Visioni Liquide a cura di Raffaella Barbato

Visioni Liquide a cura di Raffaella Barbato

Titolo

Visioni Liquide a cura di Raffaella Barbato

Inaugura

Sabato, 20 Maggio, 2017 - 20:30

A cura di

Raffaella Barbato

Artisti partecipanti

Maria Josè Arjona, Vincenzo Balzano, Canecapovolto, Leone Contini, Regina Josè Galindo, Silvia Giambrone, Giuseppe Fanizza -Andrea Kunkl - Giorgia Serughetti, MaraM, Masbedo, Moio & Siveli, Chiara MU, NoiSeGrUp, Pier Paolo Patti, Rosy Rox, Virginia Zanetti

Presso

Corte Paalzzo Municipale
Piazza A. Diaz, 1, Nocera Inferiore (Sa)

Comunicato Stampa

VISIONI LIQUIDE

a cura di Raffaella Barbato

--------

Sezione Arte Contemporanea

della IV Edizione La Città Incantata Film Festival

20 e 21 maggio 2017 – Corte ottocentesca della Casa Municipale, Nocera Inferiore (Sa), piazza Armando Diaz 1;  ore 20.30 presentazione, ore 21.00 inizio proiezione.

 

Il cinema può ispirare modelli comportamentali, scelte e visioni del mondo che non solo rappresentano la vita, ma la trasformano. È  dal valore didattico, culturale e formativo del linguaggio cinematografico che nasce il progetto La Città Incantata Film Festival, che oggi, nel 2017, giunge alla sua IV edizione. La rassegna promossa dal Comune di Nocera Inferiore, in collaborazione con l’associazione no profit Social Project  - che ne supporta il coordinamento -, si avvia al suo capolinea con una conclusiva Settimana del Cinema: una serie di eventi ed incontri che in modalità itinerante animeranno diverse location della città coinvolgendo un pubblico amplio, dal target differente. Tra le novità di quest’anno la nascita di una sezione di arte contemporanea a cura del critico Raffaella Barbato, che in questa edizione propone la rassegna di video arte dal titolo Visioni Liquide, di prestigio internazionale, supportata dalla concessione del Matronato della Fondazione Donnaregina di Napoli ed il Patrocinio della Fondazione Filiberto Menna - Centro Studi d'Arte Contemporanea- di Salerno.

 

La rassegna video Visioni Liquide si configura come un dialogo a più voci su differenti emergenze contemporanee; un palinsesto visivo di questa “società liquida", così definita da Zygmunt Bauman (filosofo e accademico polacco, scomparso nel mese di gennaio di quest'anno). Lo studioso afferma nei suoi lunghi anni di studi e riflessioni, che l'incertezza che attanaglia la società moderna deriva dalla trasformazione dei suoi protagonisti da produttori a consumatori; in particolare, Bauman nei suoi scritti sottolinea la stretta connessione tra concetti/dimensioni quali il consumismo e la creazione di rifiuti umani, la globalizzazione e l'industria della paura, lo smantellamento delle sicurezze e una vita liquida sempre più frenetica. Il progresso tecnologico che si sviluppa sempre più velocemente, lascia indietro lo sviluppo delle coscienze e dei rapporti umani e il valore dell’esistenza umana e della vita è sempre più spesso subordinato al valore della materia ed alle nevrosi del possesso. La rassegna, partendo dall’esigenza di smuovere e fortificare una coscienza critica comune, propone una visione a 360 gradi di questo “nostro contemporaneo liquido” offrendo allo spettatore - e invitando ad - una serie riflessioni socio-politiche, geopolitiche, socio-economiche, relazionali, esistenziali, attraverso il linguaggio delle immagini in movimento, affrontato con modalità e differenti articolazioni: dalla video performance al docufilm, dal video narrativo a quello metaforico/sperimentale.

In rassegna i lavori video di: Maria Josè Arjona (Spirit, 2014, 8’52”), Vincenzo Balzano (Nan, 2016 2’54”), Canecapovolto (Non Credo, 2014, 6’53”), Leone Contini (Un popolo di trasmigratori, 8’13”), Regina Josè Galindo (Nadie atraviesa la región sin ensuciarse, 2015, 5’38” ), Silvia Giambrone (Nobody’s Room, 2015, 9’49”), Giuseppe Fanizza e Andrea Kunkl (in collaborazione con la sociologa Giorgia Serughetti; Mare Nostrum - Immaginari di confine, 2010, 28’35”), MaraM (Sulla Soglia, 2013, 9’30”) , Masbedo (Tralalà, 2012, 52’), Moio & Sivelli (Likea seagull: Bari, Ancona, Venezia,Trieste, 2016, 1’59”), ChiaraMU (Incontro nel tè/Cha Yudao, 2016 16’56”), NoiSeGrUp (Mg3Si2O5(OH)4 suite for cello solo, 2012, 3’58”), Pier Paolo Patti (Wor(l)dess, 2017, 5’45”), Rosy Rox (BorderLINE, 2015, 6’11”), Virginia Zanetti (I pilastri della terra, 2016, 1’13”).

Si ringrazia per la collaborazionee le courtesy: la Galleria Crearte (Oderzo,Treviso), la Fondazione Filiberto Menna (Salerno), Prometeo Gallery di Ida Pisani (Lucca).

Supportano le attività e gli eventi del Festival: Centro Studi Medea, Amnesty International (Gruppo 261 - Agro nocerino-sarnese), Risorgimento Nocerino,  OCPG, Confcommercio Nocera Inferiore e Nocera Superiore, Forum Nazionale dei Giovani, Garante Infanzia e Adolescenza, Assostampa Valle del Sarno. Partecipano: Napoli Film Festival, Social World Film Festival, Cortisonanti. Con La collaborazione di  Film Commission Regione Campania. 

 

Coordinamento, segreteria organizzativa e comunicazione:

Laura Arena|3930302246

Stefania Vecchione|3406461085

Per info: pagina Facebook La Città Incantata – Film Festival

www.lacittaincantata.net

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 769 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)