Where Do you Want to Go Today? - Ry David Bradley

Where Do you Want to Go Today? - Ry David Bradley

Titolo

Where Do you Want to Go Today? - Ry David Bradley

Inaugura

Mercoledì, 23 Settembre, 2015 - 19:00

Artisti partecipanti

Ry David Bradley

Presso

Brand New Gallery
Via Farini 32, Milano

Comunicato Stampa

Where Do you Want to Go Today?

Ry David Bradley

24 SETTEMBRE | 7 NOVEMBRE 2015

Opening 23 settembre 2015 ore 19-21

 

Brand New Gallery ha il piacere di presentare Where Do You Want To Go Today?, la prima mostra in Italia che presenta i nuovi lavori - dipinti e installazioni - di Ry David Bradley. Bradley espone una nuova serie di opere ispirate alle località da cui provenivano gli anonimi interlocutori che chiamarono gli uffici di Microsoft nel 1996 in seguito al lancio della campagna “Where Do You Want To Go Today?”, e degli interventi pittorici su alcuni cancelli in ferro prodotti in Italia. Le opere presentate in questa mostra si collocano in continuità con il percorso intrapreso finora dall’artista. Attraverso l’utilizzo di tinture riscaldate sulla superficie sintetica scamosciata e l’applicazione di pittura spray, l’artista manifesta il suo interesse nel rinnovare, attraverso la sua tecnica, la pratica pittorica del XXI secolo.

 

Microsoft to Drop Its “Where Do you Want to Go Today?” Campaign

GATESVILLE, WA /DenounceNewswire/ --13 dicembre, 1996 -- Microsoft Corporation ha annunciato oggi di volere sopprimere la sua campagna “Where Do You Want To Go Today?”, definendola “di straordinario successo,” ma forse un po’ troppo “straordinario.”

Mesi fa, gli uffici di Microsoft hanno ricevuto più di 770.000 tra lettere, cartoline, fax ed email che contenevano brevi messaggi, talvolta solamente una parola. Perplesso, uno dei manager degli uffici Microsoft ha inoltrato i documenti ad un investigatore privato per individuare la causa scatenante di tutti questi messaggi. “I messaggi erano in sostanza dei nomi di luoghi, come ‘Chicago’, ‘All’angono tra Fourth ed Elm,’ ‘Egitto’, ‘Tahiti’, ‘Ovunque tranne a Redmond,’ ‘Ulaan Baator’, e così via,” spiegò il manager perplesso.

La scoperta del mistero che ha occupato più di 800 linee telefoniche di Microsoft è avvenuta solo di recente. Le persone chiamavano ad ogni ora del giorno e della notte pronunciando brevi frasi e riappendendo la cornetta subito dopo. Gli operatori, con l’aiuto delle autorità locali, hanno registrato alcune di queste chiamate per rintracciare le misteriose persone all’altro capo del telefono. 

“Ho solo risposto alla loro domanda,” rispose uno di loro, a cui era stato chiesto di identificarsi e che si era addirittura offeso per la richiesta e a cui erano stati offerti addirittura dei soldi per rispondere. “Microsoft mi ha chiesto dove volevo andare, quindi, gli ho risposto.”

A quanto pare, avevano fatto così centinaia di migliaia di altre persone.

“Lo abbiamo inteso in senso retorico,” affermò Bill Gates, presidente di Microsoft, “ma, evidentemente le persone ci hanno preso alla lettera. Non c’è niente di nuovo, davvero."

Come Arrivare?

Informazioni su ''