guazzugli con la collaborazione di Lucia Zappacosta è visitabile dal 6 al 16 novembre 2014. Dal 6 al 9 apertura 18:00-20:00, dal 10 al 16 apertura su appuntamento.

 

Per ulteriori informazioni: 347 4297755

spongecomunicazione@gmail.com

info@alviani-artspace.net

 

 

Sponge ArteContemporanea è una piattaforma di ricerca che opera nelle Marche da sette  anni. Sede operativa è il casolare dell’artista Giovanni Gaggia il quale con la collaborazione di Federica Mariani, Stefano Verri, Milena Becci, Giovanna Giannini Guazzugli,  Daniele Vimini e Davide Quadrio, invita artisti provenienti da tutta Italia e non solo ad abitare il casolare e a sovvertire l’estetica delle stanze quotidianamente vissute. Sponge negli ultimi anni è diventata una realtà indipendente riconosciuta ed apprezzata su tutto il territorio italiano: le sue proposte, collaborazioni e partecipazioni vanno su e giù per l’Italia, ad ovest come ad est, portando con sè le esperienze, l’entusiasmo, la curiosità e la voglia di partecipazione.

 

Alviani ArtSpace è il nuovo spazio di ricerca e sperimentazione sul contemporaneo di Pescara che si rivolge alle nuove tendenze dell’arte contemporanea, della cinetica, della robotica, dell’elettronica e della new media art. Per raggiungere lo spazio espositivo bisogna fare una suggestiva esperienza cinetica, un vero e proprio viaggio di iniziazione attraversando un tunnel, in bianco e nero, opera site specific realizzata per Fuori Uso 1995 da Getulio Alviani. Un lavoro che va oltre il suo tempo e luogo. La programmazione annuale vuole essere per lo spettatore un momento di scoperta e un viaggio.

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Informazioni su ''