Yo Vi

Yo Vi

Titolo

Yo Vi

Inaugura

Venerdì, 7 Aprile, 2017 - 18:00

Artisti partecipanti

Mauro de Carli R.

Presso

Spazio DueB
via Uberto da Bussero 14, Bussero (MI)

Comunicato Stampa

Mauro de Carli R.

Yo Vi

 

Da venerdì 7 aprile 2017 lo spazio DueB di Bussero inaugurerà la sua attività espositiva con opere dell’artista milanese Mauro de Carli R.

 

Inaugurazione: venerdì 7 aprile dalle 18.00

 

 

 

La capacità di dialogare con tempi diversi, dando una possibile chiave di lettura della contemporaneità, è quello che sottende i lavori artistici di Mauro de Carli R.. L’Artista, classe 1980, ha la possibilità dopo vent’anni, di mostrare sul suo territorio nativo i risultati della propria ricerca incentrata su pittura, incisione e disegno. Il luogo espositivo, infatti è collocato nel cuore del territorio Busserese e della Martesana e nasce sull’impronta dei bar dell’arte, dove “cultura bassa” e “cultura alta”, miscela dalla quale scaturiva l’humus che precede la sintesi “artistica”, si incontrano.

E’ grazie a questa premessa, rivelatrice anche degli elementi con i quali lavora de Carli, che lo spazio prende vita; la sigla dueB è un gioco di parole derivante dalla fusione del termine 2d (due dimensioni, in quanto il locale si presenterà come bar tradizionale ma anche come spazio culturale ed espositivo) con la lettera B, l’iniziale di Bussero.

In mostra, cinque tele con relative grafiche, ci parleranno del mondo presente confrontandosi con la storia. Il titolo, infatti, è richiamo alla memoria: “YO VI” è tratto da “Yo lo vi”, ovvero “Io lo vidi”, incisione dell’artista spagnolo Francisco Goya. L’opera fa parte di una serie intitolata “I disastri della guerra” attraverso la quale l’artista condanna le catastrofi avvenute durante la battaglia di indipendenza della Spagna. Goya riesce a cogliere, attraverso le caricature e il suo tipico stile grottesco, la bassezza dell’uomo in preda gli istinti primordiali.

Il titolo “YO VI” trasposto nei lavori di Mauro de Carli, richiama l’attenzione sulla situazione contemporanea in cui, secondo la lettura dell’artista, a farla da padrone sono le stesse forze primordiali ma in una veste più accattivante. Le tele, infatti, attraggono l’osservatore grazie alla bellezza dei colori e alle tinte estremamente vivaci. Insieme ad esse notiamo segni che abbozzano figure umane o scritte che lentamente si dissolvono nella trama della tela.

Tali elementi appaiono, ad uno sguardo distratto, privi di connessione: il richiamo è allo schermo televisivo dove immagini eterogenee si susseguono senza la possibilità di essere interiorizzate. Non a caso l’artista elimina qualsiasi elemento prospettico, privilegiando la dissoluzione in superficie. Non esiste una gerarchia, né tanto meno narrazione, piuttosto il nostro occhio è portato a muoversi caoticamente sulla tela, non avendo punti di ancoraggio. Davanti ad esse diventiamo inermi e tutto sembra assumere una debita distanza. È questo che ormai sembra aver preso il sopravvento: qualsiasi contenuto, anche il più tragico, può essere comunicato con una veste attraente.

 

Francesca Lucioni

 

 

Mauro de Carli R.

Sesto San Giovanni, 1980

Vive e lavora a Milano.

 

Formatosi al corso sperimentale di Arte Sacra Contemporanea presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, ha potuto assimilare diversi linguaggi delle arti visive e molteplici soluzioni espressive che trovano infine sintesi nella dimensione della pittura e della grafica. Ad una fase iniziale, incentrata sulla rielaborazione di contenuti atemporali di carattere antropologico, volti alla ricerca del difficile equilibrio tra regress delle radici e sperimentazione in progress dei linguaggi contemporanei, segue una fase successiva in cui l’attenzione è rivolta ai meccanismi, spesso strategici, dell’arte attuale e del contesto socio-politico in cui si trova. Un impegno particolare è dedicato alla grafica, ricerca del disegno come scrittura binaria, sintesi immediata del pensiero, ha realizzato inoltre diversi libri d’artista con le tecniche dell’incisione. Dal 2000 presenta il suo lavoro in diverse mostre personali e collettive in gallerie private e spazi pubblici in Italia e all’estero. E’ selezionato inoltre in diversi premi nazionali e internazionali ottenendo importanti riconoscimenti. Le sue opere grafiche e pittoriche sono presenti in diverse collezioni private e non, in Italia, Germania, Svizzera, Francia, Inghilterra, Cina, Brasile. Ha eseguito una pala d’altare nella chiesa di Lugnacco (Ivrea) e una sua opera è presente nel museo civico di Fano (PU). Dal 2008 si dedica con grande passione all’insegnamento delle discipline artistiche nelle scuole medie e superiori.

 

Scheda tecnica

 

Mostra: Mauro de Carli R. - Yo Vi

Sede: Spazio DueB, via Uberto da Bussero, Bussero (MI)

Periodo espositivo: 7 aprile 2017 – 4 giugno 2017

Inaugurazione: venerdì 7 aprile, ore 18.00

Orari: da martedì a domenica dalle ore 18.00 alle 23.00, lunedì chiuso

Ph. 02 7862 0571

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 568 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)